Sport

Domani Comune di Carbonia e Carbonia Calcio si incontreranno per studiare possibili soluzioni per l’utilizzo dello Stadio “Carlo Zoboli”.

Potrebbe sbloccarsi domani la vicenda dello Stadio comunale “Carlo Zoboli” di Carbonia, dichiarato inagibile dai vigili del fuoco e quindi al momento inutilizzabile dal Carbonia calcio, in particolare dalla prima squadra che ieri avrebbe dovuto iniziare la preparazione in vista del prossimo campionato di Promozione regionale. E’ stato fissato un incontro tra il sindaco Paola Massidda, l’assessore  dello Sport Valerio Piria e i tecnici del Comune e la dirigenza del Carbonia Calcio «per stabilire le possibili soluzioni, le modalità e i reciproci impegni diretti alla definizione della vicenda».

Questa mattina l’assessore Piria ha fatto un sopralluogo al campo polivalente di via Balilla e al campo di Is Gannaus, altre strutture comunali che dovrebbero essere utilizzate dal Carbonia Calcio per lo svolgimento dell’attività della prima squadra e del settore giovanile. Al sopralluogo erano presenti alcuni dirigenti del Carbonia Calcio (il presidente Antonio Desogus, il vicepresidente Checco Fele, il direttore sportivo Ferruccio Atzori ed il responsabile organizzativo Stefano Canu) ed alcuni rappresentanti del gruppo di tifosi “I Briganti” che attendono con ansia la soluzione della vicenda.

L’assessore Piria non ha fatto dichiarazioni ufficiali, in attesa dell’incontro di domani. E’ emerso, comunque, che allo stadio Comunale “Carlo Zoboli” sono in corso i lavori resisi necessari per superare l’emergenza e l’Amministrazione comunale cercherà di sistemare anche gli altri due impianti, nei quali, nell’immediato, potrà iniziare la preparazione.

     

      

Comments

comments

Tags: , , , , ,

Leave a Reply