Eventi / Turismo

I gruppi consiliari del centrosinistra denunciano che le graduatorie relative alla L.R. 7/55 approvate dalla Giunta regionale lasciano oltre 270 domande, il 75% di quelle avanzate da piccoli comuni e associazioni, senza finanziamento.

«Le graduatorie relative alla L.R. 7/55 approvate con grande ritardo dalla Giunta regionale lasciano oltre 270 domande, il 75% di quelle avanzate da piccoli comuni e associazioni, senza finanziamento. Un taglio indiscriminato e senza logica delle manifestazioni di promozione turistica dell’isola che non potrà che avere serie ripercussioni sull’offerta turistica, sull’indotto legato agli eventi e sulle prospettive di crescita dei territori.»

La denuncia arriva dai gruppi consiliari di centrosinistra del Consiglio regionale.

«Le numerose domande di contributi pervenute da tutta la Sardegna nascono proprio dall’aspettativa degli organizzatori di poter contare, anche per quest’anno, su risorse regionali indispensabili per garantire la sostenibilità finanziaria di eventi già programmati ed in gran parte conclusi. La maldestra gestione portata avanti in questi mesi dall’assessorato del Turismo rischia di far perdere a tutto il settore milioni di euro già stanziati nei capitoli del bilancio regionale e mandare sul lastrico chi attendeva i contributi regionali. Siamo ancora in tempo per scongiurare danni irreparabili e trovare soluzioni di buon senso, utilizzando risorse già stanziate nei capitoli dell’assessorato e non ancora impegnate, così da ampliare la platea dei beneficiari, con percentuali simili a quelle garantite negli anni scorsi. Questo è l’unico modo per salvare, anche per il futuro – concludono i gruppo consiliari di centrosinistra del Consiglio regionale –, centinaia di manifestazioni strategiche per la promozione turistica dell’isola.»

Comments

comments

Leave a Reply