Solidarietà

La solidarietà dei lavoratori della Portovesme srl nei confronti degli ospedali del territorio

In una fase storica di straordinaria difficoltà determinata dalla diffusione del Coronavirus, dalla Porovesme srl nasce un’iniziativa di solidarietà nei confronti dei presidi ospedalieri del territorio.

«Carissimi, da circa un mese, tutti insieme, siamo impegnati in una battaglia finalizzata a garantire ogni forma possibile di protezione dal contagio da Covid-19, in un’ottica di tutela assoluta della nostra salute, dei nostri familiari e di tutta la popolazione che interagisce, in maniera più o meno diretta, con i nostri stabilimenti. Siamo consci del fatto che si tratti di una battaglia difficile, non foss’altro per l’invisibilità del nemico, e siamo altrettanto consapevoli dei disagi che questa situazione sta imponendo a ciascuno di noi. Dobbiamo, però, continuare e, soprattutto, dobbiamo ricordare di essere ancora in una posizione di assoluto privilegio, garantiti nella retribuzione e nella possibilità di espletare, quotidianamente, il nostro lavoro», si legge in una lettera firmata dalle RSU di Portovesme e San Gavino Monreale e dall’amministratore delegato Davide Garofalo, che hanno deciso di pensare a qualche forma di sostegno da destinare ai presidi ospedalieri di Iglesias, Carbonia e San Gavino Monreale.

La proposta consiste nel coinvolgere ogni lavoratore che, volontariamente, potrà donare l’equivalente di 1 ora del proprio lavoro o multipli della stessa; al ricavato, la Società ,aggiungerà quanto necessario per pareggiare l’offerta dei lavoratori.

«Crediamo che la nostra proposta possa essere un modo per partecipare al meglio al dramma che sta colpendo il nostro paese e nel contempo un modo per consentire a coloro che sono più esposti di tutti, ossia il personale sanitario, di continuare la loro meritoria attività attraverso la disponibilità dei giusti presidi e delle giuste attrezzature – si legge ancora nella lettera -. La somma raccolta sarà utilizzata per l’acquisto e la consegna diretta di materiali, attrezzature e presidi in favore delle organizzazioni sanitarie di riferimento.»

Le RSU e l’Amministratore delegato concludono la lettera, dichiarandosi «sicuri che ancora una volta la Portovesme srl ed i suoi lavoratori riusciranno a dare un grande segnale di sensibilità ed umanità verso i territori in cui operano».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply