Sanità

La ConsultAnzianIglesias interviene con decisione per rivendicare servizi sanitari adeguati nel territorio della ASSL del Sulcis Iglesiente.

«Ancora una volta dobbiamo denunciare disfunzioni nei servizi sanitari del nostro territorio che creano gravi disagi e sofferenze ai cittadini e in modo particolare agli anziani. Attrezzature e macchinari come la Risonanza Magnetica del CTO indispensabili per fare accertamenti, scoprire, identificare malattie o valutare lesioni o anomalie articolari, che servono per definire interventi immediati, restano inutilizzate e ferme per lungo tempo per ragioni inaccettabili. A tutto ciò, si aggiunge la carenza di personale e, soprattutto, degli anestesisti che rende ancora più critica la situazione rinviando a sine die interventi ospedalieri urgenti che potrebbero invece essere eseguiti momentaneamente anche in altri ospedali del territorio. Restano inascoltate le proteste dei pazienti affetti da patologie dolorose che chiedono semplicemente il legittimo diritto all’immediatezza delle cure. Pazienti che vengono sbattuti per settimane da un ospedale all’altro con rimpallo di responsabilità e con motivi assurdi ed incomprensibili. Ci domandiamo dove sono finiti i progetti, i piani e i buoni propositi per realizzare una vera eccellenza nel Sulcis Iglesiente.»

La ConsultAnzianIglesias interviene con decisione per rivendicare servizi sanitari adeguati nel territorio della ASSL del Sulcis Iglesiente, dove le emergenze si ripetono a cadenza crescente.

«Sollecitiamo le istituzioni e le organizzazioni sindacali – conclude la ConsultAnzianIglesias -, ad intervenire con decisione e prendere atto di tutte le iniziative necessarie ed opportune nei confronti dei vertici della ASSL, per dare immediatezza e soluzione ai gravi problemi della sanità del territorio e per assicurare ai cittadini le cure migliori e più efficaci.»

Comments

comments

Leave a Reply