5 July, 2022
Home2014Luglio (Page 52)

Gianfranco Ganau 1 copia

Accelerare il trasferimento dei fondi raccolti con le donazioni private, attivazione di tavoli territoriali fra Regione ed amministrazioni locali per il monitoraggio della situazione, ruolo incisivo del coordinamento regionale della Protezione civile, impegno per l’approvazione in tempi rapidi da parte del Consiglio regionale di una legge “ad hoc” che riprenda le esperienze migliori della normativa precedente (con riferimento all’alluvione di Capoterra), eliminandone le criticità emerse in fase applicativa. Questi i risultati principali dell’incontro fra il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau ed i rappresentanti del Coordinamento dei comitati spontanei delle comunità colpite da calamità naturali.

Il coordinamento ha consegnato fra l’altro al presidente del Consiglio un documento (già inviato al presidente della Regione Francesco Pigliaru) che riassume le principali richieste delle comunità ed un Cd con le immagini più significative di alcuni momenti della tragedia che, con intensità e tempi diversi, ha colpito 82 comuni dell’Isola.

Nel documento, oltre alle critiche contro i gravi ritardi negli interventi, sono contenute numerose richieste rivolte alle istituzioni, dal superamento dei vincoli del patto di stabilità alle risorse riguardanti gli indennizzi per il patrimonio privato, dal ripristino delle più importanti infrastrutture pubbliche alla necessità di abbattere una burocrazia farraginosa ed incomprensibile.

L’assessore regionale dell’Ambiente Donatella Spano, presente all’incontro con il nuovo responsabile del centro regionale di Protezione civile Graziano Nudda, ha esposto in una sintetica relazione le principali linee di azione del governo regionale: definizione di una procedura semplificata per assegnare alle popolazioni le risorse provenienti dalle donazioni private (6 milioni della Croce Rossa, 5 milioni della Caritas, circa 500.000 euro della banca d’Italia ai quali dovrebbero aggiungersi i fondi dei gruppi consiliari della Regione per oltre 1 milione), predisposizione di un disegno di legge che armonizzi le esperienze più positive ed efficaci della normativa regionale (alluvione di Capoterra) e nazionale (terremoto dell’Emilia Romagna), riconoscimento dello stato di emergenza nazionale ed accesso al relativo fondo della Protezione civile, accesso al fondo di solidarietà dell’Unione europea, rafforzamento dell’azione (anche col supporto dei parlamentari sardi) che il presidente della Regione sta svolgendo presso il Governo per l’allentamento del patto di stabilità.

Per quanto riguarda il Consiglio regionale, sia il presidente della commissione Governo del territorio Antonio Solinas (Pd) che i consiglieri Gianmario Tendas (Pd) ed Efisio Arbau (Sardegna Vera) hanno assicurato il massimo impegno dell’Assemblea per il sollecito esame di nuovi provvedimenti legislativi.

Piazza Roma - Il Portico copia

Sabato 5 luglio, alle ore 19.00 presso la Saletta del Portico adiacente il #Teatro Centrale verrà inaugurata, la mostra personale di pitture dell’artista Lorenzo Casula dal titolo “Casca il Mondo… Casca la Terra”.

La mostra rientra nella più ampia rassegna “12×12“, organizzata dall’assessorato della Cultura del comune di Carbonia, in collaborazione con gli artisti cittadini. La rassegna prevede l’allestimento di 12 mostre personali di altrettanti artisti cittadini.

Lorenzo Casula nasce nel 1967 a Carbonia, dove vive e lavora. Osservatore attento, trae spunto dall’Espressionismo astratto e dall’Informale. Sempre alla costante ricerca e sperimentazione di tecniche, stili e materiali per nutrire la sua creatività e curiosità, coniuga vigore espressivo e intuizione estetica, versatilità e mescolanza di materiali e colori.

La mostra è ispirata all’infanzia dell’artista, ai ricordi da bambino e ad un passato che non tornerà più. La tela e i colori diventano il mezzo per far emergere  vecchie reminescenze e stati d’animo sopiti dal tempo ma che, attraverso il colore e la materia, riemergono, a volte, con estrema forza. Il colore come mezzo espressivo per comunicare un disagio ma anche momenti di felicità e libertà, oltre lo spazio e oltre la superficie.

La mostra sarà visitabile sino al giorno 11 luglio 2014, dal lunedì al venerdì, dalle ore 19.00 alle ore 22.00.

UNA COME TE-Manifesto Anteprima Gavoi-3 luglio 2014

Da Ava Gardner a Marlene Dietrich, da Rita Hayworth a Sofia Loren passando per Anna Magnani e Michelle Pfeiffer. Saranno in tutto 26 le attrici di fama mondiale che si ritroveranno, in anteprima, a Gavoi dal 3 all’6 luglio prossimo. Poco conta se queste “dive”, oltre a essersi fatte fotografare, nella vita quotidiana sono anche medico, imprenditrice, avvocato, dirigente della polizia scientifica o giudice, hanno tra i 35 e i gli 84 anni e vivono in Sardegna. Donne che hanno avuto la voglia e il coraggio di mettersi in gioco, di raccontare una “doppia anima” sconosciuta, dopo essersi scontrate con la banalità del quotidiano e le difficoltà dello straordinario.

E’ questo il taglio, per certi versi ironico, del progetto Una come te, ideato e realizzato dalla fotografa artigiana nuorese Maria Carmela Folchetti e dall’avvocato Monica Murru che, grazie una serie di pannelli fotografici hanno voluto mettere in risalto come l’appartenenza al genere femminile possa essere più multiforme rispetto a quanto si creda. E quindi, anche grazie a trucchi e acconciature, abiti di scena e accessori, come in un gioco di specchi piacevolmente deformanti, l’immagine della seria quotidianità si è riflessa nel divismo patinato, e l’essere donna e lavoratrice ha riverberato nel modello della regina del jet set.

Nella tre giorni gavoese, presso “Casa Maccioni” in via Roma con inizio alle ore 18.00 e presentazione di Marina Moncelsi e Giacomo Mameli, le immagini delle “attrici” si muoveranno dentro un cortometraggio, accompagnate da musiche d’epoca originali, quasi a voler prendere vita staccandosi per un solo istante dalla “fermezza” della fotografia.

Il vero appuntamento sarà poi a Nuoro a settembre, dove “Casa Sulis” accoglierà per tutto l’autunno le fotografie e le vere biografie di queste “dive”. Per l’occasione varrà presentato anche un libro che racconterà la storia delle 26 donne e conterrà sia le foto delle stesse in versione “star”, sia nella vita di tutti i giorni. Queste ultime immagini saranno corredate da schede biografiche a cura di Monica Murru.

L’assessorato regionale dell’Industria ha prorogato al 20 ottobre 2014 la sospensione per gravi ragioni del procedimento relativo al bando pubblico per la concessione di contributi a favore di persone fisiche e soggetti giuridici privati diversi dalle imprese per l’installazione di #impianti fotovoltaici. 
Il primo sportello riguarda le richieste per la concessione di contributi alle persone fisiche e ai soggetti giuridici privati diversi dalle imprese presentate entro le ore 13 del 14 febbraio 2013 per impianti entrati in esercizio tra il 1° gennaio e l’8 novembre 2012. 

Palazzo del Consiglio regionale 3 copia

Alle 15.30 si riunisce la commissione Sanità del #Consiglio regionale con il seguente ordine del giorno: esame e audizione del presidente della Regione e dell’assessore della Sanità su P/5 (Disposizioni in materia di organizzazione della rete ospedaliera. Avvio procedure per l’attivazione dell’ospedale e polo di ricerca nell’area territoriale della Gallura. Approvazione preliminare).

Le opportunità di lavoro pubblicate nel notiziario dell’#Ufficio di Bruxelles:

– un avviso dell’Agenzia europea per i medicinali indice una procedura di selezione volta a costituire un elenco di riserva per i posti di assistenti della governance corporativa, un agente addetto alla pianificazione, assistente alle relazioni interne, auditor interno, Audit (personale contrattuale a lungo termine FG IV), agente scientifico, Gestione dei rischi & Gestione dei segnali (personale contrattuale a lungo termine FG IV). Il termine per la presentazione delle candidature è l’11 luglio 2014, ore 24.00

– un avviso dell’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) per l’espletamento di un concorso generale per titoli ed esami al fine di costituire elenchi di riserva per l’assunzione di assistenti delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Gli interessati devono iscriversi online all’indirizzo (http://europa.eu/epso/apply/jobs/index_en.htm). Il termine ultimo (compresa la convalida): 15 luglio 2014 alle ore 12.00

– un avviso dell’Agenzia europea per la gestione della cooperazione operativa alle frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione europea (Frontex) per l’assegnazione di un posto vacante di direttore esecutivo. Il termine per la presentazione delle candidature è il 14 luglio 2014, alle ore 12.00

– un avviso del Centro di traduzione degli organismi dell’#Unione europea (CdT) per l’assegnazione di un posto vacante di direttore del Centro di traduzione degli organismi. Il termine ultimo (compresa la convalida): 15 luglio 2014, alle ore 12.00

– un avviso dell’impresa comune per l’iniziativa in materia di medicinali innovativi (IC IMI) ha per l’assegnazione di un posto di direttore esecutivo dell’impresa comune IMI. Per presentare la candidatura occorre iscriversi on line al sito https://ec.europa.eu/dgs/human-resources/seniormanagementvacancies/ e seguire le istruzioni relative alle varie fasi della procedura. Il termine ultimo (compresa la convalida): 16 luglio 2014, alle ore 12.00

– un avviso del Parlamento europeo per una procedura di selezione per titoli e prove ai fini della costituzione di un elenco di idoneità per la copertura di un posto di amministratore/amministratrice di studi parlamentari. Il termine ultimo è il 21 luglio 2014

L’assessorato regionale dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale ha approvato l’ulteriore elenco dei progetti ammessi ai finanziamenti dell’avviso pubblico “Lav…Ora”, finalizzato all’inclusione sociale e all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. 

L’intervento è destinato, in particolare, a: 

– persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale; 
– donne vittime di violenza e madri con figli minori in condizione di disagio sociale; 
– persone affette, al momento o in passato, da una dipendenza, anche se ancora in trattamento riabilitativo presso strutture pubbliche o private; 
– giovani disoccupati di età compresa tra i 16 e i 29 anni, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio; 
– minori e adulti coinvolti in reati e/o sottoposti a provvedimenti limitativi parziali o totali della libertà personale; 
– soggetti portatori di disagio sociale, a rischio di povertà estreme.

L’assessorato degli #Affari generali, personale e riforma della regione ha pubblicato le graduatorie di merito della procedura straordinaria di mobilità a domanda tesa ad acquisire nel ruolo unico del personale dell’Amministrazione regionale i seguenti funzionari di categoria D: 

– due funzionari tecnici – laurea in scienze forestali; 
– un funzionario tecnico – matematica, fisica, informatica, ingegneria informatica, ingegneria elettronica, ingegneria elettrotecnica ; 
– due funzionari tecnici – informatica, ingegneria informatica, ingegneria elettronica, ingegneria elettrotecnica. 

Eurallumina.

Il Consiglio di Amministrazione di #Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, che agisce su mandato del Governo Italiano (nello specifico caso il ministero dello Sviluppo economico) per accrescere la competitività del paese  in particolare del mezzogiorno e per sostenere i settori strategici per lo sviluppo, oggi, lunedì 30 giugno, alla scadenza dei termini indicati, ha deliberato “positivamente” per il progetto di rilancio di #Eurallumina.

Uno dei fondamenti del protocollo d’intesa siglato il 22 novembre 2012, tra i vertici della multinazionale Rusal proprietaria dell’Eurallumina, i sindacati a tutti i livelli, la Rsu, le istituzioni e il Mise, era la disponibilità alla partecipazione agli investimenti, per la realizzazione di un impianto di cogenerazione di energia termica ed elettrica, che avrebbe abbattuto i costi di produzione della fabbrica.

Il lungo iter preparatorio ed autorizzativo che è stato portato a termine, ha avuto necessità di una accurata ed approfondita elaborazione, che nell’ultima fase istruttoria ha visto i tecnici e funzionari Invitalia visitare lo stabilimento di Portovesme, per verificare le garanzie fornite dall’Azienda per l’erogazione di quello che è un vero e proprio “prestito”.

Il “contratto di sviluppo” (questa è la sua denominazione), che a breve verrà materialmente sottoscritto a livello notarile presso il #Mise, ha di fatto, con l’approvazione del Cda di Invitalia,  vincolato 75 milioni di euro per la partecipazione al progetto di ripresa produttiva di Eurallumina.

Il finanziamento è stato concesso “a tasso corrente di mercato”, pertanto all’interno delle norme in merito e non individuabile come aiuto di stato, e non come avveniva nel passato, causando a distanza di tempo i problemi ormai noti, oggetto di sanzioni dall’Unione europea.

A questo punto, per dare gambe all’avvenuta concessione dei finanziamenti, resta da incassare l’ultimo tassello: la restituzione, per il suo esercizio, del sito di stoccaggio dei residui delle lavorazioni della bauxite da parte della Magistratura. Il ministero dell’Ambiente con Azienda e Mise stanno definendo, per avere la massima certezza di non aver tralasciato nulla, l’accordo di programma  per la gestione del sito, un atto che  detterà le linee guida per il futuro, partendo dalle opere di risanamento ambientale che sono state svolte in questi ultimi 4 anni, sotto l’egida ed il controllo dello stesso ministero dell’Ambiente. Una garanzia di poter lavorare e produrre nel rispetto della salute e dell’ambiente, chiesta in primis, dai lavoratori e ribadita dagli stessi in questi anni in tutte le sedi istituzionali.

La sottoscrizione dell’accordo di programma (come dichiarato dal direttore generale del ministero dell’Ambiente e custode giudiziario del sito avvocato Maurizio Pernice  alla Rsu dello stabilimento di Portovesme, presente in presidio al Mise in occasione dell’incontro tecnico dello scorso 24 giugno) dovrebbe realizzarsi entro la prima quindicina di luglio. A questo punto, il magistrato potrà finalmente  pronunciarsi con tutti gli elementi tecnici a sua disposizione.

Il piano industriale nella sua tempistica è noto da tempo agli addetti ai lavori, parti sociali, rappresentanti dei lavoratori, istituzioni ed enti coinvolti: a dissequestro avvenuto ed autorizzazioni e progetti esecutivi conclusi e avviati, gli investimenti potranno partire nel 2015. A seguire l’ingresso graduale nelle attività di montaggio e manutenzione dei lavoratori dell’indotto, e con la conclusione di quelle opere, con l’avvicinarsi dell’avvio della produzione, dei lavoratori diretti, i quali dovranno essere integrati da nuovi ingressi  per sostituire quelle professionalità che negli anni hanno raggiunto i requisiti pensionistici, o che per altri motivi hanno lasciato l’azienda.

E’ per questo che abbiamo lottato e continueremo a lottare!!!

I lavoratori Eurallumina sanno bene che la strada percorsa è stata lunga e difficile, hanno sempre creduto nella possibilità di riprendersi quanto di loro diritto: il lavoro!!! I lavoratori Eurallumina non si sono mai arresi, anche quando tutto era buio e non esultano adesso che arrivano fatti indiscutibilmente positivi. I lavoratori sono coscienti che occorre incassare ancora pochi ma determinanti risultati, sono consapevoli che il percorso non sarà rapido e senza ulteriori intoppi che, come è stato sin qui, sorgeranno inaspettati e imprevedibili, ma continueranno a far valere in ogni sede le proprie ragioni e legittime aspettative, per loro e per le rispettive famiglie, per un comparto industriale che ancora può dare risposte economiche ed occupazionali per tutto il territorio del Sulcis Iglesiente.

Rsu Eurallumina