Sociale

Nasce, a Carbonia, il Centro antiviolenza.

Il comune di Carbonia, in qualità di Ente capofila PLUS del Distretto Socio-sanitario di Carbonia, di concerto con il PLUS Distretto Socio-sanitario di Iglesias, intende aprire in città un vero Centro Antiviolenza al fine di garantire protezione, sostegno psico-sociale, ascolto e consulenza alle donne vittime di stalking e violenza. Fenomeni che, purtroppo, hanno raggiunto dimensioni consistenti anche nel nostro territorio.

«La nostra linea amministrativa mira a mantenere alta l’attenzione su un tema prioritario per la nostra società e per le istituzioni, ponendo in essere azioni in grado di garantire un impegno concreto alle donne in difficoltà e realizzando attività di sensibilizzazione, informazione e prevenzione sul tema», ha affermato il sindaco Paola Massidda.

«Un obiettivo che può essere raggiunto – ha aggiunto l’assessore delle Politiche sociali Loredana La Barbera – con l’istituzione di un vero Centro antiviolenza accreditato dalla Regione, gestito da soggetti che operano nel sostegno e nell’aiuto di donne vittime di violenza e abbiano maturato esperienze e competenze specifiche in materia. La nostra Amministrazione comunale da sempre si è spesa al fine di raggiungere questo importante risultato che si concretizzerà con il prossimo affidamento della gestione del servizio.»

A tal proposito, il comune di Carbonia ha aperto un’indagine di mercato finalizzata all’affidamento della gestione del Centro Antiviolenza di Carbonia e dei suoi sportelli operativi su tutto il territorio di Carbonia-Iglesias. Il comune di Carbonia concederà in uso all’aggiudicatario della procedura ad evidenza pubblica per la sua gestione l’immobile ex Scuola Materna, sito in vico Filzi.

La scadenza per la presentazione della manifestazione di interesse è fissata per le ore 12.00 del giorno 16 luglio 2019.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply