Libri

Venerdì, 11 ottobre, a Portoscuso, sarà presentato il romanzo “A tie solu bramo”, dello scrittore cagliaritano Giulio Neri, pubblicato dalla casa editrice Il Maestrale.

Venerdì, 11 ottobre, a Portoscuso, sarà presentato il romanzo “A tie solu bramo”, dello scrittore cagliaritano Giulio Neri, pubblicato dalla casa editrice Il Maestrale.
L’appuntamento è per le 18,30, nella Sala Alcoa della Biblioteca Comunale. Oltre all’autore sarà presente Ciro Auriemma, relatore della serata, ed è previsto l’intervento di Sara Marrocu, assessore della Cultura del comune di Portoscuso.

L’autore

Giulio Neri (1978), antiquario e scrittore cagliaritano, ha esordito nel 2016 con il romanzo Carta Forbice Sasso. Memorie senza raccordo, edito da Asterios Edizioni (Trieste). La seconda pubblicazione è avvenuta nel 2018 con la casa editrice nuorese Il Maestrale: il romanzo A tie solu bramo è, al momento, la sua opera più nota.

Tra le attività legate alla letteratura, cura uno spazio dedicato ai libri sul sito d’informazione Casteddu Online.

A tie solu bramo

In due mesi, in un paese del sud Sardegna, nessuno è riuscito a capire che ci è venuta a fare Clelia Boero, la Torinese. Sfuggente e taciturna, se ne va in giro da sola a fumare e a leggere romanzi lunghi presi in prestito dalla biblioteca: malvista come il gruppo di extracomunitari che occupano la locanda in cui lei soggiorna. Solo Alfredo, il bibliotecario, tenta di stabilire con lei un rapporto e fa in tempo ad avvertire nella straniera la resa completa di chi ha accettato il proprio destino. Quale sia questo destino, Alfredo non potrà scoprirlo.

Dopo il loro ultimo incontro in sala-lettura Clelia scompare ma la misteriosa scomparsa è, a rovescio, solo l’inizio di un romanzo che, con seducente movimento a ritroso nel tempo, rivela la storia di Clelia, sfrangiandosi nei punti di vista delle persone che hanno gravitato intorno alla esistenza di una irriducibile idealista animata da sogni rivoluzionari.

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply