Sanità

Il gruppo dei Progressisti sprona la Giunta regionale ad impegnarsi per risolvere le criticità inerenti il servizio di elisoccorso di Muravera.

Il gruppo dei Progressisti sprona la Giunta regionale, con un’interrogazione presentata oggi, ad impegnarsi per risolvere le criticità inerenti il servizio di elisoccorso di Muravera, gestito dal Servizio sanitario di emergenza realizzato dall’AREUS con elicotteri. Dal territorio del Sarrabus arrivano forti preoccupazioni per il fatto che siano state scelte aree di “fortuna” per l’atterraggio dell’elicottero, in particolare il campo sportivo del Comune di San Vito. Tale zona, certamente non adeguata, è causa di ritardi e apprensioni nelle operazioni di soccorso. Il servizio di elisoccorso è fondamentale soprattutto per le patologie come l’infarto, l’ictus ed il trauma maggiore, nelle quali  l’efficacia delle cure è legata indissolubilmente alla rapidità dell’intervento. Per queste ragioni si rende «necessario ripristinare la piena operatività della piattaforma d’atterraggio presso l’Ospedale San Marcellino di Muravera che parrebbe essere stata trasformata in area parcheggio per autovetture», sottolinea la consigliera regionale Laura Caddeo, prima firmataria dell’interrogazione.

I consiglieri regionali dei Progressisti chiedono al presidente della Regione ed all’assessore regionale dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale di ripristinare, nei territori del Sarrabus, un servizio di elisoccorso urgente che garantisca il rispetto dei tempi stabiliti dal Ministero della salute nel documento “urgenza-emergenza” ed eviti quindi situazioni di grave pericolo di vita per i cittadini.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply