Borse di studio

La Giunta regionale ha stanziato oggi 6,4 milioni di euro per le borse di studio e innalzato le soglie Isee.

Claudia Firino copia

La Giunta regionale ha stanziato oggi 6,4 milioni di euro per le borse di studio e innalzato le soglie Isee, per garantire il diritto allo studio agli studenti universitari meritevoli ma privi di mezzi, «L’innalzamento delle soglie Isee e Ispe da parte del Ministero – ha detto Firino – è un risulto davvero importante, che abbiamo ottenuto in questi mesi stando sempre in prima linea e dalla parte degli studenti. Abbiamo adottato la soglia più alta possibile secondo i decreti ministeriali».
Saranno erogate le borse di studio per l’anno accademico 2016-2017 agli studenti che certificheranno l’Isee nei limiti dei 20.000 euro e l’Ispe entro i 50.000 euro. Gli importi delle borse prevedono 3.778 euro per gli studenti fuori sede, 2.134 euro per gli studenti pendolari e 1.500 euro per gli studenti in sede. Lo stanziamento sarà ripartito tra l’Ersu di Cagliari e quello di Sassari. L’Isee quest’anno è stabilito in 20 mila euro, mentre sino allo scorso anno la soglia era 17.000. Il limite dell’Ispe è stabilito per 50 mila euro e sono confermati gli importi delle borse di studio dello scorso anno.

«Con l’approvazione di questi parametri – ha aggiunto l’assessore della Pubblica istruzione – compiamo un atto forte e concreto sul diritto allo studio e l’alta formazione, registrandoci tra le prime Regioni che hanno deliberato in merito dopo la pubblicazione dei decreti ministeriali. I criteri che stabiliamo in questo atto rappresentano il punto di equilibrio più avanzato fra sostenibilità e ampliamento del numero di studentesse e studenti che potranno usufruire di un sostegno, con una previsione di aumento degli aventi diritto di oltre mille unità. L’incremento dell’investimento regionale – conclude Claudia Firino –premierà la Sardegna che a partire dal prossimo anno accademico potrà contare su un aumento della dotazione nazionale».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply