Concorsi

Polizia locale a tempo indeterminato. In Abruzzo 15 posti a concorso. Scadenza RAVVICINATA.

Il comune di Vasto ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di 15 posti di agenti di Polizia locale.
​Categoria giuridica C, con riserva del 40% dei posti ai titolari di rapporto di lavoro a tempo determinato, che abbiano maturato almeno 3 anni alle dipendenze del Comune.
Oltre ai requisiti ordinari sono previsti, fra gli altri, i seguenti requisiti specifici:

  • diploma di istruzione secondaria superiore di durata quinquennale, o equipollente
  • patente di abilitazione alla guida di autoveicoli di categoria B senza limiti
  •  patente di abilitazione alla guida di motocicli CAT. A2 se l’età posseduta è compresa tra i 18 e i 20 anni compiuti alla data di scadenza del bando; CAT. A se l’età posseduta è di almeno 20 anni e non più di 24 anni e l’interessato è stato titolare della patente di CAT. A2 per almeno 2 anni alla data di scadenza del bando; CAT. A se l’interessato ha compiuto 24 anni alla data di scadenza del bando
  • possesso dei requisiti psico-fisici previsti per il porto d’armi
  • ulteriori requisiti di idoneità psicofisica previsti dall’art.58 del Regolamento del Corpo della Polizia Locale di Vasto per lo svolgimento dei servizi istituzionali della Polizia Locale e facenti parte delle mansioni proprie dei posti messi a concorso, con particolare riferimento ai servizi operativi esterni, sia in forma appiedata che a bordo di veicoli di servizio, articolati su fasce orarie anche pomeridiane, serali, notturne e festive con impiego di turni. I candidati non devono trovarsi in alcuna delle cause di esclusione previste agli artt. 58 e 59 del Regolamento del Corpo
  • non essere stato ammesso a prestare servizio civile e non essere contrario al porto d’armi e all’uso delle armi. Agli obiettori di coscienza che sono stati ammessi a prestare il servizio civile è vietato partecipare ai concorsi per qualsiasi impiego che comporti l’uso delle armi. La disposizione non si applica ai cittadini che hanno rinunciato allo status di obiettore di coscienza
  • non trovarsi nella condizione di disabile di cui all’art. 1 della legge 68/99.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una prova pre-selettiva a test, sulle materie oggetto di esame, nel caso che il numero dei partecipanti sia superiore a 100.
Le prove saranno articolate come segue:

  • Prima prova scritta, risoluzione di alcune problematiche di natura giuridica ed amministrativa, attinenti alle materie di competenza della Polizia locale.
  • Seconda prova scritta di carattere teorico-pratico, consistente nella redazione di uno o più atti in materia di Circolazione stradale, Depenalizzazione, Edilizia, Commercio e Annona, Pubblica Sicurezza
  • Prova pratica, guida di autoveicoli e motocicli a disposizione della Polizia locale.
  • Prova orale, consisterà in un colloquio individuale sulle materie di esame, diretto a verificare il grado di preparazione del candidato, la sua capacità espositiva e gli aspetti relazionali che lo contraddistinguono. Il colloquio potrà anche, a discrezione della Commissione, prevedere una valutazione delle attitudini nonché competenze concettuali e metodologiche dei candidati rispetto al ruolo di agente di polizia locale In tal caso la Commissione giudicatrice potrà essere integrata da un esperto in psicologia e di tale valutazione si terrà conto in sede di determinazione del punteggio inerente la prova orale. L’accertamento della conoscenza dei principali strumenti di ausilio informatico nell’attività di un ente locale, nonché l’accertamento della conoscenza della lingua inglese sarà effettuato in occasione della prova orale. A tal fine, la Commissione potrà essere integrata da Commissari esperti nelle predette materie

Ulteriori informazioni anche sulle modalità di invio della domanda di partecipazione sono contenute nel bando ufficiale.
La scadenza per l’invio delle candidature è il prossimo 19 dicembre 2019.

Comments

comments

Leave a Reply