2 August, 2021
Home2014 (Page 467)

Domenica 5 gennaio, alle ore 18.00, al Teatro Electra di Iglesias, si terrà un concerto in ricordo del musicista iglesiente Antonello Murgia, scomparso improvvisamente la scorsa primavera.
Sul palco si esibiranno i gruppi “Sardigna R&B Band” e “Becc’s Band Friends”, entrambi fondati e diretti da Antonello Murgia.
La serata musicale è organizzata dall’associazione culturale “Prospettive”, con il patrocinio del comune di Iglesias.

Antonello Murgia

Partiti e movimenti in grande fermento in tutta la Sardegna, per la preparazione delle liste per le elezioni regionali in programma il 16 febbraio 2014 (si tornerà a votare nella sola giornata di domenica dopo alcuni anni). La data ravvicinata decisa dalla Giunta regionale guidata dal governatore Ugo Cappellacci ha messo in seria difficoltà un po’ tutti, in particolare i gruppi e i movimenti che, non avendo nelle loro liste consiglieri regionali uscenti, saranno costretti a raccogliere le firme.
Cresce l’attesa per conoscere le decisioni della direzione regionale del Partito Democratico per la scelta del candidato alla carica di governatore, dopo il passo indietro fatto dall’europarlamentare di Sorgono Francesca Barracciu, vincitrice delle elezioni primarie svoltesi lo scorso 8 dicembre 2013, sotto la forte pressione esercitata da alcuni partiti della coalizione di centrosinistra e da una larga parte dello stesso Partito Democratico, che ha posto al centro del dibattito interno la questione di opportunità legata al coinvolgimento della stessa Francesca Barracciu nell’inchiesta sulla gestione di fondi destinati ai gruppi consiliari regionali.
Appare fin troppo evidente che questo ritardo condiziona il lavoro di preparazione delle elezioni del Partito Democratico e dell’intera coalizione di centrosinistra e costituisce un vantaggio indiretto per le altre coalizioni, in particolare quella di centrodestra che sarà capeggiata dal governatore uscente Ugo Cappellacci, già da tempo in campagna elettorale.
C’è grande incertezza anche intorno alla candidatura a governatore del Movimento Cinque Stelle e della sua stessa partecipazione alla competizione elettorale, per contrasti interni e il mancato riconoscimento, almeno finora, da parte di Beppe Grillo. Ricordiamo che problemi simili sorsero la scorsa primavera alla vigilia delle elezioni amministrative di Iglesias, culminati nella mancata partecipazione del M5S e quindi nell’esclusione dal nuovo Consiglio comunale, dopo il trionfale risultato ottenuto un anno prima alle elezioni politiche (risulto il primo partito nella città mineraria come in quasi tutti i comuni della Sardegna).
Cominciano a circolare i primi nomi, intanto, sulle candidature nelle diverse liste. Tra i consiglieri regionali uscenti eletti nelle liste del circoscrizione di Carbonia Iglesias, dovrebbero scendere ancora in campo il leader dell’Udc Giorgio Oppi, il sindaco di Gonnesa Pietro Cocco (PD) e il sindaco di Sant’Anna Arresi Paolo Luigi Dessì, mentre quasi certamente non sarà delle partita il presidente del Consiglio regionale Claudia Lombardo, in Consiglio ininterrottamente da vent’anni (eletta la prima volta nella lista di Forza Italia nella primavera del 1994, quando aveva poco più di 21 anni ed eletta altre tre volte prima con Forza Italia, poi con il Pdl).

Nella circoscrizione di Carbonia Iglesias verranno eletti quattro consiglieri regionali dei 59 complessivi (il 60esimo sarà il governatore eletto), conseguentemente ciascuna lista dovrà presentare al massimo quattro candidati.

Il Palazzo del Consiglio regionale.

Il Palazzo del Consiglio regionale.

 

Anche quest’anno l’assessorato regionale dell’Agricoltura ha evitato il disimpegno automatico dei fondi comunitari destinati all’agricoltura sarda.
“Si tratta – ha spiegato l’assessore dell’Agricoltura, Oscar Cherchi – di un risultato importante, frutto del costante impegno e programmazione del lavoro, Non ho mai avuto dubbi sull’esito finale, anche se, per poterlo affermare con la certezza dei numeri, ho preferito attendere gli ultimi resoconti. E’ la giusta conseguenza della qualità del lavoro svolto ad ogni livello dalla struttura regionale, dall’assessorato e da Argea,”
Il raggiungimento degli obiettivi di spesa e’ la condizione essenziale per poter contare anche negli anni successivi sui fondi destinati alla crescita del settore che l’Unione europea destina a questo scopo. La dotazione complessiva del Psr della Regione Sardegna, approvato nel 2007, e’ di poco inferiore a un miliardo e 300 milioni di euro, di cui oltre 570 milioni di fondi Feasr. L’obiettivo del 2013 era di oltre 200 milioni di euro.

Il Museo del carbone organizza anche quest’anno la manifestazione “La Befana in miniera”. Domenica 6 gennaio, a partire dalle ore 15.00, i bambini potranno divertirsi tra animazione, giochi e laboratori creativi all’interno della lampisteria. Ospite d’onore sarà la Befana, che porterà con se’ il sacco con i dolci per i bambini.
Fino al 6 gennaio, inoltre, e’ possibile visitare la mostra “In miniera tra i presepi”; durante la manifestazione “La Befana in miniera”, saranno premiati gli autori del presepe più votato.
La manifestazione e’ organizzata dal Museo del carbone con la collaborazione di Associazione Pro Loco Carbonia, Associazione Ohana APS e Comando dei vigili del fuoco.

“L’8 gennaio si riunirà il comitato paritetico di monitoraggio sulla nuova continuità territoriale aerea per contestare subito tutte le inadempienze, con la conseguente messa in mora delle compagnie e l’eventuale applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente”. Lo ha dichiarato ieri il presidente della Giunta regionale, Ugo Cappellacci, assicurando la massima intransigenza della Regione Sardegna riguardo il rispetto delle norme sui collegamenti aerei.
“La nuova continuità – ha aggiunto il governatore – prevede condizioni di viaggio più favorevoli rispetto al passato, con una tariffa unica che consolida il diritto alla mobilità dei sardi, e allo stesso tempo pone le basi per aumentare i flussi turistici. Queste disposizioni sono protette da condizioni severe contro condotte non rispondenti a quanto previsto nel bando. Nessuno – ha concluso Ugo Cappellacci – può pensare di degradare i diritti dei sardi a benevola e solo eventuale concessione.”

Con la pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (2 gennaio 2014), e’ iniziato il conto alla rovescia per la presentazione delle liete e dei candidati alla carica di governatore della Regione Sardegna. I tempi ridottissimi a disposizione (la decisione della Giunta di fissare la data delle elezioni al 16 febbraio, ha spiazzato molti, in particolare i partiti minori e i movimenti che, non avendo nelle loro liste consiglieri uscenti, saranno costretti ad un autentico tour de force per la raccolta delle firme.
i problemi non mancano anche al Partito Democratico, alle prese con il terremoto interno determinato dalla rinuncia alla candidatura da parte dell’europarlamentare di Sorgono Francesca Barracciu. Entro sabato 4 gennaio la Direzione regionale del partito dovrebbe scegliere il. uovo candidato della coalizione di centrosinistra e tra i tanti papabili emersi negli ultimi giorni, c’è l’ex presidente della Provincia di Carbonia Iglesias, Salvatore Cherchi.

L’assessorato regionale dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale ha reso disponibile la modulistica per richiedere l’inserimento nelle graduatorie regionali di medicina generale e di pediatria di libera scelta per il 2015 e l’integrazione dei titoli validi per la determinazione del punteggio.
Gli interessati potranno presentare la domanda, completa di marca da bollo, dal 1 gennaio al 31 gennaio 2014, tramite raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a:
Regione Sardegna
Assessorato regionale dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale
Servizio della medicina di base, specialistica, materno infantile, residenziale, riabilitativa e dell’assistenza farmaceutica
Via Roma, 223
09123 Cagliari

L’assessorato regionale dell’Igiene, sanità ed assistenza sociale, ha approvato la graduatoria finale per la realizzazione del nuovo programma sperimentale di sport terapia destinato a persone con disabilità.
I progetti presentati dalle associazioni sportive ammessi a finanziamento sono 38, per un importo complessivo di 655.650 euro.

L”assessorato regionale dell’Igiene, sanità ed assistenza sociale, ha approvato la graduatoria finale per la concessione dei contributi destinati all’integrazione sociale di persone sottoposte a misure penali (detenuti, ex detenuti e persone sottoposte a misure alternative). I contributi sono, in particolare, destinati ad associazioni e cooperative per la realizzazione di percorsi riabilitativi e interventi alternativi alla detenzione.