Sanità

E’ attivo da ieri anche il numero verde 800197500, per il Filo diretto psicologico Coronavirus COVID-19

E’ attivo da ieri anche il numero verde 800197500, per il Filo diretto psicologico Coronavirus COVID-19, che si aggiunge al  numero telefonico 3791663230, operativo da lunedì 2 marzo: tutti i giorni, dalle 17.00 alle 19.00 è possibile chiamare questi due numeri  per avere assistenza psicologica gratuita in riferimento al Coronavirus COVID-19. Anche la Croce Rossa regionale ha aderito da due giorni all’iniziativa dell‘Ordine degli Psicologi della Sardegna, in collaborazione con Psicologi per i Popoli, SIPEM e EMDR ITALIA, con il coordinamento della Protezione Civile.
«Stiamo ricevendo numerose telefonate – ha detto Angela Quaquero, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Sardegna con una tendenza alla crescita, segno  di una esigenza di informazione, ma anche di conforto da parte dei cittadini:  la paura, per sé, ma soprattutto per i propri cari, familiari malati o con fragilità o figli minori, è il sentimento più diffuso. Non bisogna vergognarsi di avere paura, perché la paura è giustificata e  ci protegge, è il panico che ci può danneggiare.»
Dare informazioni corrette, attenersi alle indicazioni e procedure che sono state mese in campo dal sistema sanitario, a livello nazionale e regionale, è indispensabile per dare la serenità necessaria  per fronteggiare la situazione di emergenza.
«A tale proposito – ha aggiunto Angela Quaquero – purtroppo, dobbiamo constatare il dànno creato dalla diffusione incontrollata di notizie attraverso i social: il sistema sta funzionando, gli operatori sanitari stanno rispondendo con alta professionalità e dedizione, nonostante le criticità pur presenti. Tranquillizzare le persone, non significa sminuire o sottovalutare i rischi, ma significa aiutarle da un lato a gestire la paura, ma anche a valorizzare le proprie “risorse”, a capire che ce la possono fare!»
Grazie alla disponibilità degli psicologi e degli specialisti volontari, l’Ordine degli Psicologi sta valutando l’opportunità di raddoppiare il numero di ore  per la consulenza gratuita, viste le richieste in aumento e l’evoluzione del fenomeno: «La consulenza psicologica gratuita – ha concluso Angela Quaquero – è a disposizione di tutti coloro che ne sentano la necessità, non solo i cittadini comuni o con familiari e/o problematiche particolari, ma anche gli operatori socio sanitari, sottoposti a un super lavoro e  a uno stress piuttosto  pesante, dovuta alla particolare emergenza che debbono fronteggiare».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply