Cronaca

I carabinieri della Compagnia di Iglesias hanno arrestato un marocchino 38enne, da tempo residente a Gonnesa, che nel 2015 violentò una donna del posto.

I carabinieri della Compagnia di Iglesias hanno arrestato un marocchino 38enne, da tempo residente a Gonnesa, riconosciuto colpevole di violenza sessuale in danno di una donna del posto; al termine del procedimento penale la condanna è diventata definitiva e l’uomo è stato rintracciato ed arrestato. I fatti si sono svolti nel giugno 2015, quando dal Pronto Soccorso del C.T.O. di Iglesias giunse una richiesta di intervento al 112: nella serata di quel 9 giugno, infatti, si era presentata una donna, all’epoca 46enne, che riportava tutti i segni di una violenza sessuale; al termine degli accertamenti e dei protocolli sanitari, la donna formalizzò una querela contro B.M., allora 33enne, con precedenti di polizia, dalla quale scaturirono le indagini dei carabinieri e poi il processo. L’uomo fu condannato sia in primo che in secondo grado, ma la sentenza è divenuta definitiva solo ieri, all’esito del rigetto per inammissibilità da parte della Corte di Cassazione; gli stessi carabinieri della stazione di Gonnesa lo hanno rintracciato ed arrestato, prima di accompagnarlo presso la casa circondariale di Uta, ove espierà la propria pena.

Comments

comments

Leave a Reply