Sport

Il Carbonia tenta la grande rimonta con il Real Monterotondo Scalo, negli ottavi di Coppa Italia

Neppure il tempo per metabolizzare il “peso” della grande vittoria conquistata domenica pomeriggio sul campo dell’Atletico Uri che ha consentito di allungare a 6 punti il margine di vantaggio sul Castiadas, unica rivale rimasta sulla strada che porta alla serie D, che il Carbonia tornerà in campo mercoledì pomeriggio, al Comunale “Carlo Zoboli, per la partita di ritorno degli ottavi di finale della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, con il Real Monterotondo Scalo (fischio d’inizio ore 14.30, dirigerà Ferdinando Emanuel Toro di Catania, coadiuvato dagli assistenti di linea Federico Mezzalira di Varese e Francesco Macchi di Gallarate).

Le squadre partiranno dal 3 a 1 maturato mercoledì 26 febbraio all’Ottavio Pierangeli di Monterotondo Scalo (goal di Giuseppe Meloni in avvio, con rimonta della squadra laziale firmata da una doppietta del bomber Marco Lupi, 24 goal in stagione tra campionato e Coppa Italia e da un calcio di rigore trasformato da Alessio Lalli).

Nelle formazioni iniziali, indipendentemente dalle scelte che faranno i due tecnici, ci saranno sicuramente almeno tre assenze forzate: Andrea Marongiu dovrà rinunciare ad Alessio Figos (tenuto precauzionalmente a riposo a Monterotondo Scalo), infortunatosi domenica scorsa nelle battute iniziali della partita di Uri; David Centioni non potrà disporre del bomber Marco Lupi, squalificato dopo l’espulsione rimediata nella partita di andata per doppi ammonizione, e dell’esterno d’attacco Andrea Collacchi, uscito anzitempo dal terreno di gioco mercoledì scorso a causa di un guaio muscolare.

Il Real Monterotondo Scalo (secondo in classifica nel girone A del campionato di Eccellenza del Lazio, a tre punti dalla capolista Montespaccato) parte con un vantaggio importante ma la qualificazione ai quarti di finale non è per niente scontata. Il goal realizzato in trasferta da Giuseppe Meloni pone il Carbonia nella condizione di poter passare il turno realizzando due goal, ovviamente senza subirne, e a Monterotondo Scalo, sia passando per prima in vantaggio, sia dopo aver subito la rimonta avversaria, Marcello Angheleddu e compagni hanno costruito tanto, sciupando in alcuni casi importanti occasioni per segnare ancora e trovando in almeno tre circostanze l’opposizione di un grande portiere, Matteo Santi, che ha riscattato alla grande l’indecisione iniziale sulla conclusione di Giuseppe Meloni che ha sbloccato il risultato.

La grande vittoria di Uri pone nella condizione il Carbonia di affrontare il Real Monterotondo Scalo con grande serenità e fiducia e non è da escludere che Andrea Marongiu, eccezion fatta per l’assenza forzata di Alessio Figos, decida di schierare inizialmente la miglior formazione possibile, per non lasciare nulla di intentato per cercare di centrare la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Italia. Il primo obiettivo del Carbonia, è indubbiamente il campionato, ma società, squadra e tecnico, cercheranno l’impresa anche in Coppa Italia.

Sulla tribuna del “Carlo Zoboli” è atteso il pubblico delle grandi occasioni. La squadra biancoblu sta pian piano riconquistando la fiducia dei tifosi e da qui alla conclusione della stagione, merita tutto il loro calore, per centrare gli obiettivi, sia in campionato sia in Coppa Italia.

 

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply