Energia

I Riformatori sardi gridano allo scandalo sui fondi spesi per il Galsi, progetto svanito per la Sardegna.

Michele Cossa copia

Il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, ha annunciato la presentazione di una mozione con richiesta di seduta straordinaria del Consiglio regionale, per discutere del progetto Galsi.

«La Giunta regionale – spiega Michele Cossa – dice addio al Galsi e, stando a quanto afferma l’assessore dell’Industria, la Sardegna cerca soluzioni alternative. Una resa, dunque, un addio alla metanizzazione dell’Isola, un ulteriore aumento del gap infrastrutturale. Uno spreco di denaro pubblico, l’ennesimo, che fa gridare allo scandalo.»

«Siamo di fronte a uno smacco per la nostra Isola – dice ancora Cossa – e restiamo sconcertati davanti a una Giunta regionale che assiste senza far nulla a un vero e proprio scippo ai danni della Sardegna e delle tasche dei sardi.»

Michele Cossa ricorda che la Sardegna è l’unica regione ancora a non avere il metano e questa porta famiglie e imprese a pagare il gas e l’energia molto di più che nel resto d’Italia.

«Siamo allibiti dal silenzio di una Giunta regionale che resta impassibile mentre nell’ultimo mese è accaduto di tutto: il governo che ricorre contro il taglio del costo della benzina per i sardi, i cieli dell’Isola che sono nel caos più totale e, adesso, lo scippo della metanizzazione. Una Giunta regionale che sta dimostrando non solo di non saper programmare il futuro della Sardegna ma neppure affrontare le ordinarie emergenze.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply