30 June, 2022
Home2017Dicembre (Page 55)

[bing_translator]

Sabato 2 dicembre, alle 18.30, nell’Aula consiliare del comune di Sant’Antioco, si terrà l’inaugurazione dell’installazione fotografica “Aldilàdelmare” di Daniela Zedda, fotografa cagliaritana tra le più apprezzate nell’isola e oltremare, organizzata all’interno della XIII edizione di Passaggi d’Autore: Intrecci mediterranei. Sarà presente, oltre all’artista, Maria Paola Masala, giornalista culturale dell’Unione Sarda, che ha curato la pubblicazione del book fotografico e dei testi della mostra.

Un percorso espositivo insolito che si snoderà per le vie del centro, tra le facciate delle case e del palazzo comunale, restituendo una diversa chiave interpretativa dell’ambiente circostante. La mostra vedrà il taglio del nastro alla presenza anche del sindaco della città, Ignazio Locci, e Luciano Cauli, presidente del Circolo del cinema Immagini, che organizza il festival. 

Un’occasione unica per visitare la mostra dell’artista cagliaritana e un video dove si potranno ammirare le sue opere: un affascinante viaggio tra i suoi scatti fotografici al di là del mare, risultato di un’alchimia complessa in cui giocano, come nel consueto stile dell’artista, curiosità, rispetto, capacità e introspezione e possibili affinità esistenziali. I sardi che hanno scelto di vivere lontano dall’isola, ritratti dall’obbiettivo di Daniela Zedda durante due anni di lavoro viaggiando in molte città italiane ed europee, sono scrittori, musicisti, attori, registi, scienziati, medici, artisti, architetti, sacerdoti, carabinieri, imprenditori, cuochi, operai, storici dell’arte e giornalisti.

La mostra fotografica, anteprima del Festival del Cortometraggio Mediterraneo che si terrà a Sant’Antioco dal 5 al 10 dicembre 2017, si svolgerà nel periodo compreso dal 2 al 10 dicembre.

[bing_translator]

 

Lunedì 4 dicembre il comune di Carbonia celebrerà la Festa di Santa Barbara, protettrice dei minatori. Una ricorrenza molto sentita soprattutto nella frazione di Bacu Abis, dove, in via Pozzo Castoldi, alle ore 10.00 si terrà, alla presenza del sindaco Paola Massidda e del parroco della Chiesa di Santa Barbara don Giampiero Garau, la benedizione della corona in memoria dei caduti sul lavoro in miniera. Per l’occasione, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione e scopertura della lapide commemorativa dei minatori deceduti nelle miniere di Bacu Abis.

Nel pomeriggio le celebrazioni si sposteranno nella chiesa di San Ponziano, a Carbonia, dove alle ore 16.00 si svolgerà la processione, che partirà da piazza Roma e si snoderà lungo la via Roma. È prevista una sosta con una prima benedizione, da parte di Don Amilcare Gambella, presso la sede dei Vigili del Fuoco e, successivamente, presso la Grande Miniera di Serbariu, dove il sindaco Paola Massidda deporrà una corona d’alloro donata dall’Amministrazione comunale di Carbonia per ricordare i caduti in miniera.

[bing_translator]

 

Animazione per grandi e bambini, teatro e burattini, giochi e spettacoli. E poi musica, cultura, bancarelle per un regalo speciale con prodotti tipici locali, tra enogastronomia, cosmesi e artigianato artistico. Ma, soprattutto, Babbo Natale con la sua slitta, gli elfi e la Befana. “Il Villaggio di Natale a Sant’Antioco”, in programma dal 2 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018, è questo ed altro ancora: è un mix di eventi adatto a tutti, che spazia dalle manifestazioni di spessore culturale con la XIII edizione di “Passaggi D’Autore: Intrecci mediterranei”, a quelli musicali con la “Dexter Guitars e vocal” (22 dicembre) e la “Funky jazz orchestra” (30 dicembre) per citare solo due esempi. Senza dimenticare i momenti di puro divertimento dedicati alle famiglie (e non soltanto) con gli spettacoli di strada (buskers) e le Marionette del “Teatro Tages – Il Fil’Armonico” (29 dicembre), un progetto presentato nei principali festival del mondo e capace di aggiudicarsi il secondo premio al Festival Internazionale “ANIMA 2006”. Il tutto nella cornice del centro cittadino, dove troveranno spazio la Casa di Babbo Natale e le casette in legno delle attività commerciali che comporranno la Fiera Mercato: un vero e proprio mercato all’aperto dove poter fare i classici acquisti di Natale. 

Non mancheranno i grandi appuntamenti: il presepe vivente “Su Nascimentu in Grutta” (10 dicembre), un percorso nel suggestivo scenario delle grotte del Villaggio Ipogeo, tra atmosfera natalizia e antichi sapori della tradizione; e il concerto di Gospel con i “Sherrita Duran Gospel Singers” (29 dicembre), una formazione di 5 elementi con una delle voci più significative del panorama Gospel mondiale, Sherrita Duran. L’ampio cartellone di eventi dedica una importante sezione anche alle iniziative di gusto culturale, come la XIII edizione del Festival del Cortometraggio “Passaggi D’Autore: Intrecci mediterranei”, che prenderà il via con un prologo il 2 dicembre (inaugurazione della mostra fotografica “Aldilàdelmare” della fotografa Daniela Zedda) e proseguirà fino a domenica 10, tra proiezioni di lunghi e corto metraggi, workshop, musica e dibattiti a tema.

Si entrerà nel vivo dell’atmosfera natalizia l’8 dicembre alle 18.00, con il taglio del nastro del Villaggio di Natale: il calesse di Babbo Natale, accompagnato dagli Elfi, percorrerà Via Nazionale fino a raggiungere Piazza Italia, dove si darà vita alla cerimonia di apertura della Casa di Babbo Natale e della Fiera Mercato. «Era necessario investire in un programma di eventi variegato – commenta l’assessore allo Spettacolo Roberta Serrenti – che accontentasse tutti, dai bambini agli adulti. Abbiamo quindi puntato su un’offerta multicolore: spazio, quindi, agli spettacoli di animazione, alla musica e al teatro. Con la massima attenzione per i simboli del Natale: Babbo Natale, gli Elfi e la Befana». Tra le novità la Casa di Babbo Natale e le casette di legno affidate alle attività commerciali: «Con l’animazione dedicata principalmente alle famiglie – spiega il sindaco Ignazio Locci – coniugata alla Fiera Mercato, cerchiamo sia di rianimare il centro della città con una serie di iniziative all’insegna del buonumore, sia di favorire gli affari dei commercianti ridando ossigeno all’economia cittadina. Desideriamo che gli antiochensi popolino il centro durante le festività di Natale e siamo certi che il progetto de “Il Villaggio di Natale a Sant’Antioco” sia la formula giusta».

[bing_translator]

Il direttivo provinciale della Copagri del Nord Sardegna, riunitosi nei giorni scorsi a Oschiri in occasione di un incontro con gli allevatori, ha lanciato un grido d’allarme sui possibili e certi ritardi nel pagamento degli aiuti sulla PAC del PSR e del contributo siccità del settore ovi-caprino recentemente approvato dalla Regione Sardegna con la L.R. 20, per tutte le aziende agricole che percepiranno aiuti superiori ai 5.000 euro. Le aziende interessate nel Nord Sardegna sono circa 14.000 per un importo di circa 140 milioni di euro.

Il 19 novembre 2017, è entrata in vigore la legge 17 ottobre 2017, n. 161, che contiene «Modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al codice penale e alle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale e altre disposizioni. Delega al Governo per la tutela del lavoro nelle aziende sequestrate e confiscate».

All’articolo 28 «Acquisizione dell’informazione antimafia per i terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei» si legge: «All’articolo 91 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, dopo il comma 1 è inserito il seguente: 1-bis. L’informazione antimafia è sempre richiesta nelle ipotesi di concessione di terreni agricoli demaniali che ricadono nell’ambito dei regimi di sostegno previsti dalla Politica agricola comune, a prescindere dal loro valore complessivo, nonché su tutti i terreni agricoli, a qualunque titolo acquisiti, che usufruiscono di fondi europei».

La Copagri del Nord Sardegna chiede che venga trovata una soluzione che salvi l’agricoltura Sarda e del Nord Sardegna, qualunque essa sia, anche provvisoria ed in attesa dell’approvazione di una nuova norma che cancelli quello che ritiene un evidente errore giuridico.

La Coopagri del Nord Sardegna facendo proprie le difficoltà delle proprie aziende associate, invierà urgentemente una lettera al presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru e all’assessore regionale dell’Agricoltura Pierluigi Caria, affinché intervengano sul Governo Nazionale e sul Prefetto, affinchè si blocchi l’applicazione della normativa legislativa o al massimo stabilendo inizialmente solamente chi è colpito dal blocco antimafia, liberando cosi  le aziende agricole in regola.

«Una norma che non aiuta il settore agricolo in Sardegna, ma anzi, penalizza fortemente aumentando cosi la burocrazia e ritardando tutti i pagamenti della PAC e del PSR, pagamenti previsti in questi giorni – afferma Paolo Ninniri, presidente della Coopagri del Nord Sardegna -. L’agricoltura sarda viene così colpita due volte, in un momento di particolare fragilità, prima dalle condizioni della siccità e ora dalla asfissiante burocrazia, cha anziché diminuire sta aumentando, tanto da asfissiare l’imprenditore agricolo in Sardegna.»

[bing_translator]

Il Reddito di inclusione sociale (Rei), introdotto dal decreto legislativo n. 147 del 15 settembre 2017, è una misura di contrasto alla povertà, condizionata alla valutazione della condizione economica.

Verrà erogato dal 1° gennaio 2018 e sostituirà il SIA (Sostegno per l’inclusione attiva) e l’ASDI (Assegno di disoccupazione).

La domanda può essere presentata dall’interessato o da un componente del nucleo familiare a partire dal 1° dicembre 2017 presso il Comune di residenza con le modalità e condizioni descritte nell’avviso pubblicato sul portale istituzionale del Comune di Iglesias – www.comune.iglesias.ca.it.

Gli interessati, per informazioni, si possono rivolgere al Segretariato Sociale del comune di Iglesias, in via Argentaria, n. 14, locali ex Provincia Carbonia Iglesias – segreteria.settore2@comune.iglesias.ca.it , tel. 0781.274403, orario di apertura al pubblico il lunedì, mercoledì, venerdì, dalle 8.30 alle 11.00; martedì, giovedì, dalle 15.30 alle 17.30.