Concorsi

15 esponenti di minoranza hanno presentato in Consiglio regionale un’interrogazione all’assessore del Lavoro per sollecitare la conclusione del concorso per 89 funzionari ASPAL.

15 esponenti di minoranza hanno presentato in Consiglio regionale un’interrogazione all’assessore del Lavoro per sollecitare la conclusione del concorso per 89 funzionari ASPAL. Il bando, pubblicato dall’Agenzia regionale per il Lavoro nel mese di Luglio dello scorso anno, ha visto nel mese di dicembre la partecipazione di oltre 3.800 laureati per il test preselettivo. Dal 4 marzo 2019, data in cui quasi 1000 idonei hanno svolto la prova scritta, non si sa più niente.

Francesco Agus, primo firmatario, evidenzia l’urgenza di concludere definitivamente il procedimento avviato oltre un anno fa: «Il concorso ASPAL è l’unica rilevante selezione di personale laureato attualmente in campo in tutta la Regione. Ritardare ancora la conclusione del concorso rischia di esporre l’agenzia a pesanti difficoltà organizzative. I recenti interventi statali su pensionamenti e politiche attive del lavoro, da un parte riducono progressivamente il personale in organico nelle pubbliche amministrazioni, dall’altra compartano aumenti dei carichi di lavoro nelle agenzie del lavoro non gestibili senza adeguati interventi di reclutamento di nuovo personale.»

«Si tratta, soprattutto – sottolinea Francesco Agus – di dare un risposta definitiva a centinaia di laureati che hanno investito tempo ed energie, a volte anche sacrificando lavori precari per dedicarsi a tempo pieno alla speranza di conquistare un posto di lavoro definitivo e all’altezza del loro bagaglio culturale e professionale.»

Con l’interrogazione, inoltre, si chiede alla Giunta di verificare la possibilità di utilizzare le graduatorie che si formeranno all’esito delle procedure selettive ASPAL anche per l’acquisizione del personale per il rafforzamento dei Centri per l’Impiego previsto con norme e risorse statali a partire dal 2019.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply