Ambiente / Rifiuti

Michele Giua (M5S): «Blocchiamo l’ampliamento della discarica gestita dalla società Ecoserdiana S.p.A. in località Su Siccesu e S’Arenaxiu, in comune di Serdiana».

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Giua rinnova il suo appello al presidente della Regione Christian Solinas e all’assessore dell’Ambiente contro l’ampliamento della discarica gestita dalla società Ecoserdiana S.p.A. in località Su Siccesu e S’Arenaxiu, in comune di Serdiana, che dista soli 700 metri dalle aree che ricadono in territorio del comune di Donori.

«Il sindaco di Donori ci ha fatto sapere di aver presentato ricorso al Tar contro l’ampliamento della discarica della Ecoserdiana – spiega Michele Ciusa, che già lo scorso settembre al riguardo aveva presentato un’interrogazione in Consiglio regionale -. Con dispiacere possiamo quindi constatare che gli amministratori dei Comuni della Sardegna si trovano costretti a rivolgersi a un tribunale per chiedere che la salute dei propri concittadini venga tutelata. Il caso della Ecoserdiana è emblematico: in un’area artigianale di pregio in cui vengono prodotte le eccellenze enogastronomiche del Parteolla, la Regione ha concesso ulteriore spazio a un impianto che preoccupa gli abitanti della zona per il rischio di grave inquinamento.»

«Dopo gli esiti delle ultime analisi effettuate nei pozzi spia dall’Arpas essere preoccupati è il minimo che si possa fare. I tecnici dell’Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente hanno evidenziato che da almeno 7 anni l’area risulta contaminata da manganese e ferro in quantità non conformi alla normativa vigente. Ciononostante, con la delibera n° 19/24 del 23 maggio di quest’anno, la Giunta ha espresso giudizio positivo di compatibilità ambientale sul potenziamento dell’impianto. In attesa della decisione del Tribunale amministrativo sardo – conclude Michele Ciusa -, porto la mia solidarietà al sindaco di Donori e a tutti i cittadini della zona e mi rivolgo alla Giunta con l’auspicio che rivaluti la sua posizione.»

 

 

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply