Ambiente

Rai Uno, domenica 19 gennaio, alle 12.20, dedicherà un’intera puntata di “Linea Verde” all’Iglesiente, Sardegna selvaggia.

Rai Uno, domenica 19 gennaio, alle 12.20, dedicherà un’intera puntata di “Linea Verde” all’Iglesiente, Sardegna selvaggia.

Una zona della Sardegna in cui lo straordinario fascino della natura incontra tradizioni agropastorali e siti di archeologia industriale di grande interesse. Siamo nella Sardegna Sud-Occidentale, in viaggio tra l’Iglesiente e l’Arburese: Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli, con la partecipazione di Peppone Calabrese, si muoveranno tra aziende agricole e scenari naturalistici unici nel Mediterraneo, a cominciare da Piscinas, con le sue dune alte fino a 60 metri.

Il tema storico delle miniere dell’Iglesiente sarà affrontato a Buggerru e a Porto Flavia, dove le antiche miniere sono state trasformate in luoghi di memoria e di attrazione per i turisti. A Montevecchio, che fu la più grande miniera di piombo d’Europa, il territorio porta ancora i segni della stagione estrattiva, anche se la natura sta via via riconquistando il suo spazio. All’ombra maestosa del Monte Arcuentu, incontreremo dei pastori che portano avanti l’antica tradizione dell’allevamento della pecora nera di Arbus. Sempre ad Arbus, un mastro coltellinaio racconterà la sapienza artigianale dei coltellinai sardi. A Gonnosfanadiga, zona tradizionalmente agricola, si parlerà di olio, con la raccolta della “nera di Gonnos” – oliva da olio e da tavola, e con la lavorazione del lentisco, bacca tipica della macchia sarda, da cui si estrae un olio benefico.

Da non dimenticare le grandi tradizioni culinarie sarde, come “is suppas”, realizzata con il pane “moddizosu” e “sa fregula”, piatti nati dalle abitudini frugali dei contadini e diventati grandi protagonisti della tavola.

Linea Verde è un programma di Camillo Scoyni e Nicola Sisto, e di Giuseppe Bosin, Dario Di Gennaro, Lucia Gramazio, Carola Ortuso, Yari Selvetella. Regia di Luciano Sabatini. Produttore esecutivo Federica Giancola.

Linea Verde con Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply