9 February, 2023
Home2023

Sono 162 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna su 1.297 tamponi eseguiti, 19 diagnosticati da molecolare, 143 da antigenico, nessun decesso.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 2 (-1).

I pazienti ricoverati in area medica sono 156 (-3).

Sono 3.368 le persone in isolamento domiciliare (-47).

E’ in programma questo pomeriggio, alle 18.00, nella chiesa parrocchiale di Cristo Re, in piazza Iglesias, a Carbonia, un incontro per ricordare il primo parroco Alfredo Tocco, prete che ha dedicato oltre 42 anni del suo ministero alla Comunità locale.

Dopo il saluto di don Massimiliano Congia, parroco di Cristo Re, i lavori saranno coordinati dal giornalista Giampaolo Cirronis.

Interverrà Vincenzo Antonio Panio, che presenterà il suo libro “Preti di Carbonia”, pubblicato dalla casa editrice Carlo Delfino.

Concluderà l’incontro don Massimiliano Congia.

«L’opposizione cittadina ha condiviso in Consiglio comunale gli emendamenti sulle modifiche da apportare alla prima bozza dell’atto aziendale ed abbiamo sempre riconosciuto di trovarci davanti ad una situazione disastrosa ed inaccettabile che, non ci stancheremo mai di ripeterlo, poggia le sue basi sul disastro della precedente giunta Pigliaru-Arru. Tuttavia, le dichiarazioni del Sindaco, che rappresenta l’unico Comune che ha votato favorevolmente l’atto aziendale, appaiono quanto meno contraddittorie.»

Lo hanno scritto, in una nota, i consiglieri di minoranza del comune di Iglesias, Simone Saiu, Valentina Pistis, Arianna Cortese, Luigi Biggio, Federico Garau, Francesca Tronci e Bruna Moi.

«Se la situazione è drammatica, oltre che per le note ragioni, ciò è riconducibile anche all’isolamento della nostra città, le cui politiche, negli ultimi anni, sono state rivolte alla ricerca continua di consenso personale ed interno, piuttosto che ad un coinvolgimento dell’intero territorio e degli altri Sindaciaggiungono Simone Saiu, Valentina Pistis, Arianna Cortese, Luigi Biggio, Federico Garau, Francesca Tronci e Bruna Moi -. Non siamo interessati alle dinamiche che hanno portato al silenzio del Sindaco negli ultimi mesi ma chiediamo a gran voce che cessino le strumentalizzazioni e si collabori con gli altri territori per interventi condivisi e rivolti alla risoluzione di problemi strutturali, primo tra tutti la mancanza di personale medico. Perché solo in questo modoconcludono i sette consiglieri di minoranzasi può provare a reagire al disastro che stiamo vivendo e le cui spese ricadono soprattutto sui pazienti e le loro famiglie.»

