3 March, 2024
Home2022Novembre

Sulla home-page del sito istituzionale del comune di Carbonia è stato pubblicato un nuovo avviso per l’affidamento di un incarico individuale con contratto di lavoro autonomo per una figura con profilo professionale “informatico”. La domanda può essere presentata esclusivamente via PEC entro le ore 13.00 di mercoledì 7 dicembre 2022.

Per scaricare la modulistica da compilare e prendere visione dell’avviso integrale il link è il seguente:

https://www.comune.carbonia.su.it/avvisi/avvisi-vari/item/4851-nuovo-bando-di-selezione-per-un-informatico

Martedì 6 dicembre, alle ore 17.00, presso la Sala Remo Branca del Palazzo Municipale (Piazza Municipio), si terrà l’incontro di presentazione del 26° Miracolo di Natale, la grande iniziativa di solidarietà nata da un’idea del conduttore televisivo Gennaro Longobardi in collaborazione con la Caritas Diocesana di Cagliari.

Nel corso della manifestazione, grazie all’impegno delle associazioni aderenti all’iniziativa, dei Centri Diocesani, delle scuole e delle tante persone che parteciperanno, verranno raccolti generi alimentari a lunga conservazione e articoli per bambini, destinati alle famiglie ed alle persone in situazione di necessità.

Sono 533 i nuovi positivi al Covid-19 su 2.726 tamponi eseguiti, 60 diagnosticati da molecolare, 473 da antigenico.

E’ rimasto ancora invariato sia il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 4, sia quello dei pazienti ricoverati in area medica, 92.

Sono 5.861 le persone in isolamento domiciliare (-141).

Si registra il decesso di una donna di 85 anni, residente nella provincia di Sassari.

Un Carbonia stellare travolge 5 a 2 la Tharros, il Budoni supera il Latte Dolce 3 a 1, la finale di Coppa Italia è Carbonia-Budoni. Il Carbonia, dopo il 3 a 3 di Gara 1 al “Carlo Zoboli”, ad Oristano ha disputato una partita straordinaria, chiudendo i conti già nel primo tempo, concluso sul 4 a 1 con i goal di Monteiro, Agostinelli, Dore e Porcheddu (di Andrea Sanna il goal dell’1 a 2), nella ripresa ha subito un goal su calcio di rigore trasformato da Atzori ed ha chiuso i conti con un calcio di rigore trasformato da Monteiro, sul definitivo 5 a 2.

Le due squadre si sono presentate in campo entrambe con una formazione priva di diversi titolari (il Carbonia aveva il capitano Serra squalificato, Andrea Mastino, Alessandro Gungui ed Emmanuele Pintus infortunati ed il tecnico Mingioni ha tenuto a riposo Muscas non in perfette condizioni fiche, ed inizialmente in panchina il portiere Idrissi e Porru; alla Tharros mancavano ben tre elemento dello stesso reparto, la difesa), ma con un diverso stato d’animo. La Tharros sabato scorso ha perso in casa 5 a 0 con la capolista Budoni, il Carbonia ha vinto 3 a 1 a Iglesias ed in campionato non perde dal 25 settembre (0 a 1 ad Ossi) ed è reduce da quattro vittorie e quattro pareggi. Quella odierna è la terza vittoria esterna in undici giorni, dopo quelle sul Sassari Calcio Latte Dolce e l’Iglesias in campionato.

Fin dalle battute iniziali è stato il Carbonia a fare la partita, sfiorando il vantaggio prima con Agostinelli poi con Mancini.

E’ stato Monteiro a sbloccare il risultato al 24′, pronto a deviare alle spalle del portiere della Tharros Stevanato, un assist dello scatenato Pitzalis.

E due minuti dopo Agostinelli ha raddoppiato con un eurogoal, pallone all’incrocio dei pali con un tiro potentissimo!

La Tharros ha incassato il colpo ma dopo soli 4′ ha dimezzato lo svantaggio con il bomber Andrea Sanna, pronto a sfruttare in piena area una distrazione della difesa del Carbonia: 1 a 2.

Il Carbonia non ha cambiato il suo atteggiamento propositivo, ha sfiorato il terzo goal con Niccolò Agostinelli che ha calciato fortissimo all’incrocio dei pali dove è arrivato il portiere Stevanato a deviare in calcio d’angolo e dopo pochi minuti ha messo a segno il terzo goal, bellissimo, con Gabriele Dore, bravo a concludere una splendida azione corale.

C’era ancora tempo prima del riposo ed il Carbonia ha fatto poker con Andrea Porcheddu, pronto a capitalizzare l’ennesima azione in velocità con un tocco delizioso: 4 a 1!

A metà partita i conti erano praticamente già chiusi, considerato che per accedere alla finale la Tharros avrebbe dovuto realizzare 4 goal, ma i ragazzi di Giampaolo Murru (in tribuna  con Diego Mingioni, entrambi squalificati dopo la partita di andata) in avvio di ripresa si sono riversati generosamente nella metà campo del Carbonia, guadagnando e trasformando un calcio di rigore con Atzori.
Dalla tribuna Mingioni ha cercato di scuotere i suoi, per impedire alla Tharros anche ogni minima possibilità di rientrare in partita. A metà tempo l’arbitro ha espulso un calciatore per parte, Christian Sanna della Tharros e Porru del Carbonia. Il Carbonia ha ripreso a macinare gioco e a minacciare la porta di Stevanato ed al 74′ ha guadagnato un calcio di rigore per un fallo su Pitzalis lanciato pericolosamente verso la porta avversaria, sul dischetto s’è portato Monteiro che con freddezza ha portato il punteggio sul 5 a 2!
Da lì in avanti non è accaduto più niente a dopo 4′ di recupero il direttore di gara ha decretato la fine, con i calciatori del Carbonia festanti sotto la parte di gradinata occupata dai tifosi del Carbonia.
A fine partita Giampaolo Murru ha comunicato ai dirigenti della Tharros le sue dimissioni. Dopo lo 0 a 5 con il Budoni in campionato, il 2 a 5 in Coppa Italia con il Carbonia, 10 goal subiti in casa in 4 giorni. Giampaolo Murru dopo la sconfitta odierna, considerata un’umiliazione, ha detto che non ci sono più le condizioni per andare avanti e, seppur a malincuore, ha deciso di rinunciare all’incarico.
Tharros: Stevanato, Fresu, Enna, Lai (46′ Sanna Cristian), Grinbaum (13′ Sardo), Boi (72′ Spiga), Fadda (71′ Foddis), Tetteh, Calaresu (84′ Lonis), Atzori, Sanna Andrea. A disposizione: Lai Massimiliano, Spiga, Peterle, Sanna Cristian, Sergi, Sardo, Lonis, Murru Davide, Foddis. All. Andrea Lombardi (allenatore titolare Giampaolo Murru squalificato.
Carbonia: Kirby, Mastino Fabio, Pitzalis (83′ Cocco), Hundt, Cappelli, Prieto, Dore (55′ Porru), Mancini, Agostinelli (75′ Sartini), Porcheddu (77′ Fontana), Monteiro. A disposizione: Idrissi, Orrù, Porcu, Fontana, Sartini, Porru, Cocco, Muscas. All. Matteo Crobeddu (allenatore titolare Diego Mingioni squalificato).
Arbitro: Samuele Giudice di Sassari.
Assistenti di linea: Mario Puggioni di Sassari e Giuseppe Alessandro Paolino di Alghero,
Marcatori: Monteiro (C) 24′, Agostinelli (C) 26′, Sanna Andrea (T) 30′, Dore (C) 35′, Porcheddu (C) 41′, Atzori su rigore (T) 60′, Monteiro su rigore (C) 74′.
Note: espulsi Cristian Sanna e Fabio Porru.
Nell’altra semifinale, tra Budoni e Sassari Calcio Latte Dolce, dopo lo 0 a 0 di Gara 1, la squadra di Raffaele Cerbone s’è imposta 3 a 1, con doppietta di Meloni e terzo goal di Greco, di Cabeccia su calcio di rigore il goal del Sassari Calcio Latte Dolce.
La finalissima, dunque, sarà Carbonia-Budoni. Nel Carbonia non ci saranno, perché verranno squalificati, Fabio Porru (espulso) e Jesus Prieto (ex Budoni) che è stato ammonito ed era diffidato.
Giampaolo Cirronis
Allegate le interviste all’allenatore in seconda del Carbonia, Matteo Crobeddu, e ai calciatori Niccolò Agostinelli, Rafael Monteiro ed Andrea Porcheddu, autori di quattro dei cinque goal del Carbonia.

Lidl, multinazionale leader nella grande distribuzione, assumerà oltre 550 addetti vendita e altre figure, con diploma o laurea, da inserire presso i 700 punti vendita presenti sul territorio nazionale. Le nuove assunzioni riguardano soprattutto Addetti alla Vendita, i quali dovranno assistere i clienti, ordinare i prodotti sugli scaffali, gestire la cassa, rendere l’esperienza di acquisto più veloce e piacevole per i clienti, sistemare e pulire i locali; Operatori di Filiale, che dovranno rifornire i prodotti sugli scaffali, preparare e gestire i nuovi articoli in promozione, collaborare con il team per gestire in modo ottimale il punto vendita, rendere la spesa ai clienti più piacevole e assicurare la pulizia all’interno e all’esterno del negozio; Assistenti del Responsabile del Negozio, che dovranno gestire il personale, definendo i turni e organizzando le attività di formazione per gli addetti vendite, verificare i prezzi e l’assortimento dei prodotti esposti, assistere i clienti, curare l’aspetto del punto vendita, garantire il rispetto delle normative di legge sulla sicurezza del personale e quelle alimentari e sostituire il capo filiale in sua assenza; Addetti Ufficio Amministrativo, che dovranno controllare i contratti commerciali secondo le linee guida aziendali, creare schede prodotto e inserire prezzi di vendita nei sistemi operativi aziendali, collaborare con fornitori e referenti interni per reperire informazioni necessarie alle attività di reparto e creare reportistica specifica tramite l’utilizzo di Excel.

Entrare in Lidl, azienda solida, strutturata e sempre in costante crescita, che valorizza le persone e investe sul territorio italiano, vuol dire lavorare in un contesto dinamico e inclusivo, composto da un team di oltre 20.000 collaboratori, dove ciascuno ha la possibilità di esprimere la propria unicità.

Per verificare tutte le figure…

 L’articolo completo è consultabile nel sito: http://diariolavoro.com/lidl_2.html .

Si è conclusa la visita della delegazione di Carloforte in Liguria, in occasione della festa della Madonna dello Schiavo.

«A nome della Pro Loco di Carloforte, sicuri di interpretare il sentimento dell’intera Comunità carolina, vorremmo esprimere un sentito grazie di cuore per l’esemplare accoglienza riservataci dal Municipio di Pegli, dalla Pro Loco di Pegli, dal comune di Genova, dal comune di Recco, dalla Pro Loco di Recco, dai Gruppi storici dei municipi del ponente genovese, dalla Banda musicale di Pegli, dalla Parrocchia dell’Immacolata di Pegli, dall’Episcopato di Genova, dai Trilli, da tutti i carlofortini che abitano in Liguria, da tutte le Associazioni intervenute e da tutte le autorità civili, militari e religiose che ci hanno fatto sentire a casadice Gianni Repetto, presidente della Pro Loco di Carloforte -. I fatti dimostrano la forte convinzione e volontà di rafforzare ancor più l’unione tra i fratelli liguri d’oltremare che dura da ormai quasi 5 secoli, forse unica al mondo, con la convinzione unanime di continuare sulla buona strada tracciata. Tutto questo sta producendo buoni frutti che man mano stiamo raccogliendo.»

Allegate le fotografie che documentano gli in contri avuti dalla delegazione tabarchina nel corso della visita in terra ligure.

   

Piazza Roma si è riempita stamane, con il FlashMob organizzato da Special Olympics Italia, in collaborazione con il comune di Carbonia. La città è stata ancora una volta protagonista e location da cui si eleva un messaggio all’unisono: l’inclusione è possibile e lo è ancora di più grazie ai valori dello sport laddove tanti atleti con disabilità hanno trovato la loro strada, senza dimenticarsi mai di vivere una vita da protagonisti.

La piazza si è animata con balli e coreografie coinvolgenti sulle note del tormentone sanremese “Dove si balla”, il cuore della città ha iniziato a pulsare con magliette e cappellini rigorosamente rossi indossati dai numerosi studenti dell’Istituto Comprensivo Satta e del liceo “Gramsci Amaldi” che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Erano presenti il sindaco Pietro Morittu che ha ringraziato i presenti per il messaggio di positività e i valori promulgati che hanno inondato la piazza; il vicesindaco Michele Stivaletta; le assessore dello Sport Giorgia Meli e della Pubblica Istruzione Antonietta Melas.

L’appuntamento, come hanno spiegato gli organizzatori, celebra il movimento, l’attività fisica, la gioia di esserci e di fare gruppo attraverso il ballo nelle piazze, nelle scuole, nei centri commerciali, ovunque ci sia inclusione. Special Olympics è il più diffuso programma internazionale, cui aderiscono 180 Paesi nel mondo, grazie al quale oltre 4 milioni di atleti con disabilità intellettiva compiono quotidianamente passi importanti verso una reale inclusione sociale, attraverso la regolare pratica di una disciplina sportiva e costruendo un fondamentale percorso di crescita e di autonomia individuale.

In vista del prossimo 3 dicembre, giornata mondiale della Disabilità, su tutti i canali social di Special Olympics Italia verrà pubblicato il video finale che riunirà tutti i flashmob realizzati in tutta Italia, compreso quello andato in scena stamane a Carbonia.

Le condizioni meteo di questa mattina sono state clementi con un sole caldo, intenso e luminoso, giusto il tempo di permettere lo svolgimento della manifestazione che, non appena è terminata, come un cronometro, ha lasciato la scena alla pioggia, caduta sulla piazza come un sipario.

Sono 822 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna su 4.555 tamponi eseguiti, 107 diagnosticati da molecolare, 715 da antigenico.

E’ rimasto invariato il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 4.

I pazienti ricoverati in area medica sono 92 (-6).

Sono 6.002 le persone in isolamento domiciliare (-358).

Si registra il decesso di due donne di 92 e 93 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari.

Nuovo intervento di Egas, l’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna, per l’efficientamento delle reti idriche nei Comuni dell’Isola. Con la determinazione dirigenziale n. 418 del 16 novembre scorso, ha dato il suo placet al progetto nel territorio di Carbonia redatto dai tecnici di Abbanoa SpA, gestore del servizio idrico. La rete idrica urbana comunale serve circa 30.000 abitanti e ha uno sviluppo complessivo di circa 101 km. Gli interventi di efficientamento, negli anni, sono stati eseguiti con tubazioni in ghisa sferoidale, ma resta ancora una percentuale, seppur minima, da sostituire in quanto realizzata con materiale plastico in precario stato di conservazione.

Il progetto approvato riguarda gli interventi previsti dal Lotto B: le opere ricadono all’interno del centro abitato e hanno come obiettivo la riqualificazione della rete idrica, mediante il rifacimento, in questo caso, degli allacci dalle condotte principali alle varie utenze. Ad essere interessate dai lavori saranno via Gallura, via Romagna, via Lucania, via Domenico Millelire, via Risorgimento, via Cannas, via Marche e via Veneto. Centocinquanta giorni circa saranno necessari, secondo una stima dei tecnici, per il completamento dell’opera che verrà finanziata interamente dall’Egas a valere sul “Fondo per lo Sviluppo e la Coesione” FSC 2014-2020.

«Grazie ai finanziamenti comunitari siamo finalmente in grado di programmare interventi, come quello di Carbonia, per cercare di ridurre il più possibile il fenomeno della dispersione idrica nei centri della Sardegna, grave fardello per il nostro territorio e per l’ambiente più in generale, motivo per cui dobbiamo intraprendere ogni iniziativa finalizzata  a trovare soluzioni risolutive e immediate per contenere gli effetti», ha spiegato il presidente di Egas, Fabio Albieri.

«Consentire agli specializzandi al terzo anno di corso di partecipare ai concorsi banditi dalle Asl ed inserirli subito nel Servizio sanitario»: lo propone la consigliera regionale di Idea Sardegna, Carla Cuccu, che ha presentato una interpellanza all’assessore regionale della Sanità per sollecitare un’iniziativa già adottata in altre Regioni.

«La carenza di medicispiega Carla Cuccuè un problema non solo sardo, ma nazionale. La Regione Liguria ha recentemente avviato un percorso che può aiutare nel reclutamento delle figure mancanti negli organici, firmando un’intesa con l’Università che apre i concorsi banditi dalle Asl agli specializzandi iscritti regolarmente al terzo anno di corso.»

Per la consigliera di Idea Sardegna, componente e segretaria della Commissione Salute, questa strada potrebbe essere percorsa anche dalla Regione Sardegna. Con l’interpellanza chiede, quindi, al presidente della Regione e all’assessore della Sanità «se non ritengano necessario ed opportuno che anche la Sardegna stipuli uno schema di accordo con gli Atenei italiani al fine di sopperire alle gravi carenze di professionalità in ambito sanitario».