Sport

Dopo il cambio in panchina tra Masini e Massidda, la Sulcispes affronta la delicata trasferta di Elmas.

paolo-massidda

Dopo una settimana difficile, segnata dalla sconfitta interna contro l’Astro e dal conseguente avvicendamento in panchina tra Andrea Masini e Paolo Massidda, la Sulcispes prova a ricominciare. E lo farà partendo dal PalaDelrio di Elmas, dove i sulcitani saranno di scena sabato pomeriggio, alle 18.00, al PalaDelrio di via Giliacquas, a Elmas (dirigeranno Riccardo Solinas di Sestu e Davide Mulliri di Settimo San Pietro).
Contro i masesi di coach Alessio Orani, finora penultimi con un bilancio di una vittoria e 8 sconfitte nei 9 incontri disputati, coach Massidda – tornato in panchina a pochi mesi di distanza dalla vittoria nel campionato di Promozione, cercherà di ottenere punti importanti nella caccia alla post season.

«E’ stata una settimana particolare – ammette Paolo Massidda – mai mi sarei immaginato di tornare a guidare la prima squadra dopo pochi mesi. Non stiamo attraversando certamente un bel periodo, anche a causa degli infortuni che non ci permettono di trovare ritmo in allenamento. Penso, in particolare, agli acciacchi accusati da Fox Layne e Farci. Ma ora è il momento di ritrovare autostima e tranquillità, cercando di evitare sovraccarichi di tensione.»
A Elmas, i lagunari saranno chiamati ad affrontare nuovamente quel “complesso” da trasferta che ha caratterizzato la prima parte di stagione. 
«Spesso ci è mancato un pizzico di personalità – aggiunge il nuovo coach lagunare – cercheremo di migliorare anche in questo. L’Elmas è un avversario da rispettare, come tutti, del resto, in questo campionato. Le prime 9 giornate ci hanno detto che non si può sottovalutare nessun avversario. Mi aspetto un approccio positivo ma sono anche consapevole che non tutto potrà andare subito perfettamente. Dobbiamo imparare a gestire i momenti di difficoltà: troppo spesso, quando perdiamo le nostre certezze, tendiamo a scomparire dalla partita. Ci vuole più concentrazione.»

Comments

comments

Tags: , , , , ,

Leave a Reply