Ambiente

Il sindaco di Carbonia ha scritto una lettera ai bambini nati nel 2018 per invitarli all’iniziativa “Alberi per il futuro”.

«Caro giovane concittadino, sono Paola Massidda, il Sindaco della città dove abiti e risiedi, Carbonia.

Ti scrivo questa lettera per invitarti all’iniziativa “Alberi per il Futuro”, in cui tanti volontari pianteranno un albero per ogni bambino nato nel 2018. Ebbene, con grande piacere ti comunico che tu sei uno di questi e a te dedicheremo questo piccolo omaggio nella consapevolezza che “chi pianta un albero mette radici nel domani”.

Con l’augurio che in quel domani e in quel futuro tu possa essere protagonista.

Ti aspetto sabato 14 dicembre alle ore 10.00 in piazza Giorgio Carta a Cortoghiana.

Un caro saluto a te e alla tua famiglia.»

Con queste parole il sindaco Paola Massidda ha invitato 25 famiglie dei bimbi nati nei primi mesi del 2018 a partecipare alla giornata inaugurale di “Alberi per il Futuro 2019”, in programma domani, sabato 14 dicembre, alle ore 10.00, in piazza Carta a Cortoghiana. La campagna di piantumazione prevede la messa a dimora di un albero per ciascun bambino di Carbonia nato nel 2018. L’evento è organizzato dal comune di Carbonia e fa seguito alle precedenti edizioni del 2017 e 2018.

“Alberi per il Futuro” si svolgerà in tre differenti giornate: sabato 14, sabato 21 e sabato 28 dicembre nell’area di piazza Carta, futuro polmone verde della città, in cui verranno piantati complessivamente 111 alberi, pari al numero di piccini venuti alla luce nel 2018. Si comincia sabato 14 dicembre con gli inviti che sono stati recapitati alle 25 famiglie dei bimbi nati nei primi mesi del 2018, cui seguiranno gli inviti per le giornate del 21 e del 28 dicembre indirizzati ai genitori dei neonati nei mesi successivi.

Il sindaco Paola Massidda e l’assessore dell’Ambiente Gian Luca Lai invitano tutti i cittadini, le associazioni, gli studenti e i vivaisti a partecipare a un’azione concreta di cittadinanza attiva, che consentirà di incrementare il patrimonio verde della nostra città.

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply