Eventi

Grande partecipazione, sabato 15 febbraio, a Sant’Antioco, alla sfilata del Carnevale 2020

Sabato 15 febbraio si è svolta, a Sant’Antioco, la sfilata di carnevale organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione col Centro Commerciale Naturale “Welcome to Sant’Antioco” e dall’associazione culturale “Su Forti”. E’ stata molto apprezzata la partecipazione delle maschere tradizionali sarde “Su Maiomoni e Is Ingestus” di Tertenia, “S’Urtzu e su Pimpironi” di Sadali, “Mustayonis” e “S’Orku Foresu” di Sestu, “I Tamburini” e “I Trombettieri” di Oristano.

Hanno sfilato nove carri e cinque gruppi a piedi provenienti da diversi paesi del Sulcis, per un totale di circa 1.200 figuranti. Grande successo di pubblico, tantissimi bambini, per una festa carnevalesca intitolata alla solidarietà, in favore della ricostruzione del Waikiki, il locale sul lungomare di Sant’Antioco, andato in fumo nella notte del 7 febbraio.

Simpaticissimi e molto allegri i gruppi, da “Grease” a “Fantasy”, alle “Palle di vetro” rappresentative di nazioni e città famose, a “Oceania” sino ad arrivare agli “Irlandesi” di San Giovanni Suergiu che hanno poi occupato il primo posto sul podio delle premiazioni, ai “Mamma Africa” di Sant’Antioco, arrivati secondi e ai “Souvenirs” di Calasetta, premiati quali miglior gruppo a piedi.

La raccolta fondi per il “Waikiki” non è stata portata avanti solo dalle bancarelle delle leccornie, ma anche dai primi due classificati che hanno deciso di donare al “Waikiki” il loro premio in danaro. Una bella iniziativa che ha saputo unire il divertimento alla solidarietà, in vista di un futuro in cui non succedano più “atti vili”, che colpiscono e rattristano intere comunità.

Nadia Pische

                     

 

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply