Associazionismo

Articolo 1: «Il lavoro prezioso svolto dall’associazione Albeschida negli ultimi vent’anni, non può e non deve finire»

«Il lavoro prezioso svolto dall’Associazione Albeschida negli ultimi vent’anni, non può e non deve finire. Apprendiamo con sconcerto che l’Albeschida non sarà più ospitata nel suo storico luogo di attività presso i terreni attorno al CSM all’interno dell’ospedale Sirai. Questo fatto rappresenta una grande sconfitta: Albeschida, con i suoi volontari, con il suo lavoro costante, con la sua filosofia di inclusione orizzontale, ha trasformato una discarica in un orto fiorito e deve essere considerata dunque patrimonio della città e del territorio.»

Articolo Uno esprime la sua più totale solidarietà all’associazione Albeschida ed ai suoi volontari.

«Il fatto che non sia stata trovata una soluzione da parte delle istituzioni sanitarie e politiche del territorioconclude la nota della segreteria di Articolo 1è un atto politico gravissimo e noi ovviamente auspichiamo che i lavoratori del Centro di Salute Mentale, i suoi dirigenti e chi dirige l’ATS si sentano in obbligo di trovare soluzioni affinché questa preziosa esperienza ventennale possa continuare nel suo luogo naturale, in un’ottica di collaborazione e disponibilità reciproca.»

Nella fotografia, il Gruppo Teatro Albeschida

Comments

comments

Leave a Reply