Questa mattina, a Carbonia, sono iniziati i lavori di riqualificazione della via Sarrabus.
«I lavori si inseriscono a pieno titolo nell’ambito degli impegni programmatici assunti con la cittadinanza fin dall’inizio del nostro mandato amministrativodice il sindaco, Pietro Morittu -. Ringrazio gli assessorati dei Lavori pubblici, delle Manutenzioni e gli uffici competenti, per essersi prodigati con il loro impegno indefesso al fine di portare a compimento obiettivi che stanno a cuore all’Amministrazione Comunale e in primo luogo ai nostri concittadini, che reclamano doverosi ed attesi interventi di riqualificazione e manutenzione stradale in grado di migliorare conseguentemente il decoro urbano.»
Ad esprimere la sua soddisfazione è l’assessore dei Lavori pubblici Manolo Mureddu, che ha annunciato l’avvio dei lavori, ribadendo che si tratta di «un intervento atteso da anni dai residenti del quartiere e ormai improcrastinabile vista la condizione del manto stradale, divenuto in certi punti impercorribile, nonché dei marciapiedi. Il costo totale dell’intervento, prosegue l’assessore ai Lavori pubblici è di 95.800 euro: nello specifico verranno riallineate le cordonate, si procederà al rifacimento dei marciapiedi e della sede viaria, allo scopo di garantire la percorribilità della strada in perfetta sicurezza».
«Negli anniaggiunge l’assessore Manolo Mureddu -, sono state numerose le sollecitazioni arrivate dai residenti o da semplici automobilisti per quanto riguarda le criticità della strada, così come le segnalazioni di Consiglieri comunali e in particolare della Commissione consiliare dei Lavori pubblici che in diverse occasioni ha effettuato sopralluoghi per relazionare sulle problematiche per le quali oggi, finalmente, si interviene in maniera risolutiva. Questo intervento precede gli altri programmati per i prossimi mesi che interesseranno altre vie cittadine, del territorio comunale, sulle quali sono state riscontrate (dagli enti preposti) analoghe criticità.»
Si tratta di lavori importanti che interessano la carreggiata stradale, che presentava fino a ieri evidenti segni di degrado superficiale della pavimentazione, con numerose fessurazioni e avvallamenti di grossa entità. I marciapiedi presentavano irregolarità dovute al cedimento del sottofondo e risultavano difficilmente percorribili da persone con mobilità ridotta come anziani e portatori di handicap.
Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore delle Manutenzioni, Piero Porcu, per un intervento che «contribuisce al miglioramento delle condizioni di sicurezza della strada e dei confort di guida, delle condizioni di sicurezza per il traffico pedonale, parimenti alla rimozione delle barriere architettoniche, alla razionalizzazione della sosta veicolare e ad un sostanziale miglioramento della qualità dell’ambiente urbano».

Il comune di Carbonia informa la cittadinanza che, ai sensi della legge 9 gennaio 1989, n. 13 e della legge regionale 30 agosto 1991, n. 32, “Fondo per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati”, è stato approvato il “Bando Comunale Permanente” per la presentazione delle domande di assegnazione dei contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati.
«Possono presentare domanda i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ivi compresa la cecità, (o chi ne esercita la cura e tutela o la potestà) che hanno la residenza anagrafica, nonché la dimora abituale nell’immobile per il quale richiedono il contributo o l’abituale e stabile dimora presso centri o istituti residenziali pubblici o privati per l’assistenza dei disabili», spiega l’assessore delle Politiche della Casa Piero Porcu.
Il contributo può essere concesso per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche e per interventi strettamente connessi al tipo di handicap, comprovato da apposita certificazione medica. 
Il bando è permanente, ossia privo di scadenza, pertanto, gli interessati in possesso dei requisiti richiesti possono presentare domanda in qualunque momento dell’anno secondo le modalità  indicate nel bando stesso.
Si precisa, tuttavia, che i comuni devono inviare alla Regione l’elenco delle domande ammesse con scadenza annuale e precisamente entro il 31 marzo di ciascun anno. Pertanto, le domande devono essere presentate presso il comune di Carbonia entro il 1° marzo di ciascun anno. Non sono ammissibili, per l’annualità considerata, le istanze presentate dai cittadini successivamente al primo marzo della medesima annualità.
A titolo esemplificativo, l’istanza presentata al Comune dal portatore di disabilità in data 2 marzo 2023, se ritenuta ammissibile dal Comune, verrà inserita nell’elenco delle domande che il Comune comunicherà alla Regione entro il 31 marzo 2024. Il bando, la relativa modulistica sono consultabili al seguente link:
Le domande di partecipazione, in bollo, devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal comune di Carbonia e scaricabili dal sito web del Comune.
La domanda può essere presentata nei seguenti modi:
Tramite Pec al seguente indirizzo: comcarbonia@pec.comcarbonia.org;
A mano presso l’Ufficio Protocollo Generale del comune di Carbonia negli orari di apertura al pubblico.
Si consiglia di rivolgersi ai competenti uffici per ulteriori informazioni e chiarimenti.
Per ogni informazione in merito al bando è possibile rivolgersi tramite mail o telefonicamente all’ufficio Politiche della casa, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 ai seguenti recapiti: Telefono 0781/694232
Dott. Alessandro Porcina – Email:  aporcina@comune.carbonia.ci.it;  Cell. 3357115184
Dott.ssa Iasmine Nieddu – Email:  inieddu@comune.carbonia.ca.it Cell. 3357267625

Ritorna a Iglesias “Chocomoments”, la grande festa del cioccolato artigianale, con una terza edizione che avrà come filo conduttore ideale la festa di San Valentino.
Il 10, 11 e 12 febbraio Piazza Sella ospiterà la mostra mercato con gli stand dei produttori aperti il venerdì ed il sabato dalle ore 10.00 alle 23.30 e la domenica fino alle 20.00.

Oltre a questo, sempre in Piazza Sella, verrà allestita la “fabbrica del cioccolato” con le lezioni per il pubblico, i laboratori dedicati ai bambini ed il “cooking show”.
Sabato 12 febbraio, alle ore 18.00, inoltre, verrà realizzata una tavoletta di cioccolato da record lunga 20 metri.

«Chocomoments rappresenta un’iniziativa in grado di far stare insieme adulti e bambini, nel clima di festa che caratterizza il Carnevale e San Valentino dice l’assessore delle Attività produttive Ubaldo Scanu -. Sarà inoltre l’occasione per richiamare e accogliere i numerosi visitatori che in questa occasione, come accaduto nelle edizioni passate, sceglieranno di essere presenti in Città.»

Sono 232 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna su 1.996 tamponi eseguiti, 20 diagnosticati da molecolare, 212 da antigenico.

E’ rimasto invariato sia il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 3, sia quello dei pazienti ricoverati in area medica, 159.

Sono 3.415 le persone in isolamento domiciliare (-7).

Si registra il decesso di un uomo di 94 anni, residente nella provincia di Nuoro.

Questo pomeriggio la direzione aziendale della Asl Sulcis ha annunciato la ripresa della regolare attività dell’UO di Rianimazione  presso il PO Sirai di Carbonia, un’emergenza parzialmente rientrata, ma i problemi del servizio sanitario pubblico nella Sanità del Sulcis Iglesiente restano molto gravi e per affrontarli alla ricerca di soluzioni, ieri il sindaco di Carbonia, Pietro Morittu, ha chiesto un incontro urgente all’assessore regionale della Sanità, Carlo Doria, con tutti i sindaci del Comuni del territorio.

Vediamo l’intervista realizzata ieri sera con il primo cittadino di Carbonia.

 

«Che la gara per il collegamento marittimo per le tratte Palau-La Maddalena, Carloforte-Portovesme e Carloforte-Calasetta sia andata deserta anche questa volta non ci sorprende.»

Lo scrive in una nota il segretario regionale della Fit-Cisl, Ignazio Lai, secondo il quale «si conferma quanto diciamo da tempo: occorre una gara unica ed appetibile per le compagnie. Queste sono piccole tratte, che funzionano molto bene in estate, ma che negli altri mesi sono utilizzate quasi esclusivamente dai residenti. Per questoconclude Ignazio Laiè necessario che la Regione cambi strategia, predisponga al più presto un nuovo bando che consenta di coprire un servizio di mobilità interna ed esterna indispensabile».

«Da questa mattina l’UO di Rianimazione ha ripreso la sua regolare attività presso il PO Sirai. Nei giorni scorsi, a causa dell’improvvisa e inaspettata malattia di tre medici si era reso necessario il trasferimento dei pazienti ricoverati verso altre strutture di Rianimazione dell’isola mentre il reparto era comunque rimasto aperto per garantire eventuali urgenze. La Direzione Asl ha attivato tutte le procedure per garantire la totale ripresa delle attività del reparto questa mattina (6 febbraio).»
Lo ha comunicato con una nota alcuni minuti fa la direzione aziendale della Asl Sulcis.
«Riguardo la situazione della Rianimazione del Cto si precisa che la stessa resta aperta per garantire la gestione di tutte le urgenze ostetriche e chirurgiche aggiunge la nota aziendale -. Stante il numero attuale di medici è impossibile garantire turni di guardia attiva su due presidi per cui è stata proposta dal direttore del reparto una temporanea riorganizzazione interna, e una (sempre temporanea) rimodulazione dei posti letto tra i due presidi di Carbonia e Iglesias.»