Economia

Valerio Lecca (Gioventù Nazionale Sulcis): «L’ultimo DPCM, con le chiusure anticipate dei locali, penalizza il Sulcis»

«Dopo l’uscita del nuovo DPCM mi trovo per l‘ennesima volta frastornato, ancora una volta si è fatto l’errore di generalizzare l’Italia senza capire, o forse ancor peggio ignorando il fatto, che invece esistano diverse realtà sia al livello abitativo che economico. Perché la verità è questa, il Sulcis non è Milano Centro, dove i locali riescono a lavorare bene con colazioni e aperitivi, per una realtà come la nostra la chiusura dei locali a mezzanotte è una vera e propria stangata che rischia di mandare al collasso l’economia del posto.»
Lo scrive, in una nota, Valerio Lecca, consigliere comunale di minoranza, esponente di Gioventù Nazionale Sulcis.
«Siamo perfettamente consapevoli della pericolosità del virus, ma l’altra realtà è che non siamo più ad aprile, e ora anche diversi medici importanti si son schierati proprio per farci capire questo e far diminuire il livello di panico generale, allora la domanda sorge spontanea, non sarebbe stato meglio optare per delle misure differenti e più adeguate di zona in zona, magari anche aumentando considerevolmente i controlli, ed inasprendo le sanzioni a coloro che non rispettano minimante le regole, in modo da non rischiare davvero un collasso economico? Così facendo conclude Valerio Lecca stiamo invece mettendo sul lastrico tanti gestori, tanti dipendenti, e solo nel Sulcis, decine, se non centinaia, di ragazzi che nel weekend fanno importanti extra che a molti servono anche per pagare gli studi e, ancora una volta, si ritrovano, incolpevoli, a pagare il prezzo del voler restare nella propria terra.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply