Ambiente

Fronte compatto dei sindaci di 7 Comuni contro il progetto del parco eolico marino, domattina si ritroveranno all’assessorato dell’Ambiente

Sale alta la protesta e cresce la mobilitazione dei Sindaci contro il progetto che prevede la realizzazione di un mega parco eolico marino nel mare della Sardegna Sud Occidentale. I primi cittadini dei comuni di Arbus, Buggerru, Carloforte, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias e Portoscuso, riuniti d’urgenza ad Iglesias, per esaminare la richiesta formulata dal ministero dell’Ambiente e dalla Regione Autonoma della Sardegna, relativamente all’installazione di un parco eolico marino di 42 turbine lungo la costa che va dall’Isola di San Pietro al litorale di Arbus, in una nota diffusa questa sera, «esprimono viva preoccupazione per l’impatto ambientale che un simile progetto avrà sul paesaggio e sull’ecosistema di una delle zone costiere più caratteristiche ed incontaminate della Sardegna, certi che progetti come quello in questione vanificherebbero tutti gli sforzi comuni messi in campo negli anni per la valorizzazione turistica dell’intero Territorio».

I Sindaci «rilevano come sia assolutamente irrituale la richiesta loro rivolta di una valutazione esclusivamente consultiva, da fornire entro pochissimi giorni, procedura che renderebbe impossibile coinvolgere le comunità locali e approfondire da un punto di vista scientifico, tecnico e politico, una questione che potrebbe avere conseguenze devastanti».

Per questo motivo, i Sindaci preannunciando una fortissima mobilitazione con il coinvolgimento delle proprie comunità, «si sono autoconvocati nella tarda mattinata di domani, martedì 4 agosto, presso la sede dell’Assessorato Regionale dell’Ambiente, per un confronto tecnico-politico con le Istituzioni regionali».

Comments

comments

Leave a Reply