Cronaca

Una coppia di giovani ha abbandonato il figlio di un anno seduto su un passeggino, durante la Sagra della pesca di San Sperate.

Poco dopo mezzanotte, in San Sperate, durante la 58ª sagra della pesca, i carabinieri della stazione locale hanno ricevuto una segnalazione di un bambino di circa un anno di età, seduto su un passeggino, abbandonato, da parecchi minuti, in mezzo alla folla. Accorsi immediatamente, hanno rintracciato il bimbo prendendosene cura. In questo frangente è sopraggiunta una coppia, entrambi in evidente stato di ubriachezza, che hanno reclamato il bambino dicendo di esserne i genitori. Si tratta di due giovani, entrambi ventiquattrenni, di Cagliari e residenti a Villasor, già conosciuti alle FF.OO. Lui operaio e lei disoccupata.
Accompagnati in Caserma, anche per poter adottare adeguate misure a tutela del bambino, il prevenuto, padre del piccolo, ha perso il controllo ed è andato in escandescenza, ha sferrato un calcio ad una presa di corrente, danneggiandola, ed ha aggredito un appuntato, provocandogli lesioni al braccio, fortunatamente di lieve entità. Ricondotto alla calma, è stato arrestato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Condotto agli arresti domiciliari nella sua casa di Villasor, domani mattina verrà presentato davanti al Giudice del Tribunale di Cagliari per la direttissima. Insieme alla compagna, nei confronti della quale i militari procedono in stato di libertà, dovrà rispondere anche dell’abbandono di minore e di ubriachezza molesta.

I fatti sono stati segnalati anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Cagliari che si occuperà di adottare adeguate misure a tutela del bambino che, nel frattempo, è stato provvisoriamente affidato alle cure dei nonni.

Comments

comments

Leave a Reply