Immigrazione

15 migranti algerini sono stati intercettati la notte scorsa dalla Capitaneria di porto di Sant’Antioco al largo di Cala Piombo e sono stati fatti sbarcare al porto di Sant’Antioco.

La notte scorsa, intorno alle ore 2.00, la Capitaneria di porto di Sant’antioco ha intercettato al largo delle coste di Cala Piombo (Teulada) un barchino in legno, con motore fuoribordo da 40cv, mod. Enduro, con a bordo 15 migranti, algerini maschi, di cui uno minore. I migranti sono stati fatti sbarcare al porto di Sant’Antioco, dove ad aspettarli vi erano i carabinieri della stazione di Teulada. I militari, nell’espletamento delle formalità di rito, accortisi che uno di loro avvertiva dolori addominali, hanno subito chiamato i sanitari del 118 che lo hanno trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sirai di Carbonia, per approfondimenti medici, mentre gli altri 14 sono stati accompagnati al centro di prima accoglienza di Monastir, per essere identificati. Al momento, è in corso un nuovo intervento da parte dei carabinieri della stazione di Giba per un barchino con 8 migranti segnalato al largo di Porto Pino, dove i militari sono accorsi per rintracciarli.

Comments

comments

Leave a Reply