Politica

Francesca Barracciu entra nel Governo Renzi con la delega di sottosegretario alla Cultura.

Francesca Barracciu 5 copia

L’europarlamentare Francesca Barracciu entra nel Governo Renzi con la delega di sottosegretario alla Cultura. La sua nomina, a sorpresa, è stata ufficializzata questo pomeriggio dal vicepresidente del Consiglio, Graziano Del Rio, al termine della riunione del Consiglio dei ministri. La squadra del Governo è stata completata con la nomina di 44 sottosegretari, 9 dei quali saranno vice ministri.

L’ingresso di Francesca Barracciu nel Governo Renzi sta già facendo discutere. L’ex sindaco di Sorgono il 29 settembre 2013 vinse le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato Governatore alle elezioni regionali 2014, con 22.808 voti su 51.496 votanti, raggiungendo la percentuale del 44,29; alle sue spalle, Gianfranco Ganau, sindaco di Sassari, anch’egli esponente del PD, che ottenne 16.792 voti, il 32,61% (poi candidato nella circoscrizione provinciale di Sassari ed eletto consigliere regionale con ben 10.249 voti). Successivamente la sua candidatura è stata messa in discussione per il suo coinvolgimento nell’inchiesta sulla gestione dei fondi dei gruppi consiliari regionali, fino a convincerla a fare il passo indietro che le veniva chiesto da alcuni partiti della coalizione di centrosinistra (Centro Democratico, Rossomori e Sinistra Ecologia Libertà) e da diverse anime del suo stesso partito, al termine di una tormentata riunione della direzione del Partito Democratico svoltasi ad Oristano.

Dopo l’annuncio della rinuncia alla candidatura, Francesca Barracciu ha espresso parole pesantissime sulla parte del Partito Democratico che – a suo dire – rappresenta un gruppo di potere che si è ricompattato intorno a Renato Soru, Antonello Cabras e Paolo Fadda ed ha spaccato il partito. Allo stesso tempo ha chiesto alla segreteria nazionale, rappresentata da un inviato di Matteo Renzi, di avere voce in capitolo nella scelta del candidato e, eventualmente, di poter avere il diritto di veto.

Francesca Barracciu ha accolto con soddisfazione la candidatura di Francesco Pigliaru, tanto da affermare che avrebbe fatto la campagna elettorale come se il candidato alla presidenza fosse lei, ma i rapporti si sono deteriorati nei giorni scorsi, sull’ipotesi di uno suo ingresso nella nuova Giunta, con delega alla Sanità. Il neo governatore ha dichiarato che nella sua Giunta non ci saranno persone con inchieste penali in corso e l’europarlamentare ha replicato affermando che eventualmente la decisione sarebbe stata presa dal partito e non dal governatore.

Francesca Barracciu non candidata alla presidenza della Regione, dunque, né assessore, per precisa volontà di Francesco Pigliaru, ora, a sorpresa, è stata nominata sottosegretario alla Cultura nel Governo Renzi e lascerà il seggio di europarlamentare con alcuni mesi di anticipo sulla scadenza del mandato.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply