24 September, 2022
Home2020Febbraio (Page 24)

[bing_translator]

La Lega ha scelto i nuovi coordinatori in Sardegna.

«La Lega sta svolgendo un ottimo lavoro all’interno delle istituzioni, soprattutto in Regione, grazie a un eccellente lavoro di squadra dei nostri Consiglieri, Assessori e Presidente del Consiglio. Siamo pronti a nuove sfide al fianco dei cittadini, sempre attivi sul territorio, tra la gente.»

Lo ha detto il coordinatore regionale della Lega, l’on. Guido De Martini, che nella giornata di ieri, a margine dell’inaugurazione della nuova sede del movimento a Iglesias, alla presenza del vice segretario federale, Andrea Crippa, ha ufficializzato le nomine della squadra degli otto coordinatori provinciali: Michele Pais per Sassari, Valeria Satta per la provincia di Cagliari, Gianfranco Abeltino per la Gallura, Annalisa Mele per Oristano, Pierluigi Saiu per Nuoro, Giorgio Todde per l’Ogliastra, Michele Ennas per il Sulcis Iglesiente e Valentino Meloni per il Medio Campidano. Andrea Piras proseguirà nel ruolo di coordinatore regionale della Lega Giovani.

«Nelle prossime settimane – ha concluso Guido De Martini – intensificheremo l’attività in tutti i territori della Sardegna e saranno previste aperture di nuove sedi, con l’obiettivo di dare un rinnovato impulso propositivo nel dibattito politico e fornendo risposte concrete alle numerose istanze dei cittadini.»

[bing_translator]

Dopo una lunga attesa, finalmente, il ministero dell’Interno ha indetto un concorso, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 gennaio, che riguarda l’assunzione di 1650 allievi agenti della Polizia di Stato. Il concorso è aperto a tutti i cittadini italiani, i quali devono essere in possesso dei seguenti requisiti: diploma di maturità, cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’impiego, qualità morali e di condotta, non essere stati espulsi o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione etc. Nella domanda di partecipazione i candidati devono dichiarare il proprio nome e cognome, la data ed il luogo di nascita, la residenza o il domicilio e l'indirizzo di posta elettronica (dove ricevere eventuali comunicazioni), il codice fiscale, il titolo di studio richiesto, il possesso della cittadinanza italiana, di non avere condanne penali etc. Per poter partecipare al concorso i candidati dovranno affrontare le seguenti prove: una prova scritta, che consiste in un questionario con risposta a scelta multipla e che verterà  su argomenti di cultura generale oltre che sull’accertamento della conoscenza dell’inglese e delle conoscenze informatiche. Le altre prove da superare riguardano gli accertamenti di efficienza fisica, gli accertamenti psico-fisici e gli accertamenti attitudinali. La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le ore 23.59 del 2 marzo 2020. 

Per scaricare il bando del concorso e compilare il modello di domanda potete cliccare qui:

[bing_translator]

Un cast brillante e travolgente quello che ieri sera, al Teatro Centrale di Carbonia, ha letteralmente trascinato il numerosissimo pubblico all’interno di una casa di riposo per artisti, dove inizialmente tre ospiti, “ex cantanti lirici in pensione” diventano quattro per l’arrivo di un inaspettato ospite, loro conoscenza di vecchia data.
“Quartet”, di Ronald Harwood, scrittore e commediografo inglese, è una commedia frizzante, dai toni a volte malinconici, capace di far ridere e commuovere…Immedesimarsi è facile, data la grande professionalità degli artisti che, pur mettendo in scena un personaggio non in linea con il loro vero essere, riescono a coinvolgere tenendo sempre forte l’attenzione. Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini ed Erika Blanc, sono gli interpreti che non hanno bisogno di presentazioni, da sempre amati dal pubblico per la loro grande maestria nell’arte della recitazione, per la loro umiltà ed il loro grande carisma. Persone vere, semplici, capaci di emozionare con voci, espressioni e parole che invitano alla riflessione su un tema delicato come quello della terza età, dove spesso ci si sente inutili eppur si prova ancora il brivido del volersi mettere in gioco…spesso pur non piacendosi più per via del corpo che cambia, delle rughe che affiorano incuranti degli specchi e degli sguardi della gente.
Uno spettacolo da non perdere, che oggi 2 febbraio ha concluso, al Teatro di Sinnai, una tournèe che ha abbracciato tutta l’Italia che spera possa ancora rivedere sul palco attori di questo calibro, grandi nella loro semplicità.
Giuseppe, Cochi, Paola, Erika… ieri notte siete stati applauditissimi, che questi applausi possano sempre scaldarvi il cuore…grazie!

