Sociale

È iniziata in questa ultima settimana di agosto la nuova edizione del servizio “Colonia Anziani” del comune di Masainas, riservato agli Over 70.

È iniziata in questa ultima settimana di agosto la nuova edizione del servizio “Colonia Anziani” del comune di Masainas, rivolta ai cittadini residenti che abbiano compiuto i 70 anni di età.
Dopo il successo dello scorso anno, con un modulo sperimentale, quest’anno gli utenti hanno superato le dieci unità. La colonia avrà la durata di due settimane e si svolge la mattina presso lo stabilimento sito nella spiaggia di Is Solinas.
«Siamo molto soddisfatti sia per la qualità del servizio che per le efficienti interconnessioni che lo stesso ha generato all’interno dei due Assessorati coinvolti (Servizi sociali e Politiche per gli anziani): per lo svolgimento della Colonia sono stati infatti coinvolti sia l’associazione Auser, che rappresenta una realtà importante a Masainas nell’aiuto agli anziani, che alcune beneficiarie della linea REIS regionale, impegnate a supportare il personale educativo specializzato – spiega l’assessore dei Servizi sociali Ilaria Portas -. L’importanza, anche nei piccoli centri, di politiche e servizi rivolti alle fasce più deboli della popolazione, quali sono gli anziani, attraverso coinvolgimento attivo e massima attenzione alle loro specifiche esigenze. In questo l’Amministrazione comunale è ottimamente supportata dai propri uffici, in particolare dagli operatori dei Servizi Sociali, che al di là della loro mansione lavorativa, interpretano i bisogni della popolazione adeguando gli strumenti in modo creativo e efficiente.»
L’attenzione particolare che il comune di Masainas presta alla terza età, emerge anche dall’istituzione di un Assessorato dedicato, guidato dall’assessore Lucia Lobina, che proprio in questi giorni accompagna un altro gruppo di anziani in Umbria, nel soggiorno annuale organizzato dal Comune.

«La colonia anziani, il soggiorno climatico e le altre iniziative che durante l’anno coinvolgono i nostri anziani (come ad esempio il grande pranzo conviviale in collaborazione con la Pro Loco di Masainas), rappresentano momenti importanti di aggregazione – spiega Lucia Lobina -. Occorre continuare in questo percorso e incrementare le  occasioni di partecipazione, magari trovando momenti di condivisione con le altre fasce di età, come i bambini.»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply