Cultura

Iniziativa di PD e LeU in Consiglio regionale «per ridare voce ai cori sardi»

I consiglieri regionali del Partito democratico e di Leu, primo firmatario Roberto Deriu, sollecitano la Regione affinché disponga con urgenza la ripartenza della Coralità sarda nelle attività svolgibili nel rispetto delle disposizioni di prevenzione e contenimento della diffusione epidemiologica da Coronavirus.
«Al momento non è in corso alcun tipo di ragionamento sulla possibilità, per i Cori della Sardegna, di poter riprendere le attività di prove, esercitazioni e formazione di nuovi aspiranti coristi, che possono essere svolte nel rispetto delle norme di sicurezzadenunciano i consiglieri -. Una situazione che sta creando non pochi problemi alle numerose associazioni del settore che dovranno rinunciare alla consuetudinaria stagione concertistica estiva, e delle future stagioni, e di conseguenza alla principale fonte economica ad esse destinata, caratterizzata dai rimborsi necessari per la copertura di tutte le spese.»
«I Cori rappresentano un eccezionale patrimonio culturale per l’Isola, oltreché una preziosa occasione di incontro, crescita individuale, e condivisione di una passione che coinvolge e anima la Sardegna in tutte le sue stagioni concludono i consiglieri -. Per questi motivi risulta indispensabile prevedere la loro ripartenza attraverso un finanziamento ai comuni, così da permettere a questi ultimi di individuare delle strutture adatte a svolgere le attività dei Cori in assoluta sicurezza. Una misura necessaria per salvaguardare e conservare un patrimonio unico della Sardegna.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply