Istruzione / Servizi sociali e assistenziali

Il comune di Carloforte lavora al 2° anno di sperimentazione della scuola di primissima infanzia ed ha chiesto alla Regione una deroga per la frequenza dei bimbi di 12-36 mesi.

Il bilancio positivo ottenuto dal primo anno di sperimentazione della scuola di primissima infanzia, estesa con apposita deroga della Regione da 24-36 mesi a 18-36 mesi, l’assessorato dei Servizi sociali e della Pubblica istruzione del comune di Carloforte ha chiesto alla Regione un’ulteriore deroga, per estendere la frequenza alla fascia d’età 12-36 mesi, per il secondo anno della sezione sperimentale.

«Siamo in attesa di una risposta della Regione – spiega Elisabetta Di Bernardo, vicesindaco ed assessore dei Servizi sociali e della Pubblica istruzione del comune di Carloforte – e, considerato che il servizio dovrebbe iniziare a metà ottobre, qualora la risposta dovesse tardare, verrebbe avviato con i bimbi della fascia 18-36 mesi, per poi allargarlo fino ai 12 mesi. I bimbi interessati all’estensione fino ai 12 mesi, sono una decina.»

Carloforte, come un po’ tutti i Comuni del Sulcis Iglesiente, ha un tasso di natalità molto basso. La media dei nuovi nati negli ultimi anni si è attestata sui 25-28.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply