Immigrazione / Solidarietà

La Sardegna ha accolto ieri pomeriggio 880 migranti soccorsi a largo delle coste libiche. 100 sono alloggiati all’En.A.P. di Carbonia.

Sono giunti ieri al porto Canale di Cagliari, a bordo di una nave militare tedesca, 880 migranti soccorsi a largo delle coste libiche. Tra loro ci sono anche 30 bambini, alcuni in tenerissima età e 118 donne. Concluse le visite mediche, i migranti sono stati trasferiti in strutture di accoglienza in tutta la regione.

100 migranti sono stati alloggiati ieri pomeriggio nel convitto del centro di formazione En.A.P. Don Vito Sguotti, in via Mazzini, a Carbonia.

«Siamo un’isola al centro del Mediterraneo, il Mediterraneo è il nostro mondo – ha commentato il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, sul suo profilo facebook -. Mentre qualcuno specula sulla paura per l’arrivo di 800 migranti in fuga dalla fame e dalla guerra, io so invece che la Sardegna è una terra generosa che, nonostante i suoi molti problemi, è pronta a dare una mano a chi ne ha bisogno, quando ne ha bisogno.»

«Chiunque è entrato nell’area in cui si fa il ricevimento – ha aggiunto il governatore in un secondo post pubblicato sul suo profilo facebook -, rimane molto colpito dalla straordinaria organizzazione messa in piedi in pochissime ore. Nessuno si aspettava quasi 900 migranti, eravamo abituati a numeri molto più piccoli. Devo fare i complimenti a tutti, io non ho nessun merito, a tutti quelli che hanno lavorato ieri notte e stamattina per una organizzazione così efficace. Hanno ricevuto anche i complimenti del Comandante della nave tedesca, che ha detto di aver visto raramente una organizzazione così, appunto, efficace. La Protezione civile, i volontari, tutte le forze dell’ordine, la sanità. C’è un grande lavoro sulla sanità perché, naturalmente, la gente giustamente è preoccupata del problema sanitario fuori da questo cerchio e voglio rassicurarla del fatto che si sta facendo un grandissimo lavoro. Soprattutto, là dentro, ho visto generosità, dedizione, grandissima solidarietà umana e grandissima professionalità.»

 

Migranti all'En.A.P. 3 copia

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply