Eventi

Il giorno 29 ottobre 2020 sarà emesso un francobollo dedicato alla professione infermieristica e all’infermiera Florence Nightingale

Il giorno 29 ottobre 2020 sarà emesso un francobollo dedicato alla professione infermieristica e all’infermiera Florence Nightingale, nel bicentenario della sua nascita. A Firenze, presso lo storico Spazio Filatelia in via Pellicceria, l’avvenimento sarà impreziosito dalla condivisione, nei giorni 28 e 29 ottobre, per la prima volta in assoluto e a livello internazionale, della collezione di filatelia infermieristica allestita dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) di Carbonia Iglesias e curata dal presidente Graziano Lebiu, autorizzato, nel pieno e rigoroso rispetto delle norme di cui ai DPCM sul controllo dell’infezione CoViD19, ad esporre oltre 900 opere dedicate al Nursing nella sua accezione più alta, completa e complessiva possibile e che consiste in un elaborato culturale e materiale, realizzato e reso disponibile solo con originali nel numero più importante possibile tra francobolli, buste, cartoline, annulli.
Partendo dall’evidenza che la filatelia è sia esperienza storica, sociale, culturale ed estetica, che intrattenimento e gusto della ricerca, e che le emissioni rappresentano la considerazione, l’attenzione, il riconoscimento, l’interesse e l’approfondimento di uno stato, di una società, di una comunità politica per un concetto e su avvenimenti speciali, soprattutto in questi tempi di lotta alla pandemia non si può non evidenziare che assistere e curare è sempre un avvenimento speciale.
Ecco quindi la preziosissima esposizione filatelica infermieristica, curata dall’OPI Carbonia Iglesias in collaborazione con la FNOPI: un insieme di obiettivi di uno stesso ingranaggio culturale che vanno dal documentare l’evoluzione e lo status quo, dalla narrazione e alla suggestione, dalla modernità alla dimensione della professione infermieristica attraverso l’autorevolezza di immagini ed istantanee di piccole-grandi opere d’arte che vanno a comporre il mosaico più ampio che e’ il prendersi cura degli altri in tutti i continenti ed in una infinità di situazioni.
Miniature di pochi centimetri quadrati che ricomprendono il gesto assistenziale, la funzione professionale, le risposte alle domande di salute e sanità pubblica, la cooperazione e l’interdisciplina, il lavoro autonomo ed in equipe, l’emergenza e la routine, l’ospedale ed il territorio, la teoria e la pratica, il 900 e il terzo millennio: un viaggio di scoperta internazionale.
La collezione internazionale andrà prossimamente ad essere ospitata in maniera permanente in un Museo Filatelico Infermieristico appositamente dedicato ed individuato nel Sulcis Iglesiente.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply