19 April, 2024
Home2024Aprile

Iglesias sarà l’unica data sarda del “Summer Tour” di Achille Lauro, il 3 agosto, in Piazza Sella.

La popstar veronese, 33 anni e 26 dischi di platino, sarà la punta di diamante della rassegna-evento “Iglesias Summer Wave”.

«Un nuovo regalo per Iglesias, un nuovo regalo per la Sardegna.»

Dopo i concerti di Mahmood e Ghali, nel 2022 e nel 2023, il sindaco Mauro Usai annuncia così un altro grande evento gratuito che già si preannuncia uno degli appuntamenti imperdibili dell’estate 2024: il live di Achille Lauro il 3 agosto.

«Iglesias è una città che, ormai da anni, punta sulla cultura. E la musica di un artista come Achille Lauro, talentuoso e irriverente, rivoluzionario ed eclettico, è cultura.»

Cultura e condivisione del territorio. Perché come già i concerti di Mahmood e Ghali, le ricadute sull’intero territorio sono state felici e importanti sotto ogni aspetto: «Economico, turistico, imprenditoriale».

Il concerto sarà, ancora una volta, a ingresso gratuito, e punta a coinvolgere il pubblico di ogni età.

«Non solo sardo: gli eventi promossi dal Comune richiamano spettatori da ogni parte d’Italia che, a Iglesias, possono contare su ospitalità e sicurezza, coniugando il piacere dell’evento musicale alla scoperta del nostro territorio.»

 

È stato arrestato dalla Polizia di Stato per tentato omicidio, atti persecutori e violazione del divieto di avvicinamento, l’uomo di 53 anni coinvolto nel grave incidente stradale di ieri pomeriggio a Carbonia, lungo la Statale 126, in cui è rimasta gravemente ferita una 45enne.

Proprio durante il verificarsi del violento impatto fra le due auto, la donna era al telefono con gli operatori del Centro Operativo Telecomunicazione del Commissariato di Carbonia, ai quali aveva poco prima chiesto aiuto, chiamando il Numero Unico 112, non appena si era accorta della presenza dell’uomo nelle sue vicinanze. I poliziotti avevano immediatamente inviato una Volante, rimanendo contemporaneamente in costante contatto con lei per monitorare la sua posizione.

Gli operatori del C.O.T. cercavano di rassicurare la donna, che d’improvviso aveva iniziato ad urlare disperata che l’uomo le stava venendo addosso, mentre a forte velocità lo stesso avrebbe cercato l’impatto frontale. Nel frattempo, i poliziotti della Volante, arrivati immediatamente dopo la collisione, a causa della quale l’auto sulla quale si trovava la donna è stata scaraventata fuori strada, hanno trovato l’uomo ancora a bordo del veicolo, mentre cercava di nascondere un martello sotto il tappetino.

La donna è stata soccorsa dal 118 e dopo essere stata liberata dalle lamiere dai vigili del fuoco è stata trasportata in elisoccorso in gravi condizioni all’ospedale Brotzu.  

Subito gli investigatori della Squadra mobile insieme ai poliziotti della Sezione Anticrimine del Commissariato di Carbonia hanno intrapreso le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. La donna, aveva già denunciato ai xarabinieri per atti persecutori il 53enne, il quale, proprio a seguito di tale denuncia, era già destinatario della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi da lei frequentati. Nella stessa mattina di ieri la donna aveva presentato una nuova denuncia ai carabinieri nei suoi confronti. L’uomo, infatti, avrebbe continuato a vessare la vittima con molestie e minacce. Già altre volte l’avrebbe pedinata in auto e per questo la vittima, vedendolo avvicinarsi a lei anche nel pomeriggio, aveva subito chiesto aiuto, chiamando il Numero Unico di Emergenza, rimanendo in contatto con la Sala operativa.

L’uomo, anch’egli trasportato in ospedale a seguito delle ferite riportate, è stato arrestato per l’ipotesi di reato di tentato omicidio, stalking e violazione della misura del divieto di avvicinamento alla quale era sottoposto. Si trova tuttora ricoverato a disposizione dell’Autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.

L’Amministrazione comunale intende dedicare un’intera giornata, denominata “Gran Galà dello Sport Carbonia 2024”, per premiare e dare il giusto tributo agli sportivi e alle sportive residenti nella nostra città – afferenti alle società e associazioni di tutto il territorio – che si sono distinti nel corso dell’anno 2023 appena trascorso, e nella prima parte del 2024, per i risultati ottenuti a livello regionale, nazionale e finanche internazionale.
«Un riconoscimento del merito e una valorizzazione delle eccellenze sportive di Carbonia, una città che si caratterizza per essere una fucina di talenti che danno lustro e prestigio alla nostra comunità», ha dichiarato l’assessora dello Sport Giorgia Meli.

Al fine di organizzare questa giornata, l’Amministrazione comunale invita tutte le società ed associazioni sportive a trasmettere i nominativi degli atleti residenti a Carbonia meritevoli di essere premiati, inviando una Pec entro e non oltre il 30 aprile 2024 al seguente indirizzo Pec: comcarbonia@pec.comcarbonia.org .

Una ventata di cambiamento ha soffiato forte nel parco adiacente la Piazzetta “Bruna Medri” e via Bellini di San Giovanni Suergiu, dove il Lions Club Carbonia ha dato il via a un’iniziativa pionieristica di piantumazione di alberi e riciclaggio di smartphone usati. L’evento, che ha preso il via alle ore 7.00 di questa mattina, ha visto la partecipazione entusiasta di studenti, insegnanti, e figure istituzionali, sotto l’egida del ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica.

Nonostante le raffiche del maestrale, le scolaresche dell’Istituto “G. Marconi”, accompagnate dalla vicepreside e dal corpo docente, hanno messo radici per il futuro, piantando alberi e dando nuova vita a dispositivi elettronici dismessi. Il vicesindaco, l’assessore dell’Ambiente, l’assessore dei Lavori pubblici, i vigili urbani e i giardinieri del comune di San Giovanni Suergiu si sono uniti a una rappresentanza di associazioni e cittadini, dimostrando un impegno comunitario per un domani più verde e sostenibile.

Il Lions Club Carbonia ha manifestato grande soddisfazione per l’ampia adesione al progetto e ha esteso un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti per la loro collaborazione attiva e spirito di iniziativa.

«Oggi abbiamo piantato non solo alberi, ma anche il seme della responsabilità ambientale nelle giovani menti ha dichiarato il presidente del Lions Club -. Questo è solo l’inizio di un percorso che ci vedrà sempre più protagonisti nella tutela del nostro pianeta.»

«Il presidente della Regione Sardegna e l’assessore regionale della Sanità, sono a conoscenza della gravità in cui versano gli ospedali della ASL 7 e quali provvedimenti intendano adottare, vista la carenza abnorme di personale, medici, infermieri, OSS?»

La richiesta è contenuta in un’interrogazione con richiesta di risposta scritta, presentata dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gianluigi Rubiu.

Gianluigi Rubiu, inoltre, chiede come si intende «porre rimedio, alla chiusura dei reparti di Ortopedia, Urologia, e all’estrema difficoltà in cui riversa la Cardiologia e Neurologia».

«Assistiamo passivamente ad un tracollo della Sanità del Sulcis Iglesiente completamente allo sbando, senza una minima prospettiva, in assenza totale di una programmazione e pianificazione, contravvenendo e disconoscendo il piano aziendale approvato conclude Gianluigi Rubiu -. Urge dare serie risposte ai cittadini, si rende necessario esaudire il fabbisogno sanitario degli abitanti del territorio, costretti ad “emigrare” oltre il territorio ASL di appartenenza anche per le più semplici cure.»

Il Centro Antiviolenza di Carbonia-Iglesias Associazione donne al traguardo ODV, in collaborazione con la Vittoria Assicurazioni, rappresentata da Salvatore Anedda, grazie alla vincita di un bando solidale promosso dalla Fondazione Specchio d’Italia e la Fondazione
Carlo Acutis, denominato “AssiCuriamo-Insieme”, realizzerà iniziative che promuovono attività di contrasto alla violenza di genere e la prevenzione delle malattie femminili.
Nello specifico il centro antiviolenza Carbonia-Iglesias, grazie alla collaborazione con la Vittoria Assicurazioni avrà finalmente la possibilità di avere nel territorio una Casa Rifugio in grado di accogliere in emergenza, preservare l’incolumità e mettere in protezione fisica e psicologica donne e minori vittime di violenza, assicurando loro un sostegno psicologico, educativo e sociale.
Le operatrici del centro, inoltre, continueranno la realizzazione di laboratori di Prevenzione nelle scuole, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei giovani sul fenomeno della violenza di genere attraverso l’abbattimento degli stereotipi, incrementare la capacità di riconoscere le proprie emozioni e dei propri bisogni, sviluppare la consapevolezza rispetto alle conseguenze sull’altro dei comportamenti violenti, incrementare le conoscenze dei servizi di prevenzione offerti dal territorio, formare gli insegnanti alla gestione non violenta dei conflitti.
D’intesa con la Vittoria Assicurazioni Assicurazioni verranno organizzati convegni seminariali con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza, pari opportunità, non discriminazione e gestione non violenta dei conflitti, presentando i presidi presenti sul territorio ai quali rivolgersi per una diretta protezione e presa in carico.
Inoltre, verranno fornite visite specialistiche volte ad una maggiore tutela della salute della donna e dei minori, attraverso eventuali diagnosi precoci e trattamento immediato di eventuali patologie riscontrate.
Grazie al bando “AssiCuriamo-Insieme” molte donne riceveranno un aiuto concreto e tempestivo.

Nella foto di copertina Maria Mameli, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro Antiviolenza di Carbonia-Iglesias Associazione donne al traguardo ODV

Due persone sono rimaste gravemente ferite questo pomeriggio nello scontro frontale tra due auto verificatosi sulla strada statale 126, alla periferia di Carbonia. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Carbonia, un’ambulanza del 118 dell’associazione Misericordia di San Giovanni Suergiu, gli agenti della Polizia locale di Carbonia, i carabinieri della stazione di Nuxis, i poliziotti del Commissariato di Carbonia, personale dell’ANAS.

Una donna che si trovava alla guida di una Ford Fiesta finita fuori dalla carreggiata è stata trasportata all’ospedale Brotzu di Cagliari con l’elisoccorso, mentre l’uomo che guidava un’Alfa Romeo 147 è stato ricoverato all’ospedale Sirai di Carbonia.

Il tratto della strada statale 126 “Sud Occidentale Sarda” in cui si è verificato l’incidente è stato temporaneamente chiuso al traffico e il traffico è stato deviato in loco.

Secondo le prime ricostruzioni fatte delle forze dell’ordine, l’uomo a bordo della sua Alfa 147 si sarebbe volutamente scontrato frontalmente contro la Ford Fiesta condotta dalla donna che lo aveva denunciato per stalking e ottenuto dal giudice il provvedimento che vietava all’uomo di avvicinarla.
L’uomo si trova piantonato all’ospedale Sirai di Carbonia dove è stato ricoverato subito dopo l’incidente, in stato di fermo per tentato omicidio.

Il consigliere regionale del Sulcis Iglesiente, Gianluigi Rubiu, del gruppo Fratelli d’Italia, ha sollevato una questione di estrema urgenza riguardante le precarie condizioni della strada statale SS 130 Iglesiente, nel tratto che collega Domusnovas a Siliqua.

«L’arteria stradale, essenziale per il collegamento tra le due località e principale arteria per Cagliari, attualmente presenta un manto stradale gravemente dissestato, costituendo un serio rischio per la sicurezza degli automobilistisottolinea Gianluigi Rubiu -. Ho presentato un’interrogazione urgente all’assessore regionale dei Lavori pubblici, con la quale chiedo un immediato intervento con il coinvolgimento dell’Anas SpA, che detiene la gestione, per la messa in sicurezza della strada. È imperativo che si prendano provvedimenti celere per prevenire incidenti e garantire la sicurezza dei cittadini.»

Gianluigi Rubiu si è inoltre offerto di collaborare con tutte le parti interessate per facilitare una rapida risoluzione del problema, sottolineando l’importanza di un’azione congiunta per tutelare il benessere e la sicurezza delle comunità locali, troppe vite umane a repentaglio a causa di una disastrosa gestione.

«Si attendono risposte concrete dall’assessorato, e si spera in un intervento tempestivo per ripristinare le condizioni di sicurezza della SS 130 Iglesiente», ha concluso Gianluigi Rubiu.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Masainas, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell’Istituto “G. Marconi” di San Giovanni Suergiu, ha dato il via all’attività esecutiva di una giornata dedicata allo sport e al divertimento, coinvolgendo le classi in una vera e propria passione per l’attività fisica e gli sport con racchetta. La giornata è stata resa ancora più speciale dalla presenza del sindaco Gian Luca Pittoni, che ha rivolto un caloroso saluto agli organizzatori, ai partecipanti e a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione e alla realizzazione dell’evento.

Gli studenti sono stati i veri protagonisti di questa avventura sportiva e sociale. Con grande entusiasmo e partecipazione, hanno avuto l’opportunità di praticare diverse discipline con la racchetta: tennis, padel, tennis da tavolo, volano, tennis da spiaggia.

Tutti hanno avuto un ruolo da protagonista in questa giornata all’insegna dello sport e del divertimento.