Concorsi

Ministero della Giustizia: concorso per 1.000 operatori giudiziari. Titolo di Studio: diploma. Scadenza domanda: 15 ottobre 2020.

Il ministero della Giustizia ha indetto un concorso pubblico per l’inserimento di 1.000 operatori giudiziari, i quali dovranno svolgere un’importante funzione di sorveglianza, segreteria o custodia all’interno dei tribunali. Le loro mansioni prevedono: attività di segreteria (invio email, rispondere al telefono, fornire indicazioni al pubblico…); riordino e classificazione di fascicoli e documenti; sorveglianza e regolazione del flusso del pubblico, etc. I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: diploma; cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; idoneità  fisica allo svolgimento delle funzioni; qualità morali e di condotta; non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione; posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva; non aver riportato condanne penali, etc. La selezione si svolgerà attraverso la presentazione di titoli e un colloquio, che servirà a verificare le capacità tecnico-operative riguardanti: riordino e classificazione di fascicoli, atti e documenti; attività d’ufficio che richiede l’uso di sistemi informatici; ricerca e presentazione di diversi dati necessari per la formazione degli atti; attività di digitalizzazione e gestione telematica di atti tramite sistemi informatici.

Nella domanda bisogna indicare…

L’articolo completo è consultabile nel sito: http://suntini.it/diariolavoro_giustizia_9_20.html .

Comments

comments

Leave a Reply