Cronaca

I carabinieri di Cagliari hanno arrestato due giovani per lesioni a pubblico ufficiale e possesso di diverse dosi di stupefacenti e arnesi da scasso.

I carabinieri della sezione Radiomobile della Compagnia di Cagliari hanno arrestato due giovani per lesioni a pubblico ufficiale e possesso di diverse dosi di stupefacenti e arnesi da scasso. I due giovani, M.T. e M.S. entrambi 18enni, di Assemini, la notte scorsa si aggiravano in viale Elmas con un furgone sospetto e senza fermarsi al controllo dell’equipaggio del Radiomobile, si sono dati alla fuga per il centro abitato per oltre 15 km a folle velocità. Percorse via dell’Artigianato e via Monastir, si sono infilati in via Tiepolo e si sono trovati in trappola in piazza Sforza. A quel punto, i carabinieri si sono avvicinati al furgone ma l’autista, con diverse manovre di retromarcia, ha tentato di investire i militari, nel frattempo usciti dall’abitacolo, per darsi nuovamente alla fuga, in direzione SS 195. L’inseguimento è proseguito con l’ausilio di un secondo equipaggio del Radiomobile giunto in ausilio. I due giovani, a quel punto messi alle strette, si sono diretti verso il Porto Canale, dove sono stati definitivamente bloccati ed immobilizzati dopo un tentativo di fuga a piedi.

I due giovani, sottoposti a perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di diverse dosi di stupefacenti e di arnesi da scasso. Inoltre, M.T., alla guida del furgone, è risultato essere sprovvisto di patente di guida per non averla mai conseguita ed il furgone privo di assicurazione. Tradotti entrambi in Tribunale il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei loro confronti l’obbligo di dimora con obbligo notturno e dovranno rispondere anche del reato di lesioni a pubblico ufficiale, dal momento che hanno procurato lesioni ai militari nel corso della fase di immobilizzazione.

Comments

comments

Leave a Reply