“Quartet” era il terzo appuntamento della nuova stagione di musica e danza organizzata dal Cedac con il patrocinio ed il contributo economico del comune di Carbonia.
Nadia Pische

    

        

 

[bing_translator]
Il Carbonia ha battuto 4 a 0 il Guspini (2 goal di Giuseppe Meloni, 1 a testa di Marcello Angheleddu ed Alessio Figos) e si è confermato capolista solitario del campionato di Eccellenza regionale. Alle sue spalle, ad un solo punto, il Castiadas, impostosi di misura sul Li Punti, 2 a 1. L’Ossese è stata battuta in casa dalla Nuorese in rimonta, 4 a 2, e scivola a 5 punti dal Carbonia, 1 punto avanti alla stessa Nuorese.
La Kosmoto Monastir ha interrotto la serie di 7 vittorie consecutive dell’Atletico Uri, battuto 3 a 1 e scavalcato dalla Ferrini che ha vinto 4 a 2 sul campo del La Palma Monte Urpinu di Graziano Mannu, sempre più solo all’ultimo posto in classifica.
L’Atletico Uri sabato 8 febbraio sarà protagonista con il Carbonia della finalissima della Coppa Italia, sul campo del Centro Federale di Sa Rodia, ad Oristano.
Il Guspini ha impegnato il Carbonia nella prima mezz’ora, giocata con il vento alle spalle, creando qualche problema alla difesa biancoblu. Il Carbonia ha reclamato un rigore per un evidente trattenuta su Alessio Figos, subito dopo le proteste si sono trasferite nell’area del Carbonia per un fallo apparso altrettanto evidente ma il direttore di gara, Andrea Senes di Cagliari, in entrambi i casi non ha concesso il penalty.
La partita si è sbloccata nel finale del tempo, prima con il goal di Giuseppe Meloni, poi con il raddoppio di Marcello Angheleddu, pronto a ribadire in rete di testa un pallone respinto dalla traversa su conclusione di Alessio Figos.
Chiusi i primi 45 minuti avanti di due goal, il Carbonia ha controllato con relativa tranquillità il risultato nella ripresa, Per il Guspini, brillante nella prima mezz’ora, tutto è diventato più difficile ed il Carbonia ha messo al sicuro il risultato con autentiche prodezze di Alessio Figos e Giuseppe Meloni, autori di due tiri al volo bellissimi per coordinazione, potenza e precisione, sulle quali nulla ha potuto il portiere del Guspini Nicola Loddo. Diego Pinna, preferito inizialmente a Suku Kassama Sariang, ha poi sciupato una grande opportunità per il quinto goal, ma la partita, a quel punto, era ormai chiusa, con un punteggio forse troppo severo per il Guspini.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/pcb.10221717949365919/10221717944605800/?type=3&theater

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/pcb.10221717978646651/10221717970646451/?type=3&theater

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/pcb.10221718015127563/10221718010167439/?type=3&theater

[bing_translator]

L’assessore regionale dell’Industria, Anita Pili, ha annunciato oggi la prosecuzione del percorso per la definizione del progetto di riconversione industriale della Carbosulcis (partecipata al 100 per cento dalla Regione), attualmente nella fase di chiusura concordata con la Commissione europea.

«La Carbosulcis può qualificare la sua azione da protagonista nella gestione delle attività legate ai processi di ‘economia circolare’, un sistema economico pianificato per riutilizzare materiali e risorse in successivi cicli produttivi, riducendo al massimo gli sprechi, in linea con le politiche di ‘green new deal’ che interesseranno prossimamente la Sardegna e che la Regione intende portare avanti.»

«Stiamo dando un impulso concreto alla nostra idea di sviluppo e pianificazione intelligente delle risorse. Nei giorni scorsi abbiamo avuto un primo incontro tecnico nel quale l’azienda, i sindacati ed i funzionari dell’Assessorato hanno iniziato a discutere e valutare il progetto presentato dall’amministratore della società – ha aggiunto l’assessore regionale dell’Industria -. Un’ipotesi che sembra essere pienamente compatibile e può affiancare e supportare il progetto Aria, che prevede la realizzazione a Nuraxi Figus di un hub energetico di proprietà regionale, unico in Italia per la produzione da fonti rinnovabili e lo stoccaggio in sottosuolo, un sistema per la valorizzazione di fertilizzanti dagli scarti di lavorazione del carbone e compost prodotto da Tecnocasic, e una coltivazione di spirulina a fini farmaceutici e alimentari.»

«Il passo successivo, a seguito dell’esame delle proposte, sarà il confronto con le forze politiche di maggioranza, e infine, con la Giunta regionale, attraverso il quale valuteremo la bontà del progetto finale, dando eventualmente mandato alla governance della società per la scrittura di un piano industriale da proporre alle rappresentanze sociali», ha sottolineato Anita Pili.

Nel prossimo incontro – programmato per il prossimo 20 febbraio – l’amministratore di Carbosulcis, Francesco Lippi, presenterà i dati relativi alle possibili ricadute occupazionali, alle professionalità richieste e a una ipotesi di piano economico che renda sostenibile il progetto.

[bing_translator]

La Monteponi ospita l’Orrolese, il Cortoghiana ad Arborea, il Villamassargia a Selargius. Il girone A del campionato di Promozione regionale entra nella fase decisiva con le partite della quarta giornata di ritorno.

La squadra di Fabio Piras cerca il riscatto dopo l’immeriatata sconfitta subita in rimonta sul campo della capolista Idolo. Quella di Marco Farci una conferma, dopo la bella vittoria conquistata con una clamorosa rimonta, 9 contro 11, con il Tortolì; l’undici di Titti Podda un nuovo risultato positivo, dopo la bella e meritata vittoria sull’Arborea.

Completano il programma della giornata, le partite Sigma De Amicis 1979-Idolo, Sant’Elena Quartu-Gonnosfanadiga, Tortolì-Villacidrese, Selo 2010-Andromeda e, infine, Tonara-Buddusò.

Il girone B del campionato di Prima Categoria propone sfide molto interessanti. La vicecapolista Atletico Narcao gioca a Sadali che la segue ad un solo punto; la Fermassenti ospita la Libertas Barumini; l’Atletico Villaperuccio cerca una conferma sul campo della Nuova San Marco, dopo la netta vittoria conquistata contro la Virtus Villamar; l’Antiochense, reduce dalla clamoosa vittoria sulla capolista Tharros, gioca sul campo del Calcio Capoterra, squadra che vorrà sicuramente riscattare il pesante 0 a 4 subita stete giorni fa a Narcao.

Comopletano il programma della quarta giornata di ritorno, le seguenti partite: Freccia Parte Montis-Gergei, Virtus San Sperate 2002-Gioventù Sportiva Samassi, Virtus VIllamar-Francesco Bellu e, infine, Santa Giusta Calcio-Tharros.

 

[bing_translator]

Il Carbonia ospita il Guspini per la 5ª giornata di ritorno del campionato di Eccellenza regionale (dirige Andrea Senes di Cagliari, assistenti di linea Davide Nurchi di Alghero e Roberta Falchi di Sassari). Andrea Marongiu deve rinunciare a Gioele Zedda, squalificato oper un turno dal giudice sportivo per somma di amminizioni (Federico Boi è stato diffisato per la quarta ammonizione), ma per il resto ha a disposizione la rosa al completo per affrontare la squadra di Giampaolo Murru, reduce dalla sconfitta interna con l’Ossese ma tre settimane fa vittoriosa sulla vicecapolista Castiadas. All’andata finì con la vittoria del Carbonia per 2 a 0, con i goal di Suku Kassama Sariang e Marcello Angheleddu.

Tra le dirette concorrenti nella lotta per la promozione in serie D, è in programma uno socntro diretto, tra Ossese e Nuorese. All’andata vinse l’Ossese, a Nuoro, 3 a 0, e la squadra barbaricina oggi si gioca molte delle residue possibilità di restare attaccata al treno promozione, perché alla vigilia è quarta, a 6 punti dal Carbonia capolista.

Il Castiadas, sulla carta, ha un impegno meno complicato, in casa, con il Li Punti.

Sugli altri campi, il La Palma di Graziano Mannu ospita la Ferrini e si giocano anche Kosmoto Monastir-Atletico Uri, Porto Rotondo-Bosa, Ghilarza-San Marco Assemini ’80 ed Arbus Calcio-Taloro Gavoi.

[bing_translator]

Venerdì mattina un gruppo di cittadini guidati da Daniele Mele, ha manifestato presso la sede AREA di Carbonia, per rivendicare risposte alla “fame di case” presente nel territoro. I manifestanti, hanno denunciato che «troppe famiglie sono senza casa, molte sono letteralmente in mezzo alla strada e, nonostante vi siano tante case chiuse, AREA non dà risposte».

Vediamo l’intervista realizzata con Daniele Mele.

[bing_translator]

Il dibattito sul progetto di metanizzazione della Sardegna si anima sempre più. Dopo l’incontro svoltosi venerdì mattina al MiSE, che non ha portato novità e, anzi, ha ribadito la posizione del M5S contraria alla dorsale, sono stati diversi gli interventi di esponenti delle forze politiche e sindacali, alcuni dei quali abbiamo già riportato nei giorni scorsi.

Sono molto dure, in particolare verso la sottosegretaria di Stato del MiSE Alessandra Todde (M5S), del segretario regionale del Partito Democratico, Emanuele Cani.

«Dopo le dichiarazioni della sottosegretaria al MiSE a proposito della metanizzazione della Sardegna c’è veramente poco da stare allegri ma parecchio da preoccuparsi – ha detto Emanuele Cani -. La fase di uscita dal carbone si avvicina ma di soluzioni alternative non pare se ne vedano. La metanizzazione dell’isola viene sollecitata da più parti come necessaria per arrivare a un sistema economico produttivo in grado di competere con gli altri centri d’Italia e d’Europa.»

«Ancora una volta si scivola sul populismo minimo che non giustifica tecnicamente e scientificamente certe posizioni – ha aggiunto Emanuele Cani -. La scelta della costruzione della dorsale, così come la metanizzazione dell’isola, passa per un lungo percorso di studio e concertazione e valutazione tecnico scientifica. Dire oggi che non si fa più nulla è, quantomeno, azzardato. E, come spiegano i tecnici e gli esperti, non potrà essere il collegamento con la Sicilia (da costruire chissà quando e con quali soldi) a fornire l’energia termica di cui hanno bisogno le nostre aziende ma anche le nostre case. Chi assume posizioni di governo deve lavorare per trovare soluzioni ai problemi e non crearne altri – ha concluso il segretario regionale del Parttito Democratico -. Più che si proclami la Sardegna ha bisogno di atti concreti e interventi immediati.»

[bing_translator]

Altra serata “magica”, ieri sera, al Teatro Centrale di Carbonia, con il terzo appuntamento della nuova stagione di musica e danza organizzata dal Cedac con il patrocinio ed il contributo economico del comune di Carbonia. Sul palco è andata in scena “Quartet”, una commedia con artisti d’eccezione: Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini, Erika Blanc, con la regia di Patrick Rossi Gastaldi.

Prima dello spettacolo, sul quale pubblicheremo in giornata articolo di commento ed un ricco album fotografico, Nadia Pische ha realizzato l’intervista con i quattro artisti, che vi proponiamo.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10221708878499153/