Archeologia industriale

Via alla prima edizione del concorso fotografico che, nell’ambito del progetto “Rosas Villaggio Globale”, vuole recuperare la memoria di uno dei siti più suggestivi del Sulcis.

All’interno del progetto “ Rosas Villaggio Globale” nell’ambito del Por Sardegna FErs 2014+2020, bando Culture Lab 2018 “Sostegno finanziario alle imprese del settore culturale e creativo per lo sviluppo di progetti culturali innovativi”, e finanziato con un contributo da parte della Direzione generale dell’Assessorato alla Pubblica istruzione, Beni culturali, Informazione, Sport e Spettacolo della Regione Autonoma della Sardegna, prende il via a Narcao, la I edizione del concorso fotografico dal tema “ La miniera di Rosas, dalle origini alla chiusura”. “L’intento del concorso è recuperare la memoria di un luogo dal punto di vista storico e antropologico. L’interesse per la vita quotidiana del villaggio – spiega Gianfranco Tunis, presidente dell’ Associazione miniere Rosas che gestisce l’importante sito di archeologia industriale tra le colline di Terrubia – è finalizzato alla creazione di una mostra e un catalogo fotografico, ad ogni modo creare un archivio di importanza storica e culturale”. Il concorso fotografico vuole rendere omaggio a tutte quelle famiglie che hanno vissuto e lavorato nella miniera, perfettamente incastonata in una natura meravigliosa. Il villaggio minerario di Rosas, a differenza di altre centinaia di villaggi minerari abbandonati, è tornato a vivere grazie al turismo e a diverse iniziative culturali, Tra queste, appunto, il concorso fotografico che, attraverso immagini e video dall’apertura del sito sino alla sua chiusura ufficiale, avvenuta nel 1980, vuole arricchire le storie e i racconti degli ex minatori che a Rosas hanno vissuto e lavorato. La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti i fotografi non professionisti e senza limiti d’età, italiani e stranieri. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di cinque fotografie da trasmettere unitamente alla scheda di iscrizione debitamente compilata e firmata. Sono ammesse fotografie in bianco e nero e a colori con inquadrature sia verticali sia orizzontali. La risoluzione di ciascuna foto deve essere di 300 dpi e in formato JPEG (.jpg). Non sono ammesse opere interamente realizzate al computer. Le fotografie dovranno essere di proprietà del concorrente. Ogni immagine deve avere numero progressivo ed essere titolata. Le immagini non conformi alle specifiche non verranno prese in considerazione. Il materiale, unitamente alla scheda di iscrizione, dovrà essere consegnato entro il 22 novembre.
Alle prime tre fotografie classificate, e scelte da una giuria di esperti, saranno abbinati i seguenti premi:
  • 1° classificato: un weekend nel Villaggio Minerario di Rosas: soggiorno di una notte per due persone in camera matrimoniale con colazione (valido fino al 31/12/2020, esclusi i festivi).
  • 2° classificto: una cena per due persone nella pizzeria del Villaggio Minerario di Rosas (valido fino al 31/12/2020, esclusi i festivi).
  • 3° classigjcato: una visita guidata al Villaggio Minerario e in galleria per due persone.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply