Forestazione

Domenica 18 novembre, a Carbonia, i volontari saranno protagonisti dell’iniziativa “Alberi per il Futuro”.

Stamattina, nell’area della Grande Miniera di Serbariu, gli operai del cantiere di riforestazione hanno scavato le buche al cui interno, nella mattinata di domenica 18 novembre (dalle ore 9 alle ore 13.00), un gruppo di volontari pianterà circa 220 nuovi arbusti tra alaterni, biancospini, lentischi e perastri.

«L’iniziativa, intitolata “Alberi per il Futuro”, è stata organizzata, per il secondo anno consecutivo, dall’Amministrazione Comunale con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo della nostra città. Si tratta di un appuntamento ormai quasi tradizionale per Carbonia, ma che si rinnova e si carica di significati sempre differenti in ogni edizione», ha detto il sndaco Paola Massidda.

L’evento “Alberi per il Futuro” ha avuto un prologo nel febbraio del 2017, allorché gli scout, in occasione della “Giornata del Pensiero”, piantarono nella pineta di Rosmarino alcuni esemplari di lecci e carrubi.

«Il progetto “Alberi per il Futuro”, promosso dal MoVimento 5 Stelle, è aperto all’intera cittadinanza: la piantumazione partecipata avviene senza bandiere o simboli politici nella ferma convinzione che gli alberi, come l’aria, sono patrimonio di tutti. L’Amministrazione comunale e la So.Mi.CA. forniranno l’assistenza necessaria alla realizzazione dell’evento e la società Verde Vita Srl, concessionaria dell’impianto di compostaggio di Sa Terredda, fornirà il compost da utilizzare per la messa a dimora delle piantine», ha precisato l’assessore all’Ambiente Gian Luca Lai.

L’evento prevede un secondo appuntamento – con gli studenti di alcune classi dell’Istituto Comprensivo Satta – che si svolgerà mercoledì 21 novembre, in concomitanza con la “Giornata Nazionale degli Alberi”, presso il Parco Archeologico storico di Cannas di Sotto – Medau Sa Grutta, dalle ore 9.00 alle ore 13.00. In quell’occasione verranno messe a dimora una quarantina di piante tra mandorli e lecci. La piantumazione avverrà con la collaborazione del Sistema Museo, all’interno di un’area autorizzata dalla Soprintendenza, con visite guidate dell’area archeologica rivolte alle classi scolastiche partecipanti.

In base alla legge n. 10 del 2013, istitutiva della “Giornata nazionale degli Alberi”, si dovrebbe piantare un albero per ogni nuovo nato, una cifra che invece sarà superiore, dato che saranno piantumati in città complessivamente 260 nuovi arbusti a fronte dei 108 nuovi nati registrati nello Stato Civile del comune di Carbonia nel 2017.

Tutta la cittadinanza è invitata partecipare, presentandosi sul posto domenica 18 Novembre, munita di guanti e, possibilmente, di vanga. Il punto di ritrovo dei partecipanti è all’ingresso sud della Grande Miniera di Serbariu, passando da via Giovanni Maria Lai.

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply