5 February, 2023
Home2023Gennaio

È stato un successo di presenze l’evento formativo organizzato nell’ambito del progetto di Revenue di Destinazione Sulcis Iglesiente – insieme per un turismo sostenibile” dedicato al settore ricettivo alberghiero ed extra-alberghiero.

Sei i comuni coinvolti nell’iniziativa: Carloforte – comune capofila – Calasetta, Carbonia, Iglesias, Gonnesa e Sant’Antioco, che si sono dati appuntamento per una due giorni dedicata alle strategie di promozione della Destinazione e che, secondo i report presentati per l’occasione, sta notevolmente crescendo per numero di presenze.

Il progetto, che mira a valorizzare la Destinazione attraverso strategie di Revenue Management e condivisione di dati e informazione tra imprenditori, ha preso il via due anni fa grazie alla collaborazione tra il Franco Grasso Revenue Team, la più grande società in Europa specializzata in revenue management e Portale Sardegna . il più importante tour operator incoming della regione (ma anche online travel agency e hub territoriale) – e sta dando frutti piuttosto consistenti nelle strutture che hanno aderito, con ricadute positive sull’intero territorio del Sud Sardegna.

Il progetto è stato realizzato grazie alla consulente strategica del territorio la dr.ssa Barbara Argiolas, con il sostegno di Fondazione Sardegna e l’organizzazione dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

Importanti i dati che sono stati resi noti nel corso delle giornate formative: su un campione di 11 strutture, suddivise in diversi tipi di alloggi (tra cui hotel a 3 e 4 stelle, ostelli, B&B e CAV), per un totale di 355 unità, sono stati conseguiti risultati piuttosto soddisfacenti.

Il RatePAR (fatturato generato per camera) è passato da 57 € nel 2019 a 73 € nel 2022; il prezzo medio nel 2019 era di 105€ e nel 2022 è salito a 151 €, mentre le camere vendute sono salite da 43.960 del 2019 a 51.189 nel 2022.

 

Sono iniziati ieri mattina i lavori di ripristino del manto stradale nel tratto della statale 126 all’altezza della rotonda che conduce alla frazione di Is Gannaus.

«Le buche nell’asfalto nel tratto di strada inerente la rotonda sulla Strada statale 126 all’altezza di Is Gannaus stavano diventando un serio problema, in termini di sicurezza e viabilità, per gli automobilisti e i conducenti di mezzi, finanche di soccorso, transitanti per quell’arteria stradale», ha detto il sindaco, Pietro Morittu.

Ha espresso la sua soddisfazione l’assessore delle Manutenzioni, Piero Porcu: «Si tratta di un intervento fondamentale per mettere in sicurezza un tratto stradale che quotidianamente viene percorso da centinaia di veicoli che si dirigono verso la frazione di Is Gannaus e verso i numerosi comuni del basso Sulcis».

L’assessore dei Lavori pubblici, Manolo Mureddu, ha aggiunto che si tratta di «un primo intervento fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, considerato importantissimo viste le criticità evidenziatesi in queste settimane, che precede un’altra serie di interventi di rifacimento e manutenzione di strade che da qui ai prossimi mesi interesseranno la nostra città».

Sono 236 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna su 2.121 tamponi eseguiti, 27 diagnosticati da molecolare, 209 da antigenico.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3 (+1).

I pazienti ricoverati in area medica sono 72 (-3).

Sono 3.408 le persone in isolamento domiciliare (-109).

Si registrano 5 decessi: 3 uomini di 74, 88 e 90 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una donna di 84 anni e un uomo di 73, residenti nella provincia di Oristano.

Anche per questo nuovo anno Poste Italiane è alla ricerca di Portalettere da inserire presso i 12 mila uffici postali presenti su tutto il territorio nazionale. I candidati, che saranno assunti con Contratto a Tempo Determinato in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata, devono essere in possesso del diploma di scuola media superiore, ma non sono richieste ulteriori conoscenze specialistiche. I candidati, che saranno individuati per i correnti fabbisogni, riceveranno una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di adesione al presente annuncio dalla Società HR-EVO, incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione (ragionamento logico) che conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare il test e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento. L’azienda consiglia di verificare anche nella cartella spam. 

Nella domanda di selezione i candidati potranno indicare una sola area territoriale di preferenza ed essere coinvolti nel processo di selezione in relazione alle specifiche esigenze aziendali. Coloro che supereranno la prima fase di selezione, che riguarderà un test attitudinale, potranno essere contattati da Poste Italiane per il completamento del processo di selezione, che prevede anche un colloquio. La candidatura deve essere presentata entro il 12 febbraio 2023. Nuove assunzioni saranno effettuate anche da SDA Express Courier, società che fa parte del gruppo Poste Italiane, che è alla ricerca di Addetti alla Logistica, i quali dovranno intraprendere un’esperienza operativa in ambito corriere espresso, gestire le attività di magazzino, fornire supporto operativo alle attività di magazzino garantendo lo smistamento della merce secondo i tempi stabiliti e assicurare la corretta movimentazione interna delle merci in ottica di ottimizzazione dei processi. I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: diploma di scuola superiore, capacità di collaborazione, spirito di squadra, flessibilità, voglia di mettersi in gioco e disponibilità a lavorare su turni. La candidatura deve essere presentata entro il 25 giugno 2023.

Per verificare le posizioni…

L’articolo completo è consultabile nel sito: http://diariolavoro.com/poste_sda.html .

Mercoledì 1° febbraio, dalle 9.00 alle 17.00, i tecnici di Abbanoa eseguiranno lavori di manutenzione nella rete idrica di Medau Su Conti, in località Is Fonnesus nel comune di Carbonia.

Per tutta la durata dell’intervento e salvo imprevisti, sarà necessario interrompere l’erogazione idrica a tutte le utenze ubicate presso Is Fonnesus, Medau Su Conti, Is Peis e Serbariu di Sopra. Il servizio verrà ripristinato anticipatamente in caso gli interventi venissero completati in tempi minori rispetto a quelli previsti. Durante la ripresa dell’erogazione potrebbero inoltre verificarsi inconvenienti per temporanei fenomeni di torbidità dovuti allo svuotamento e successivo riempimento delle condotte, che saranno contrastati con operazioni di spurgo e flussaggio dei tratti interessati.

Verranno intrapresi tutti gli accorgimenti necessari a limitare i disservizi. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24.

Il comune di Carbonia nel corso dell’anno 2022 ha adottato importanti misure a sostegno dei nuclei familiari che hanno subito gli effetti della grave crisi economica attraverso contributi destinati al pagamento ed al rimborso delle spese per la fornitura dell’energia elettrica, del gas, dell’acqua potabile e per il pagamento dei canoni di locazione privata.
La crisi economica non ha risparmiato neanche il cosiddetto ceto medio, con un sostanziale ampliamento, rispetto al passato, della “platea” delle famiglie che hanno necessitato e, conseguentemente, beneficiato delle misure di contrasto alla povertà adottate dall’Amministrazione comunale.
Caro bollette.
Con delibera n. 71 del 12 aprile 2022 la Giunta comunale ha stanziato 298.588 euro per finanziare:
1) contributi bollette (acqua, luce, gas) + canoni di locazione per 178.588 euro. I beneficiari sono stati 274 nuclei familiari.
2) contributi per il pagamento della TARI per un importo complessivo di 120.000 euro: 245 sono stati i nuclei familiari che ne hanno usufruito.
In totale a beneficiare del contributo per le bollette, dei canoni di locazione e dei contributi per il pagamento della TARI sono state 519 famiglie della nostra città.
La Giunta comunale ha successivamente finanziato un secondo bando a sostegno delle nostre famiglie, interamente dedicato al pagamento delle bollette (acqua, luce e gas) con delibera n. 211 del 7 ottobre 2022 per un importo pari a 67.611 euro.
I beneficiari sono stati 182 nuclei familiari. La liquidazione del contributo avverrà entro il 31 gennaio 2023.
Altri contributi per i canoni di locazione sono stati erogati con finanziamento della Regione Autonoma della Sardegna. L’Ufficio Politiche della Casa ha pubblicato il bando il 25 ottobre 2022 con scadenza il 2 dicembre 2022. La somma stanziata è pari a 335.000 euro. I beneficiari sono 152 nuclei familiari a fronte di 162 domande presentate.
A ciò si aggiungono gli ingenti interventi per il bonus idrico integrativo con circa 300 famiglie beneficiarie e per l’erogazione dei buoni spesa, di cui hanno usufruito nel corso del 2022 351 nuclei familiari.
Per quanto riguarda il REIS (Reddito di Inclusione Sociale), relativamente alla linea d’intervento 2022, è in corso la predisposizione dei piani di inclusione attiva per gli oltre 50 beneficiari. Una volta predisposti i piani, come previsto dalle delibere regionali in materia, si potrà procedere alla liquidazione della parte passiva della misura.
Ai sussidi erogati nel campo dei servizi sociali si sono aggiunti nel 2022 i costanti interventi dell’Amministrazione comunale a favore del diritto allo studio, erogati sotto forma di borse di studio e di buoni libri e, ancora, gli ingenti aiuti a favore delle famiglie meno abbienti con contributi per l’abbattimento del costo del servizio mensa e del trasporto scolastico.

Sono 153 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna accertati da 1.938 tamponi eseguiti dal 28 al 30 gennaio 2023. 85 nuovi positivi sono riferiti alla giornata del 28 gennaio (di cui 76 da test antigenico), 46 alla giornata del 29 gennaio (di cui 42 da test antigenico) e 22 alla giornata del 30 gennaio (di cui 19 da test antigenico). Non sono stati registrati decessi.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 2.

I pazienti ricoverati in area medica sono 75.

Sono 3.517 le persone in isolamento domiciliare.

Dopo l’ultima edizione, datata 2020, a Carbonia si rinnova il tradizionale appuntamento con la sfilata di Carnevale, fissato per domenica 19 febbraio 2023, cui farà seguito la domenica successiva, 26 febbraio, “la Pentolaccia”.
Il Carnevale di Carbonia è organizzato dalla Pro Loco Carbonia, dal Centro Italiano della Cultura del Carbone (CICC) e dal Sistema Museale Locale con il patrocinio e il contributo economico del Comune di Carbonia.
«Finalmente, dopo lo stop forzato causato dall’epidemia da Covid-19, la nostra città potrà nuovamente riappropriarsi dei propri spazi di aggregazione, socializzazione e condivisione per festeggiare nel modo migliore il Carnevale, presentandosi all’insegna di un tripudio di colori, musica, folklore, divertimento, con la tradizionale sfilata dei carri allegorici, dei gruppi di maschere e con la Pentolaccia», ha commentato il sindaco Pietro Morittu.
Il raduno per la sfilata sarà in piazza Ciusa alle ore 15.00. Dopo aver percorso via Marche, via Cagliari, via Umbria, via Gramsci, via Fosse Ardeatine e via Manno, la sfilata giungerà in piazza Roma, dove la festa continuerà con musiche, balli e la premiazione dei gruppi. La piazza Roma, dalle ore 15.00 sino all’arrivo dei carri, sarà anche l’epicentro degli spettacoli di animazione per i più piccoli con truccabimbi, palloncini e dolci merendine.
Sono previsti premi per i primi tre carri classificati dell’importo rispettivamente di 700 euro, 500 euro e 400 euro, cui si aggiunge un primo premio assoluto di euro 300 per il miglior gruppo a piedi, se non incluso tra i primi tre classificati; un premio speciale di euro 300 per il miglior gruppo dei Comitati di Quartiere o delle frazioni partecipanti, se non incluso tra i primi tre classificati. Sono previsti contributi ai gruppi con carri o a piedi – ad esclusione dei vincitori – in occorrenza della somma complessiva messa a disposizione, secondo l’ordine di iscrizione e così ripartiti:
Carri:
•       Oltre 100 figuranti: euro 300;
•       Oltre 50 figuranti: euro 250;
•       Oltre 30 figuranti: euro 200;
•       Oltre 10 figuranti: euro 150.

Gruppi a Piedi:
•       Oltre 100 figuranti: euro 250;
•       Oltre 60 figuranti: euro 200;
•       Oltre 30 figuranti: euro 150.
«Il Carnevale di Carbonia, per la prima volta, raddoppierà i suoi appuntamentiha detto l’assessore delle Attività produttive, Michele Stivaletta -. Sono due le date da segnare nel calendario: il 19 febbraio (data della tradizionale sfilata) ed il 26 febbraio, data in cui si svolgerà in piazza Roma la Pentolaccia, che dopo diverso tempo ritornerà ad essere protagonista delle animazioni cittadine e proporrà gustose sorprese per i partecipanti. Gli eventi saranno resi possibili grazie alla partecipazione fattiva di tutto il tessuto associativo locale in collaborazione con le attività produttive cittadine e con i suggerimenti e le indicazioni emerse dai consiglieri comunali e dalle Commissioni Consiliari Permanenti.»
Il divertimento e l’animazione si coniugheranno anche con la cultura e la storia: «Fondamentale per la riuscita del Carnevale è la sinergia con i musei cittadini: domenica 19 febbraio tutti i cittadini e i turisti che si recheranno al Museo del Carbone, al Museo Paleoambienti Sulcitani PAS Martel, al Museo Archeologico di Villa Sulcis, al Parco Archeologico di Monte Sirai e di Cannas di Sotto potranno accedere con il pagamento di un biglietto a tariffa ridotta» ha spiegato l’assessora della Cultura, Giorgia Meli.
Le iscrizioni al Carnevale di Carbonia potranno essere presentate dal 26 gennaio 2023 sino a giovedì 16 febbraio 2023, compilando il modulo di iscrizione e la scheda tecnica, da inviare via email all’indirizzo proloco.carbonia@hotmail.it
Per maggiori informazioni sulla modulistica da compilare è possibile contattare via email la Pro Loco Carbonia.

 

Sabato no per la Villacidrese a Oristano. Nella 26ª giornata del campionato di Eccellenza, è la Tharros a trionfare con un netto 4-0. Gara chiusa già nel primo tempo, con i padroni di casa avanti 3-0 all’intervallo. Il match si sblocca dopo appena 8 minuti con la combinazione che porta Mattea al tiro in area di rigore. Al 16′ l’arbitro concede il penalty per il fallo di Muscas su Calaresu. Sul dischetto si presenta Atzori: Quiriti intuisce ma non basta per evitare il 2-0. Al 40′ il 3-0 di Sanna che di fatto chiude la partita. Nel secondo tempo la Villacidrese non ha la forza per reagire. Arriva, invece, il 4-0 ancora di Sanna al 68′ al termine di un batti e ribatti in area. Sul finale ci sarebbe anche una traversa colpita da Llanos, alla ricerca del gol della bandiera con una conclusione dalla distanza.

Prosegue dunque il periodo complicato per la squadra di Graziano Mannu, attesa ora da due partite importanti contro Lanusei e Sant’Elena.

«Usciremo da questa situazione lottando ha detto il presidente Matteo Marrocu a fine partita – contro la Tharros l’hanno fatto in troppo pochi. Quando ti devi salvare devi dare l’anima su ogni pallone e questo non è successo. Sono fortemente deluso da molti, ma non da tutti. Nelle ultime gare abbiamo raccolto meno di quanto seminato. Abbiamo fatto partite importanti in cui avremmo meritato i tre punti. Questo è un periodo difficile e ne usciremo solo con la voglia di fare e sporcarsi le mani. Se non abbiamo questa voglia la vittoria non tornerà più. Non abbiamo intenzione di cambiare nulla. Abbiamo sempre creduto in questo gruppo e per questo sono dispiaciuto.»

Tharros: Stevenato, Boi (58′ Piras), Ginbaum, Lasi, Sardo, Mattea (88′ Spiga), Usai, Calaresu, Atzori (84′ Peterle), A. Sanna, Fadda (88′ Sergi). A disposizione: Tetteh, F. Lilliu, Peterle, Spiga, Piras, Enna, Uliana, c. Sanna, Sergi. Allenatore: Maurizio Nulchis.

Villacidrese: Quiriti, Pittau, Medda, Caballero, Llanos, Bruno, Muscas (59′ Aru), D. Pinna (82′ Virdis), Carboni, Echarri, Palermo (40′ A. Lilliu). A disposizione: Ardau, Podda, Onnis, Aru, M. Pinna, A. Lilliu. Allenatore: Graziano Mannu.

Arbitro: Cataldo Zito di Rossano.

Assistenti di linea: Luca Casula di Carbonia ed Alberto Crinò di Oristano.

Reti: 9′ Mattea, 16′ rig. Atzori, 40′ e 68′ A. Sanna.

«C è voluto un po’ di tempo.. ma finalmente il ministero dei Beni culturali ha accolto le nostre istanze, finanziando prima, progettando poi e mandando a gara pubblica un importante intervento di restauro, consolidamento e valorizzazione della nostra bella e caratteristica Torre Spagnola, per un importo a base d’asta di 538.050,54 euro. L’auspicio è che i lavori possano iniziare prima possibile.»
Lo ha scritto oggi su Facebook Ignazio Atzori, sindaco di Portoscuso.
L’intervento sulla Torre Spagnola di Portoscuso rientra in un programma finanziato con le risorse derivanti dal fondo della legge 232/2016 e della legge 205/2017, anni 2021-33, per un importo complessivo di 4,5 milioni di euro, destinato al restauro delle torri baluardi di città e sistemi difensivi costieri (XII-XVII sec.), della Città Metropolitana di Cagliari e delle province del Sud Sardegna e di Oristano.