Elezioni

Il presidente della Regione ha firmato il decreto di convocazione dei comizi elettorali: per le regionali si voterà il 16 febbraio 2014.

Il Palazzo del Consiglio regionale.

Il Palazzo del Consiglio regionale.

Il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, ha firmato il decreto di convocazione dei comizi elettorali: per le regionali si voterà il 16 febbraio 2014. Ieri notte, a sorpresa, è stata così posta fine all’incertezza sulla data del voto, dopo l’annuncio dato dieci giorni fa che fissava la data al 2 marzo ed il successivo rinvio, deciso per evitare la concomitanza con i festeggiamenti per il Carnevale.
La decisione ha provocato polemiche, in particolare da parte dei rappresentanti delle liste esordienti nella competizione elettorale regionale, che si vedranno costretti a raccogliere le firme in un tempo molto ristretto.
In queste ore si stanno definendo liste ed alleanze. Al momento i candidati alla presidenza della Regione sono sei. La coalizione di centrodestra ricandiderà il presidente uscente, Ugo Cappellacci. La presentazione ufficiale è prevista lunedì 30 dicembre a Cagliari.
La candidata della coalizione di centrosinistra dovrebbe essere l’europarlamentare del Partito Democratico Francesca Barracciu, vincitrice delle primarie dello stesso Partito Democratico, ma sulla sua candidatura restano forti le opposizioni sia tra gli alleati sia all’interno del suo stesso partito e gli ultimi dubbi dovrebbero essere sciolti lunedì 30 dicembre.
Altra candidatura certa è quella del deputato di Unidos, ex Forza Italia e Pdl ed ex presidente della Regione, Mauro Pili, che dovrebbe avere il sostegno di diverse liste, prevalentemente indipendentiste.
Ieri la scrittrice Michela Murgia ha ufficializzato la sua candidatura con Sardegna Possibile, una coalizione formata da Progres e da due liste civiche: Gentes e Comunidades, ed ha annunciato i nominativi di sei dei dodici assessori che farebbero parte della sua Giunta in caso di successo alle elezioni.
Faranno parte della competizione anche Pier Franco Devias per la lista Fronte Unidu e Cristina Puddu per la lista Meris di Doddore Meloni.
Manca l’ufficialità, infine, per i candidati del Movimento cinque stelle e del Partito dei Sardi.
Da quest’anno si voterà nuovamente in una sola giornata, il 16 febbraio. Ricordiamo che venti consiglieri regionali verranno eletti nella circoscrizione provinciale di Cagliari, 12 in quella di Sassari, sei a testa in quelle di Nuoro e Oristano, cinque in quella di Olbia Tempio, quattro a testa in quella di Carbonia Iglesias e del Medio Campidano, due in quella dell’Ogliastra.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply