Sport

La Dinamo cresce anche in Europa. Vince 75 a 65 in Siberia ed ora è quarta nel girone di Champions League.

La Dinamo cresce anche in Europa. La squadra di Federico Pasquini ha confermato oggi di essere in grande crescita e in fiducia, andando a vincere in Siberia, sul campo dell’Enisey Krasnoyarsk, con il punteggio di 75 a 65 (primo tempo 42 a 34).

Pierre e compagni hanno fatto capire subito quali fossero le loro intenzioni, con un primo quarto brillantissimo con un parziale iniziale di 16 a 0 che al 10′ li ha visti avanti di ben 11 lunghezze: 26 a 15. In grande evidenza Pierre, autore di due triple pesantissime. Nel secondo quarto l’Enisey si è riportata in partita con un break di 12 a 4, ad un solo possesso di distanza, ma la Dinamo non s’è disunita, e con Jones ed il duo Planinic-Pierre è tornata avanti di 8 lunghezze al termine del primo tempo: 34-42.

In avvio di secondo tempo è stato Shawn Jones a trascinare la squadra sassarese, portandosi ad un bottino personale di 16 punti, ed il vantaggio è cresciuto al 30′ a +12: 48 a 60. L’ultimo quarto ha visto la squadra siberiana tentare di riavvicinare la Dinamo che è stata però brava a respingere ogni tentativo e a chiudere con un punteggio netto: 75 a 65. Per la Dinamo è la seconda vittoria esterna in Champions dopo quella di Murcia, ed ora la qualificazione alla fase successiva è più vicina.

«Abbiamo fatto una buona partita, era importante l’approccio all’inizio del match e poi è stato fondamentale disinnescare la loro inerzia quando hanno reagito, perché quando prendono il ritmo sono davvero pericolosi – ha commentato Federico Pasquini -. Siamo stati bravi a riprendere il controllo della partita, con una buona difesa, muovendo bene la palla in attacco e costruendo dei buoni tiri. Abbiamo mantenuto bene il controllo anche nel secondo tempo, con un’ottima mentalità da parte di tutti, che hanno lavorato duro per vincere questa che era una gara importantissima per andare avanti in questa competizione.»

Sabato la Dinamo si rituffa nel campionato, con una trasferta molto difficile, sul campo dell’imbattuta capolista Germani Brescia dell’ex Brian Sacchetti.

Enisey Kranosnoyarsk 65 – Dinamo Banco di Sardegna 75.

Parziali: 15-26; 19-16; 14-18; 17-15.

Progressivi: 15-26; 34-42; 48-60; 65-75.

Enisey Krasnoyarsk: Dowdell 12, Hilliard 13, Gudumak 2, Liutych 7,  Rebec 4, Zavoruev 8, Zakharov 7, Ellis 5, Braimoh 5, Pavlov, Kanygin 2, Mitusov. All. Oleg Okulov.

Banco di Sardegna: Spissu, Gallizzi, Bamforth 14, Planinic 11, Devecchi, Randolph, Pierre 17, Jones 16, Hatcher 12, Polonara 5, Picarelli, Tavernari. All. Federico Pasquini.

Comments

comments

Tags: , , ,

Leave a Reply