Cronaca

Il Capo dell’Ufficio Circondariale Marittimo e Comandante del Porto di Sant’Antioco ha interdetto la zona interessata all’incagliamento della motonave “Cdry Blue”.

Il Capo dell’Ufficio Circondariale Marittimo e Comandante del Porto di Sant’Antioco, tenente di vascello Francesco S.M. D’Istria, ha emesso oggi un’ordinanza, la n° 66/2019, con la quale dispone l’interdizione dell’area interessata all’incagliamento della nave mercantile “Cdry Blue”, avvenuta sabato sera.

«Visto il sinistro occorso in data 21 dicembre 2019 che ha coinvolto la motonave “Cdry Blue” iscritta al numero 476 del Registro Internazionale di Napoli n. I.M.O. 9504619 causandone l’incaglio e gli articoli del Codice della Navigazione nn. 30, 68, 71, 75e 81, nonché l’articolo 59 del relativo regolamento di esecuzione (parte Marittima); considerata la necessità prioritaria, in capo all’Autorità Marittima, di porre in essere tutti quegli atti preordinati per tutelare la pubblica incolumità delle persone, l’integrità delle cose, nonché la sicurezza della navigazione e l’ambiente marino, si rende necessario interdire la zona interessata.»

L’ordinanza prevede, all’articolo 1, che «con decorrenza immediata, e fino alla rimozione della nave, a partire dalla scogliera e per un raggio di 300 metri verso il mare dal punto di coordinate Lat. 38°57′.88 N Long. 008°24′.15 E è fatto assoluto divieto di transito, sosta, ancoraggio di navi e natanti in genere e la balneazione». L’articolo 5 prevede le sanzioni a carico di eventuali contravventori.

Comments

comments

Leave a Reply