Enti locali

L’ex assessore Orietta Mura abbandona la maggioranza nel Consiglio comunale di Portoscuso

Nel corso della riunione del Consiglio comunale di Portoscuso svoltasi questa sera, l’ex assessore Orietta Mura ha annunciato la decisione di lasciare il gruppo di maggioranza e di essere passata all’opposizione, senza associarsi ad alcun gruppo esistente.
«Era da tempo che riflettevo sull’appartenenza alla maggioranza – spiega Orietta Mura -. Ho cercato di continuare a rendermi disponibile ad un confronto aperto e al dialogo, anche dopo che il Sindaco mi ha tolto la fiducia, revocandomi l’incarico assessoriale che ho sempre svolto con il massimo impegno e responsabilità, ma non ho riscontrato alcuna volontà reale a collaborare.»

«La totale indifferenza ed il mancato rispetto professionale, e spesso anche personale – ha aggiunto Orietta Mura -, mi ha portato alla consapevolezza di non poter più sostenere scelte politiche non condivise e che non sempre coincidono con il primario interesse della nostra Comunità. Sottolineo che sono e sarò sempre pronta a mantenere un atteggiamento responsabile e propositivo per il bene del mio Comune. Voterò e sarò collaborativa per i provvedimenti che riterrò quindi condivisi e condivisibili.»

Orietta Mura, dopo le elezioni della primavera 2017, nelle quali risultò la consigliera più votata (346 preferenze) nella lista “Portoscuso Insieme” che vinse le elezioni e confermò Giorgio Alimonda nella carica di sindaco, ricevette le deleghe assessoriali dei Servizi Socio-Assistenziali, della Famiglia e della Pubblica istruzione (aveva ricoperto il ruolo di consigliere con deleghe alla Cultura e alla Pubblica istruzione nella precedente consiliatura). Venne sfiduciata dal sindaco Giorgio Alimonda e sostituita con Elena Marras, dopo le elezioni regionali del 24 febbraio. Giorgio Alimonda motivò la sua decisione «con il venir meno della fiducia che era stata alla base del rapporto iniziato nella precedente consiliatura e proseguito dopo le elezioni comunali del 2017» e disse «che la sua decisione ha origini precedenti alle ultime elezioni regionali», che hanno visto entrambi candidati alla carica di consigliere regionale, in due liste diverse, della stessa coalizione di centrodestra (il sindaco nella lista Sardegna Civica, nella quale ha ottenuto 1.014 preferenze personali, l’assessore nella lista Fratelli d’Italia, nella quale ha ottenuto 289 preferenze personali), affermazioni contestate da Orietta Mura, che ha sostenuto di non aver mai avuto sentore di problemi prima delle candidature alle elezioni regionali.

Al termine di un aspro dibattito, Orietta Mura disse, che per rispetto degli elettori che l’avevano votata due anni prima, nonostante non condividesse le motivazioni che portarono il sindaco a toglierle le deleghe, al momento sarebbe rimasta in maggioranza ed avrebbe valutato le proposte che, di volta in volta, avrebbe presentato la maggioranza in Consiglio, prima di decidere se sostenerle o meno.

La decisione odierna non sorprende. Il 22 marzo 2019 titolammo così l’articolo che annunciava la sua decisione di restare, comunque, in maggioranza: «Orietta Mura estromessa dalla Giunta Alimonda non chiude le porte alla maggioranza di “Portoscuso Insieme” (per ora).»

Giampaolo Cirronis

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply