Regione

Carla Cuccu (M5S): «I cittadini hanno diritto di conoscere l’attività della Giunta regionale, senza dover presentare credenziali».

«E’ assurdo che la persona interessata a una delibera della giunta regionale debba far conoscere la sua identità. L’uso della email per accedere alle delibere, infatti, può diventare uno strumento pericoloso di identificazione e di controllo su chi vuole consultare le delibere.»

Carla Cuccu, consigliere regionale del M5S, replica così alle dichiarazioni dell’assessore degli Affari Generali, Valeria Satta, sulle nuove modalità di consultazione delle delibere della Giunta regionale decorrenti dal 4 novembre 2019.

«La trasparenza è legata alla libertà – aggiunge Carla Cuccu -. Per questo attendo una risposta dal Presidente Solinas alla mia interrogazione nella quale ritenevo opportuno continuare a garantire la completa e tempestiva consultazione degli atti senza la necessità di ricevere una notifica nella casella di posta elettronica su quando la delibera verrà pubblicata nel sito della regione. In nome della trasparenza sarebbe molto più semplice ed agevole far conoscere ai cittadini il termine entro il quale le delibere vengono pubblicate piuttosto che ricorrere a tali espedienti. E’ su questa aggressione ai principi democratici dell’agire della pubblica amministrazione – conclude Carla Cuccu – che il M5S continuerà a vigilare per assicurare la dovuta la trasparenza e la pubblicità degli atti amministrativi.»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply