Cronaca

L’Agenzia regionale del Lavoro ha concluso le procedure per la modifica del contratto per gli oltre 300 operatori Csl-Cesil.

L’Agenzia regionale del Lavoro ha dato il via libera alla modifica del contratto per gli oltre 300 operatori Csl-Cesil, operazione indispensabile per garantire l’erogazione dei servizi per l’occupazione fino al 30 settembre 2014. In soli tre giorni l’Agenzia regionale del Lavoro ha portato a termine le procedure per dare piena attuazione al dettato normativo e alla direttive che erano state impartite dalla Giunta. 
Massimo Temussi, commissario dell’Agenzia, ha ricordato che fin dal suo insediamento il presidente Cappellacci aveva sollecitato una risposta in tempi rapidi alle legittime istanze dei lavoratori.

«Il prossimo obiettivo – ha aggiunto Temussi – è la ridefinizione della dotazione organica dell’Agenzia regionale per il lavoro, in attuazione della legge 38 del 2013, per poter finalmente offrire una soluzione definitiva all’organizzazione del sistema dei servizi per il lavoro in Sardegna e dare risposte concrete ai disoccupati sardi. Per fare ciò è indispensabile procedere il prima possibile alla risoluzione della situazione di precarietà degli operatori coinvolti attraverso concorso pubblico così come disposto dalla normativa regionale.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply