Forestazione

Venerdì 29 marzo, la Sala Blu del Centro Culturale di via Cattaneo 82, a Iglesias, ospiterà “Marganai: dalle proteste alle proposte”.

Venerdì 29 marzo, la Sala Blu del Centro Culturale di via Cattaneo 82, a Iglesias, ospiterà “Marganai: dalle proteste alle proposte”, una giornata di incontri e dibattiti per discutere di gestione forestale, sostenibilità, selvicoltura e paesaggio.

La giornata sarà divisa in due momenti distinti: nel corso della mattina Paolo Mori, giornalista, dottore in Scienze Forestali e fondatore di “Compagnia delle Foreste”, modererà il convegno “Progetto SAM. I risultati della ricerca multidisciplinare”, mentre la serata sarà dedicata alla tavola rotonda “Selvicoltura e paesaggio”.

Un evento completamente gratuito, promosso dall’Università di Sassari con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Iglesias e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, per il quale, per motivi organizzativi e richiesta l’iscrizione attraverso un modulo compilabile online sul sito https://www.progettomarganai.it/it/news/206-marganai-dalle-proteste-alle-proposte.

Il Progetto SAM (Sostenibilità Ambientale e Socio-Economica delle utilizzazioni forestali nel ceduo del Marganai), ha come obiettivo generale la definizione di linee guida di supporto alla pianificazione forestale per l’area oggetto di studio, considerando il contesto storico, l’esigenza di produzione legnosa, la sensibilità socio-economica e la multifunzionalità del bosco.

La strategia per il raggiungimento di questo obiettivo si basa su due differenti ambiti di ricerca: da una parte saranno analizzati gli aspetti della sostenibilità ambientale, dall’altra quelli dell’impatto socio-economico delle utilizzazioni forestali sull’economia locale.

Il progetto, pertanto, punta altresì a raggiungere due diversi obiettivi specifici:

– contribuire alla definizione di criteri specifici per una gestione sostenibile dei boschi cedui nel Marganai;

– indagare le condizioni di sostenibilità socio-economica della gestione del bosco ceduo nell’area.

– analizzare le implicazioni del governo a ceduo dei boschi di leccio sulla stabilità del soprassuolo e dei pendii, focalizzando l‘attenzione sui meccanismi più rilevanti che influiscono in questi fenomeni;

– evidenziare presso i portatori d’interesse il tema della selvicoltura e le implicazioni socio-economiche della gestione forestale, raccogliendo percezioni attuali e memorie storiche.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply