13 April, 2021
Home2014Luglio

Centro direzionale Iglesias

L’Amministrazione Comunale di Iglesias ha pubblicato un avviso pubblico per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 4 figure professionali mediante una procedura di mobilità esterna:

N° 1 ISTRUTTORE DIRETTIVO DI VIGILANZA CATEGORIA D1;

N° 1 ASSISTENTE SOCIALE, CATEGORIA D1;

N° 1 ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO – CONTABILE CATEGORIA C1;

N° 1 ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO – CONTABILE CATEGORIA D1;

Eventuali informazioni inerenti alla procedura possono essere richieste contattando l’Ufficio del Personale ai numeri telefonici 0781/274308 – 231 o a mezzo mail all’indirizzo: personale@comune.iglesias.ca.it – www.comune.iglesias.ca.it

La Presidenza della Regione informa gli enti iscritti alla sezione A e B – Regione Sardegna dell’Albo del #Servizio civile nazionale, che a causa di problemi del sistema informatico Helios, il #Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale ha pubblicato un avviso.
L’avviso comunica che «tutti gli enti che hanno iniziato le procedure di registrazione di almeno un progetto entro le ore 14.00 del 31 luglio, potranno completare l’inserimento, effettuare la presentazione ed inviare la PEC anche oltre le ore 14.00 del 31 luglio 2014».

L’#Ufficio di Bruxelles segnala la seguente richiesta di partenariato:
Proponente: Agenzia per l’ambiente e l’acqua di Andalusia (Spagna) – è un’agenzia di affari pubblici che appartiene al Ministero Regionale dell’Ambiente e della Pianificazione Territoriale del Governo di Andalusia.Tipologia di partner richiesto: Soggetti pubblici o privati operanti nel settore ambientale (compresa l’Azione per il clima), efficienza delle risorse e materie prime.

Sintesi della proposta: 
l’obiettivo dell’Agenzia è la ricerca di partener per partecipare ad un progetto, nuovo o già in atto, relativo alla presentazione di una proposta nell’ambito di H2020 (non escludendo altre opzioni) che riguardi una delle seguenti materie:

– Rifiuti: Una risorsa per riciclare, riutilizzare e recuperare materie prime;
– Rifiuti-6-2015: Promuovere la gestione dei rifiuti eco-innovativa e prevenzione come parte dello sviluppo urbano sostenibile;
– Rifiuti-7-2015: Garantire un uso sostenibile dei rifiuti agricoli, co-prodotti e sottoprodotti;
– Crescita: Uso efficiente e sostenibile delle risorse per una economia a basso consumo di carbonio con una fornitura sostenibile di materie prime;
– SC5-4-2015: Migliorare la qualità dell’aria e ridurre …….. delle città europee;
– SC5-5-2014/2015: coordinare e sostenere la ricerca e l’innovazione per l’azione per il clima; SC5-6-2014: Biodiversità e servizi ecosistemici: driver di cambiamento e di causalità;
– SC5-7-2015: Ripristino degli ecosistemi più efficace nella UE.

Francesco Sanna, deputato del Partito Democratico.

Francesco Sanna, deputato del Partito Democratico.

«Sarà molto utile conoscere i dati e le valutazioni che abbiamo richiesto ai ministro delle Infrastrutture e Trasporti e al ministro dell’Economia circa le modifiche profonde della convenzione di servizio pubblico che #Tirrenia ha chiesto al Governo. Quello che appare certo è che se ad appena due anni dalla privatizzazione della società i volumi di traffico marittimo e i costi di esercizio previsti dal bando su cui si è basata la gara risultano irreali, e questo giustificasse le richieste della società, certamente c’è qualcosa che non quadra.»

Il deputato del PD Francesco Sanna, primo firmatario, con tutti i deputati democratici sardi, dell’interrogazione che riapre in Parlamento il caso #Tirrenia, insiste nella sua posizione critica sull’accordo siglato tra Regione e #Cin-Tirrenia.

L’interrogazione chiede risposte esaurienti circa «i costi analitici, rotta per rotta, delle percorrenze sovvenzionate, al fine di valutare e indirizzare l’attività del Governo in materia di revisione della convenzione di servizio» e di conoscere i costi generali di esercizio della società così come i costi del funzionamento del cda e del collegio sindacale, i bilanci societari e la remunerazione dei dirigenti.

In vista della diminuzione delle rotte si chiede poi di conoscere, tra l’altro «la previsione degli effetti prodotti dal prospettato ridimensionamento dei servizi sui flussi commerciali, assetti portuali, circolazione di persone e merci sulle infrastrutture di trasporto delle regioni interessate».

«Solo alla luce di quanto il Governo ci verrà a dire – conclude Sanna – potremo farci una ragione di un ridimensionamento del servizio che colpisce tutto il sistema della mobilità di persone e cose di mezza Sardegna, influenzando e stressando anche il sistema di trasporto viario e mettendo nel dimenticatoio ogni prospettiva di sviluppo di un modello mediterraneo di autostrade del mare che coinvolga l’Isola.»

Nuoro 3 copia
L’assessore regionale dei Trasporti Massimo Deiana ha annunciato che la Motorizzazione di Nuoro è salva. dopo l’incontro di questo pomeriggio con il direttore generale della Motorizzazione, Maurizio Vitelli. La soluzione provvisoria individuata dal responsabile nazionale della struttura ministeriale per rafforzare la pianta organica dell’ufficio di Nuoro è stata quella di un distacco temporaneo di un tecnico da Sondrio e della abilitazione di alcuni dipendenti a operatore tecnico. In futuro però sarà necessario aprire la mobilità del personale di altri enti pubblici verso la struttura provinciale di Nuoro per incrementare stabilmente il numero degli operatori. All’incontro odierno all’assessorato dei Trasporti hanno partecipato i consiglieri regionali Annamaria Busia, Daniela Forma e Luigi Crisponi.

 

Piazza Roma Carbonia 4 copia

Nel mese di agosto 2014 alcuni Uffici del comune di Carbonia e gli Sportelli del #Front Office potrebbero variare gli orari pomeridiani di apertura al pubblico.

Presso il Front Office, nel mese di agosto, non effettueranno l’apertura pomeridiana gli sportelli Anagrafe,  Protocollo Generale,  Protocollo Urbanistica ed Urbanistica Tecnici.

Sempre nel mese di agosto altri Uffici comunali e Sportelli del #Front Office (Piazza Roma sotto i portici) potrebbero effettuare la chiusura pomeridiana. Per questo motivo per i cittadini è consigliabile verificare sul sito internet www.comune.carbonia.ci.it (sezioni Comunicati Stampa e Front Office) o chiamare il numero 0781.6941, per verificare gli orari di apertura pomeridiana prima di recarsi presso gli Uffici.

Nave Tirrenia Janas

«L’intesa tra #Cin e Regione è avvolta da una cortina fumogena che ci preoccupa: non basta che ci sia uno sconto per i residenti, se poi i residenti sono costretti a partire solo tre volte a settimana. Ma il problema più grosso riguarda le merci: in Sardegna meridionale si consuma oltre il 75% delle merci, e durante il periodo invernale i TIR saranno costretti a utilizzare per quattro volte la settimana i porti del Nord Sardegna. Questo comporterà maggiori costi di trasporto, maggior carico di traffico sulla 131 con i relativi problemi di sicurezza, maggior inquinamento. E questo ci preoccupa non poco.» Lo ha dichiarato questa sera il coordinatore regionale dei Riformatori sardi Michele Cossa.

Riferendosi alla questione dei 30 stagionali sardi da assumere nel periodo estivo, Michele Cossa ha detto che «se la nuova #Tirrenia vuole essere davvero più “sarda” deve iniziare proprio incrementando il personale proveniente dall’isola, e non certo da quello trimestrale».

Nuoro 71 copia

«Siamo soddisfatti per gli impegni presi dal Direttore generale della Motorizzazione Vitelli per quanto riguarda gli Uffici  di Nuoro. Il fatto che il presidio resti è merito di un corale impegno, di un pressing condiviso, compresa la mediazione dell’assessore regionale dei Trasporti Deiana. Le ampie rassicurazioni forniteci nell’incontro odierno, chiudono definitivamente il problema della chiusura della motorizzazione nuorese e restituiscono finalmente un minimo di serenità agli addetti dell’ufficio, nonché a tutti gli  operatori del comparto, dalle autoscuole, alle agenzie e agli stessi utenti.»

Lo dicono i consiglieri regionali Efisio Arbau (La Base-Sardegna Vera), Annamaria Busia (Centro Democratico Sardegna), Luigi Crisponi (Riformatori sardi), Daniela Forma (Pd), sulla questione della Motorizzazione di Nuoro.

Ma Arbau, Busia, Crisponi e Forma  invitano tutti a non abbassare la guardia. «La oramai sistematica azione di smantellamento dei presidi dello Stato in provincia di Nuoro – proseguono – non ultima quella preannunciata della probabile imminente chiusura o accorpamento della Camera di Commercio, sta letteralmente demolendo uffici di specifico interesse per le popolazioni nuoresi ed ogliastrine, con un conseguente ulteriore isolamento del territorio.»

Sistemazione Piazza Baden Powell 2 Sistemazione Piazza Baden Powell 2 (1)

Oggi 30 luglio 2014 il Gruppo Scout Carbonia 2 (Clan Fuoco Eagles), il Sindaco di Carbonia Giuseppe Casti, l’Amministratore delegato della So.mi.ca Giacomo Guadagnini, e un gruppo di operai So.mi.ca (partecipata del Comune), alla fine del turno di lavoro, hanno voluto dedicare alcune ore della propria giornata all’attività di volontariato in favore della Piazza dedicata a Robert Baden-Powell, fondatore del movimento scout.

I volontari sono stati impegnati in attività di piccola manutenzione: hanno riverniciato le panchine e la fontanella, inserito e verniciato i cestini per la spazzatura, imbiancato i muri e inserito il palo di fondazione per il canestro che sarà installato lunedì, dopo l’assestamento della pavimentazione. Il canestro permetterà ai bambini e ragazzi del quartiere di giocare a basket.

È stata ripristinata la seduta delle aiuole, che era stata seriamente danneggiata dai vandali.

È stato anche richiesto il nuovo allaccio idrico per la fontanella della piazza, mentre saranno effettuati dei controlli per verificare l’intensità della luce dell’illuminazione pubblica.

«Anche con questa attività di volontariato – ha commentato Giuseppe Casti, sindaco di Carbonia – siamo intervenuti per rimediare agli atti di vandalismo, restituendo la piazza Baden-Powell, che è un importante luogo di incontro e di socializzazione, ai tanti abitanti del quartiere e in particolare ai bambini.» 

Palazzo del Consiglio regionale 3 copia

Il consigliere regionale Fabrizio Anedda interviene oggi sulla critica avanzata ieri dal presidente di Confartigianato, Luca Murgianu, nei confronti dei consiglieri regionali, che a suo dire sono insensibili ai problemi degli artigiani, snocciolando numeri sugli atti che Giunta e Consiglio avrebbero dedicato al settore dell’artigianato.
«Luca Murgianu – scrive Anedda – si scaglia inoltre su alcuni consiglieri regionali che sarebbero “quasi totalmente inattivi” su internet ed in particolare sui Social Network Facebook e Twitter. Mi stupisce come il presidente della Confartigianato, sicuramente conoscitore del settore artigiano e del mondo delle imprese, si affidi a twitter per tastare il polso di ciò che accade intorno alla categoria. Il sottoscritto è (e sarà) poco presente sui “social network” ma continua, in maniera più tradizionale, il suo costante impegno per il mondo del lavoro, ed in particolare per artigiani e piccole e medie imprese.»

«Oggi uno dei problemi maggiormente sentiti dalle categorie produttive, visto il perdurare della crisi – aggiunge Fabrizio Anedda – è la difficoltà del pagamento degli oneri fiscali e contributivi e spesso l’impossibilità del pagamento dei debiti con l’erario riscossi da Equitalia col suo sistema che in poco tempo fa lievitare il carico fiscale degli inadempienti fino a due o tre volte la cifra non pagata. Per questo motivo ho presentato una mozione che impegna della Giunta regionale ad intraprendere un’azione forte per scongiurare la chiusura di molte imprese e la conseguente perdita di posti di lavoro. La mozione di cui sono primo firmatario (forse è sfuggita ma può essere facilmente consultato nel sito ufficiale del Consiglio http://www.consregsardegna.it/XVLegislatura/Mozioni/Moz035.asp) riguarda in particolare gli artigiani, ed è frutto di incontri  svolti nel territorio, a cui ho partecipato, prima da imprenditore e presidente dello Sno Cna, e oggi da consigliere regionale.»

«Fin qui una parte del mio impegno – conclude Fabrizio Anedda – con la considerazione che, pur partecipando a svariate iniziative nel territorio e pur essendo stato presente alle recenti audizioni fatte nelle Commissioni consiliari con le associazioni di categoria, non ho mai avuto il piacere di incontrare il presidente Murgianu.»